APPRENDISTATO – Uno sgravio per le micro imprese

Un importante riconoscimento per tutto il mondo dell’artigianato e delle micro imprese. CNA esprime soddisfazione per l’approvazione da parte della Commissione Bilancio del Senato dell’emendamento presentato dal Senatore Daniele Manca anche su sollecitazione della Confederazione per promuovere l’occupazione giovanile.

Si tratta dell’introduzione nel 2020 di uno sgravio contributivo totale per i primi tre anni a favore dei contratti di assunzione di apprendisti primo livello da parte di imprese fino a nove dipendenti. Il contratto di apprendistato costituisce per le nostre imprese un canale privilegiato per l’assunzione stabile e per la trasmissione del sapere e del saper fare.

Ti interessa? Continua a leggere sul sito di CNA CLICCANDO QUI

COMPETITIVITÀ – La nuova “Nuova Sabatini” potenziata dalla Legge di Bilancio

Esce decisamente potenziata dalla Legge di bilancio recentemente approvata la Nuova Sabatini.

Un’ottima notizia. Si tratta, infatti, di uno dei principali strumenti agevolativi che hanno l’obiettivo di accrescere la competitività del sistema produttivo attraverso il sostegno all’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature da parte di micro, piccole e medie imprese

Oltre a prevedere un rifinanziamento di 105 milioni di euro per il 2020 (540 milioni di euro complessivi per il periodo 2020-2025), la Legge di bilancio introduce alcune significative novità, con un forte orientamento all’innovazione tecnologica, al supporto delle aree in ritardo di sviluppo, alla sostenibilità ambientale.

Nello specifico, oltre alla conferma del contributo pari al 2,75% per acquisti “ordinari” di beni materiali e immateriali nuovi, viene mantenuta la maggiorazione del 30% per gli investimenti in beni strumentali “Impresa 4.0, con un contributo che sale così al 3,575%.

Ti interessa? Continua a leggere sul sito di CNA nazionale CLICCANDO QUI

 

Per informazioni:

marlene sotomayor cna pisa

 

Marlene Sotomayor Gonzalez
050 876594
sotomayor@cnapisa.it

GUSTO TOSCANO – Premiazione a Pisa il 15 gennaio

Il prossimo 15 gennaio si svolgerà la premiazione del contest “Gusto Toscano”, iniziativa promossa e coordinata da CNA Toscana in collaborazione con il quotidiano La Nazione.

DOVE
L’evento si svolgerà presso la sala Bonsignori della sede di CNA Pisa a La Fontina (Ghezzano – Pisa) a partire dalle ore 17.00 di mercoledì 15 gennaio.

La classifica dei partecipanti ha visto il coinvolgimento di 69 imprese del territorio pisano.

I primi tre classificati sono:
1° Osteria Lago Ponte d’Oro di Arena Metato
2° Enomacelleria Lo Scalco
di San Miniato
3° Pizzeria da Lara di Pisa

Ai tre vincitori verranno consegnati i seguenti premi:

1° classificato : smartbox con viaggio per 2 persone + voucher servizi* consulenza Cna € 500

2° classificato : voucher servizi* consulenza Cna € 300

3° classificato : voucher servizi* consulenza Cna € 200


Per maggiori informazioni:

Sabrina Perondi 
perondi@cnapisa.it

SMART & START – Finanziamento agevolato fino all’80%

Hai una start up innovativa? Hai meno di 36 anni oppure sei una donna?
Questo è il finanziamento che fa per te.

Riparte “Smart&Start Italia”. Da lunedì 20 gennaio potranno essere presentate, esclusivamente per via telematica, le domande per chiedere le agevolazioni alle Start Up innovative secondo le modifiche apportate dal Decreto Crescita a questo regime di aiuti. Sarà importante non perdere l’attimo: le agevolazioni verranno concesse in base all’ordine cronologico di arrivo delle istanze.

Le novità del Decreto Crescita

I cambiamenti introdotti dal Decreto Crescita riguardano la semplificazione dei criteri di valutazione e di rendicontazione, il rafforzamento delle agevolazioni e l’introduzione di nuove premialità, in particolare nei confronti delle imprese meridionali, femminili e giovanili.

Finanziamento agevolato senza interessi per un importo pari all’80% delle spese ammissibili (compreso il capitale circolante), della durata massima di 10 anni.

Il finanziamento agevolato può essere elevato al 90% delle spese ammissibili se la compagine societaria della startup innovativa:

– è interamente costituita da giovani under 36 e/o da donne, oppure

– prevede la presenza almeno un esperto con titolo di dottore di ricerca (o equivalente), conseguito da non più di 6 anni e impegnato stabilmente all’estero in attività di ricerca o didattica da almeno 3 anni.

Misura dedicata a:

a) Startup innovative costituite da non più di 60 mesi, di piccola dimensione (micro e piccole imprese), con sede su tutto il territorio nazionale.

b) Persone fisiche che intendono costituire una startup innovativa.

Sono ammissibili piani di impresa che prevedono spese (compreso il capitale circolante) di importo non superiore a 1,5 milioni di euro e non inferiore a 100.000 euro e che siano, congiuntamente o alternativamente:

a) caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico e innovativo;

b) mirati allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale, dell’intelligenza artificiale, della blockchain e dell’internet of things;

c) finalizzati alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata.

Le domande di agevolazione, insieme ai piani di impresa, possono essere presentate dal 20 gennaio 2020 esclusivamente per via elettronica.

Per informazioni: 

marlene sotomayor cna pisa

 

Marlene Sotomayor Gonzalez
050 876594
sotomayor@cnapisa.it

BONUS EDILIZIA – Piacciono e fanno bene all’economia

Quasi 116 miliardi di euro spesi in dieci anni dagli italiani per il recupero del patrimonio edilizio. E’ il bilancio calcolato dal rapporto biennale dell’Agenzia delle Entrate e del ministero dell’Economia su “Gli immobili in Italia” al capitolo dedicato all’impatto delle agevolazioni fiscali sulle costruzioni.

Tra il 2007 e il 2016 sono stati effettuati in totale 27,1 milioni di interventi sul patrimonio immobiliare per una spesa di 115,9 miliardi con un importo medio per intervento di 4.300 euro. Il rapporto evidenzia che sono stati sfruttati gli incentivi sisma bonus e il bonus per le ristrutturazioni. In particolare, nell’anno di imposta 2016, gli immobili per i quali sono stati dichiarati lavori di ristrutturazione sono quasi 1,5 milioni con un beneficio medio annuo (per immobile) di 465 euro.

Continua sul sito di CNA nazionale CLICCANDO QUI

Le luci d’artista il nuovo must dell’Epifania

Lo dice un’indagine di CNA Turismo

Le loro fotografie hanno fatto il giro del mondo. Perché il simbolo della Dolce Vita rimane una icona pop pur con tutti i suoi acciacchi. Ma a rilucere in Italia non ci sono solo gli addobbi luminosi che hanno riportato la romana Via Veneto ai fasti di un tempo, perlomeno nelle luminarie. Da un capo all’altro del Paese, infatti, a illuminare le sere fino all’Epifania, e talvolta anche dopo, si accendono sempre più numerose luci speciali, praticamente spettacoli luminosi, in grado di far sognare a occhi aperti anche i turisti. Una indagine di CNA Turismo aiuta a scoprire le iniziative più interessanti. Stilando una top ten di meraviglie urbane (apertissima ai suggerimenti) particolarmente di tendenza quest’anno, con centri storici e borghi artistici in cima alle preferenze dei vacanzieri.

Torino è stata la prima città a sperimentare il successo presso i turisti delle sue luci d’artista. E ancora la fiaba raccontata lungo la centralissima via Lagrange incanta grandi e piccini.

Continua a leggere sul sito di CNA Nazionale CLICCANDO QUI 

AUGURI DI BUONE FESTE – Orari uffici CNA Pisa durante le festività

Gli Uffici CNA in occasione delle prossime festività, oltre alle giornate festive, resteranno chiusi anche i giorni: 24, 27 e 31 Dicembre.

Gli uffici resteranno chiusi anche nei pomeriggi di lunedì 23 e 30 Dicembre. In quei giorni l’orario di apertura al mattino sarà: 8,00 – 13,00

ADEGUAMENTO PRIVACY – Via ai controlli e sanzioni per le imprese

ADEGUAMENTO PRIVACY: TERMINE DI TOLLERANZA SCADUTO, IL VIA A CONTROLLI E SANZIONI PER LE IMPRESE

Ti ricordiamo che dalla data del 24.05.2018 è operativo il regolamento Europeo 2016/679 sulla Privacy e successive modifiche e dal 19 maggio 2019 è scaduto il “termine di grazia” in forza del quale il Garante per la protezione dei dati personali avrebbe tenuto un approccio soft sull’applicazione delle sanzioni previste per violazioni del GDPR.

Ad oggi è decorso il periodo transitorio c.d di ”tolleranza” ed è tempo di verifiche e controlli, pertanto tutte le aziende devono avere configurato un adeguato sistema di gestione, da mantenere costantemente aggiornato.

L’Europa ci chiede di non trattare più la protezione dei dati personali come una mera questione burocratica ma di considerarla una modalità integrata nella gestione aziendale.

Ricordiamo che Il GDPR si applica a tutte le ipotesi in cui venga posto in essere un trattamento di dati personali, non esistono categorie di soggetti giuridici esentati dal rispetto del regolamento.

Per prima cosa occorre avere consapevolezza di ciò che si ”ha” e di come lo stiamo ”facendo”, mettendo in relazione la propria attività di trattamento e la tipologia di dati trattati relativamente alle categorie soggettive degli interessati.

Di seguito i principali adempimenti:

–        analisi della situazione aziendale: check list impresa, all’ analisi dei trattamenti effettuati e dei soggetti interessati;

–        redazione delle informative e al  relativo modulo di consenso ;

–        redazione delle  lettere di incarico e delle  informative dei dipendenti;

–        nomina dei Responsabili del trattamento;

–        la istituzione del registro dei trattamenti del titolare e ove necessario del registro dei trattamenti del responsabile;

–        controllo di conformità e di adeguamento al RGPD dei siti internet aziendali, di APP o di altri software, anche in conformità al Provvedimento del Garante sui “cookies”;

–        individuazione delle misure di sicurezza adottate e al  controllo della loro corretta implementazione ex art. 32 del RGPD 2016/7;

–        formazione degli addetti e delle figure apicali;

–        Valutazione d’Impatto o DPIA: una procedura in base alla quale il titolare del trattamento è chiamato a valutare e gestire i rischi che un determinato trattamento può comportare per i diritti e le libertà dei soggetti interessati che è obbligatoria in tutti i casi in cui il trattamento dei dati può presentare un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone fisiche (quando vengono trattati dati sensibili o giudiziari; nei casi di trattamenti automatizzati; nei casi di profilazione; quando viene condotto un monitoraggio sistematico (videosorveglianza) e quando vengono trattati dati sensibili su larga scala).

Le regole sulle sanzioni Privacy sono disciplinate dagli articoli 83 e 84 del GPDR e le sanzioni  vengono applicate in base a quanto previsto dal Regolamento UE ma l’importo è determinato in base alla tipologia di violazione:  10 milioni di euro o 2% del fatturato mondiale annuo dell’anno precedente o 20 milioni di euro o 4% del fatturato  mondiale annuo dell’anno precedente.

Se ancora non hai provveduto, ti invitiamo a contattarci:

Tel. 050876366
privacy@cnapisa.it

SERVIZIO CIVILE – Uscite le graduatorie del Bando 2019

Informiamo tutte le persone interessate che sono state pubblicate le graduatorie dei volontari selezionati del Bando 2019 per il servizio civile universale.

CONSULTA ADESSO LE GRADUATORIE CLICCANDO QUI

 

Bando Internazionalizzazione – Nuova apertura con contributi a fondo perduto fino al 50%

In apertura il 18 dicembre il nuovo Bando Internazionalizzazione rivolto a imprese manifatturiere e turistiche per promozione su mercati esteri

Contributi a fondo perduto fino al 50%  alle imprese per la realizzazione di progetti di Internazionalizzazione per partecipazione a fiere internazionali, apertura show room all’estero, attività promozionali su mercati esteri e consulenze su internazionalizzazione

PER IMPRESE MANIFATTURIERE E PER PROMOZIONE SU MERCATI ESTERI DI ATTIVITÀ TURISTICHE

Partecipazione a fiere e saloni internazionali, Promozione mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero, Servizi di supporto per l’organizzazione di eventi promozionali in Italia e all’estero, Supporto specialistico all’internazionalizzazione, Supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati.

Finalità e obiettivi: supportare le piccole e medie imprese toscane, anche in forma associata, mediante il sostegno a programmi di investimento finalizzati all’internazionalizzazione in Paesi esterni all’area UE.

Per informazioni:

Marlene Sotomayor Gonzalez
050876594
sotomayor@cnapisa.it