Produttori di AEE – pagamento della quota annuale 2019: punto della situazione

Annualmente i produttori di AEE sono tenuti a pagare le tariffe per la copertura degli oneri per il monitoraggio e il funzionamento del Comitato di Vigilanza e il Comitato di indirizzo dei RAEE e per la tenuta del Registro AEE. Segnaliamo al riguardo che il Comitato di Vigilanza al momento è decaduto e non ancora rinominato.

La tariffa si compone di importo fisso (10 Euro) e di un importo variabile da versare sulla base delle quote di mercato che si calcolano dal MUD.

Questo pagamento è da effettuarsi entro il 30 settembre di ogni anno, termine posticipato, senza oneri di mora, entro il 31 ottobre dal Comitato di Vigilanza RAEE.

Ricordiamo che il ritardato versamento è soggetto ad un pagamento della tariffa maggiorata degli interessi nella misura del tasso legale vigente, con decorrenza dal primo giorno successivo alla scadenza di detto termine.

Alla data in cui scriviamo, il Ministero dell’Ambiente non ha ancora fornito le modalità di calcolo delle quote e le tariffe relative all’anno 2018, pertanto vi è l’impossibilità di adempiere.

Provvederemo alla pubblicazione di informazioni in merito non appena ne saremo a conoscenza, ma suggeriamo comunque di monitorare l’Area riservata del portale Registro AEE, nella Sezione «Quote e tariffe» dove vengono rese visibili le quote e le tariffe per ciascuna impresa, con le relative modalità di versamento.