Manovra di bilancio, CNA tiene la guardia alta

Fisco e manovra, no al tiro al bersaglio sugli artigiani

Le prime indicazioni della manovra di bilancio e del decreto fiscale preoccupano per gli effetti negativi su artigiani e piccole imprese. E’ quanto afferma CNA pur apprezzando la decisione del Governo di evitare il temuto aumento dell’Iva e confermare l’ecobonus.

In particolare le modalità ipotizzate per il contrasto delle frodi in materia di crediti fiscali e l’obbligo del committente di versare le ritenute operate dalle imprese di tutta la filiera dell’appalto sui propri dipendenti provocherebbero un aggravio delle condizioni operative delle piccole imprese che già scontano il deterioramento del ciclo economico e le crescenti difficoltà nell’accesso al credito.

CONTINUA A LEGGERE SUL SITO DI CNA NAZIONALE CLICCANDO QUI