Articoli

CNA FEDERMODA: Guida Sistema Moda e Formazione

Su proposta dei Presidenti di Mestiere dell’Unione Federmoda Toscana è stato organizzato un incontro per approfondire insieme alle agenzie formative di CNA il sistema della formazione e lavoro nel comparto Moda.

In accordo con il Presidente dell’Unione Paolo Pernici, il dibattito che ne è scaturito ha dato luogo alla volontà di redigere un documento “work in progress” di supporto alle aziende per orientarsi meglio nel mondo della formazione e alle strutture provinciali CNA per tessere collaborazioni più strette con il mondo della scuola.

Perciò senza alcuna pretesa di esaustività, è stata redatta una guida che fotografa i principali strumenti al momento disponibili in materia di formazione ed inserimento nel mercato del lavoro per il comparto Moda in Toscana. Vengono inoltre dettagliate le richieste di fabbisogno evidenziate dagli imprenditori dei diversi comparti e dati alcuni spunti di riflessione per il lavoro futuro.

Il documento sarà di volta in volta attualizzato e fruibile on line.

Scarica la GUIDA SISTEMA MODA E FORMAZIONE

Artigianato italiano patrimonio Unesco

CNA Federmoda Toscana condivide la proposta di Klaus Davi al ministro Calenda

“L’artigianato come risorsa dell’eccellenza italiana ha le caratteristiche per essere considerato un patrimonio nazionale e un patrimonio dell’intero sistema. Fino a investire su questa unicità con la stessa forza che facciamo per il patrimonio storico e artistico dell’Italia”. Il presidente CNA Federmoda Toscana, Bruno Tommassini, apre alla proposta del massmediologo Klaus Davi di elevare l’artigianato italiano a patrimonio Unesco.

Una proposta rilanciata lunedì scorso da Davi, cu sui c’è stata un’apertura del governo per voce del sottosegretario al Turismo Dorina Bianchi, dopo che il massmediologo – che sta lavorando a un’inchiesta sul Made in Italy – aveva inviato una lettera al ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda.

Ti interessa?
Continua a leggere sul sito di CNA Toscana