Webinar dell’Innovazione & TOCC – Martedì 6 Dicembre 2022, ore 16.30 – ZOOM

Artex, in collaborazione con la Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della CulturaINVITALIA  e la Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione, ha organizzato Martedì 6 Dicembre 2022, alle ore 16.30, sulla piattaforma ZOOM, un webinar di presentazione dell’avviso pubblico “Transizione digitale organismi culturali e creativi” (TOCC), che vuole favorire l’innovazione e la digitalizzazione delle micro e piccole imprese, enti del terzo settore e organizzazioni profit e no profit.

TOCC è promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura e rientra nelle misure del PNRR, con un investimento di 115 milioni di euro ed è rivolto alle aziende che fanno parte delle Industrie Culturali e Creative. L’agevolazione prevista è pari al 80% dei costi ammessi, fino ad un massimo di 75.000 euro e la scadenza di presentazione delle domande è il 1 febbraio 2023.

AGENDA

  • 16,30 – Maria Luisa Amante, Direzione Generale Creatività Contemporanea – Ministero della Cultura
  • 16,40 – Alessandro Monti, Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione – Introduzione al tema “La Transizione Digitale”
  • 17,00 –  Vittorio Fresa, Invitalia – Presentazione Bando TOCC
  • 17,30 – Maria Elena Angeli, Artex – Q&A e tematiche MPMI creative

Per partecipare al webinar gratuito REGISTRATI QUI

 

Università, innovazione e imprenditoria: anche il presidente di CNA Pisa al Co Creation Summit di Monaco

Università, innovazione, imprenditoria. Anche il presidente territoriale di CNA Pisa, Francesco Oppedisano, presente in questi giorni, insieme ad una delegazione dell’Università di Pisa, al Co Creation Summit organizzato da Start for future di Monaco

Oppedisano infatti è arrivato in Germania – insieme ad Alessio Cavicchi, Professore ordinario di Economia ed estimo rurale al Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari, agro-ambientali e nuovo delegato del rettore Zucchi per la promozione della cultura imprenditoriale e dell’innovazione – con una delegazione in rappresentanza dell’Ateneo e del tessuto imprenditoriale pisano.

Il summit, al quale hanno preso parte alcuni docenti Unipi e due squadre di giovani imprenditori, si rivolge ai rappresentanti degli ecosistemi dell’innovazione, delle università, dell’industria, delle start-up, dei responsabili politici e degli appassionati di innovazione in generale.

Start for Future (SFF), nello specifico, è l’alleanza europea in più rapida crescita di università imprenditoriali, incubatori collegati alle università, industria internazionale e organizzazioni pubbliche che operano come un hub imprenditoriale aperto che guida l’innovazione sistemica. Start for Future collega talenti e startup in fase iniziale con le sue risorse e un’ampia rete di partner del settore, affrontando gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e combinandoli con modelli di business altamente impattanti, redditizi e scalabili.

Una “due-giorni”  che è stata anche un’occasione di confronto e condivisione  – tra università europee e del mondo – dei migliori modelli e best practice mossi dalla volontà di rendere anche l’ateneo pisano sempre più aperto a nuove idee innovative.

Anche Oppedisano, in rappresentanza di CNA Pisa, ha raccontato la sua esperienza professionale portando a Monaco la testimonianza del tessuto imprenditoriale pisano con un focus particolare dedicato all’innovazione.

Insieme al presidente di CNA Pisa e al professor Cavicchi, anche Federico Niccolini, professore associato di Organizzazione Aziendale presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Pisa e Sabrina Tomasi, Assistente di ricerca nella squadra del Professor Cavicchi.

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)

Artigianato e digitale: CNA Pisa incontra in Camera di Commercio una delegazione di 12 professionisti provenienti da 6 paesi europei

Artigianato e digitalizzazione: la mattina di venerdì 25 novembre, in Camera di Commercio a Pisa, si è svolto un incontro per parlare delle nuove sfide che investono sempre di più i vecchi mestieri a partire dalla rivoluzione tecnologica.

Il seminario, coordinato da Carla Sabatibni, ceo di NKey e progettista di percorsi europei, è stato organizzato in collaborazione con CNA Pisa che ha coinvolto anche Artex per analizzare – con tutti gli attori coinvolti – l’andamento del mondo artigiano e l’impegno messo in campo per tutelarlo, salvaguardarlo e, contestualmente, valorizzare il suo prezioso patrimonio.

Tra gli obiettivi in campo anche il saperlo rendere sempre più competitivo beneficiando della digitalizzazione, talvolta non sempre immediata e accessibile alla figura tradizionale del Maestro Artigiano.

Ecco che CNA Pisa – insieme a NKey – ha accolto una delegazione di 12 ospiti provenienti da 6 paesi europei (Spagna, Malta, Portogallo, Romania, Inghilterra e Polonia) che hanno ricevuto una panoramica a tutto tondo sul mondo dell’artigianato e sulle iniziative che l’associazione di categoria, di concerto con gli altri attori coinvolti, mette in campo per valorizzarlo.

Tra queste un particolare accento è andato agli incontri dedicati al maestro artigiano nelle scuole e istituti superiori, ai pacchetti turistici esperienziali e ai laboratori ad hoc dedicati a visitatori e bambini. Incontri e occasioni, questi ultimi, pensati proprio per scongiurare la scomparsa della figura dell’artigiano, dei vecchi mestieri e del prezioso patrimonio culturale del nostro Paese.

Per andare ancora di più nello specifico ricordiamo che l’azienda informatica santacrocese Nkey da oltre un anno sta coinvolgendo realtà artigiane locali nel progetto Erasmus+ ArITsan.

Di cosa si tratta?

Finanziato da fondi europei, ArITsan nasce da una riflessione dell’associazione rumena capofila, ProXpert, sulla precarietà del settore artigiano europeo che, ad ogni latitudine senza eccezione alcuna, sta attraversando una fase di elevata criticità.

Un progetto ampio che mira a promuovere l’alfabetizzazione imprenditoriale e nuovi approcci educativi all’informatica e al digitale pensati appositamente per artigiani senior. Del resto l’eredità culturale di ogni paese, primo fra tutti l’Italia, non può prescindere dal prezioso patrimonio artistico custodito dagli artigiani più anziani che, inevitabilmente, stanno da tempo facendo i conti con un modello di imprenditoria sempre più informatizzato e digitale che, senza un’adeguata guida, rischia di confinarli ai margini del mondo imprenditoriale costringendoli a chiudere i battenti e a disperdere il loro prezioso patrimonio culturale e artigianale.

Ecco che proprio partendo da questi presupposti, Carla Sabatini, una dei quattro soci fondatori della santacrocese Nkey nonché membro di presidenza CNA Pisa area cuoio, ha preso le redini del coordinamento del team italiano individuando un target di artigiani senior che possieda solide competenze artigianali ma non adeguate competenze ITC. In questo modo, contando sull’appoggio e il contributo di Cna Pisa e della sua agenzia formativa Copernico, ha promosso la loro partecipazione ad attività educative volte a migliorare le competenze informatiche e digitali, spiegando altresì il potenziale dell’e-commerce e del variegato patrimonio “unito nella diversità” dell’Unione Europea.

A chiusura dell’incontro CNA Pisa ha dato la propria disponibilità ad organizzare e realizzare un nuovo tavolo di lavoro coinvolgendo direttamente il tessuto imprenditoriale e quindi tutti i Maestri Artigiani del territorio provinciale.

“Data la storia dell’artigianato italiano e la ricchezza della tradizione artigiana, un progetto come ArITsan ci ha permesso di lavorare per il territorio portando alla luce le reali difficoltà dei nostri artigiani – ha commentato Sabrina Perondi, coordinatrice sindacale di CNA Pisa -. CNA è di nuovo in prima linea per salvaguardare e tutelare le loro attività e la tradizione dell’artigianato artistico italiano”.

Spesso la debolezza dell’artigiano sta nella difficoltà di proporsi in un mercato sempre più digitalizzato e in continuo cambiamento.

Parole confermate dalla vice-direttrice di CNA Pisa, Barbara Carli, anche lei presente all’incontro in Camera di Commercio: “Ringrazio Carla Sabatini di NKey, Elisa Guidi di Artex, Valter Tamburini e la CCIAA per aver ospitato questo interessantissimo seminario. Spesso la debolezza dell’artigiano sta nella difficoltà di proporsi in un mercato sempre più digitalizzato e in continuo cambiamento.

Ecco che la vera sfida, talvolta complessa, sta nel far riconoscere il proprio valore e nel passare il proprio sapere.  Utilizzare il digitale, per trasmettere l’importanza del talento delle proprie mani può dare un contributo tangibile per salvare le attività di eccellenza dal rischio di scomparsa che le minaccia. Una circostanza che dobbiamo scongiurare e che, come associazione di categoria, faremo tutto quanto è in nostro potere affinché non accada. La giornata di oggi si inserisce perfettamente in questo contesto”.

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)

CNA Pisa e Casa della Donna insieme per promuovere il progetto “Diamo un taglio alla violenza contro le donne”

Presentato questa mattina (lunedì 21 novembre 2022), nella sede di CNA Pisa, il progetto – nato nell’ambito delle iniziative dedicate alla giornata nazionale contro la violenza sulla donna – rivolto alle categorie di parrucchiere/i ed estetiste/i già sperimentato in diverse città italiane

Un’idea dell’associazione Casa della donna di Pisa che ha trovato immediatamente il sostegno dell’associazione di categoria pisana che, oltre a sposare interamente la nobile causa, ha invitato ad aderire tutta la categoria dei parrucchieri ed estetisti che rappresenta.

Data la preoccupante crisi economica sia la Casa della donna di Pisa che CNA non vogliono gravare sui titolari delle attività chiedendo sconti o “tagli sociali”, ma desiderano fare un appello congiunto confidando nella generosità delle cittadine e dei cittadini che, al momento del pagamento del servizio/trattamento di benessere ricevuto, su invito del loro parrucchiere/a o estetista di fiducia potranno donare un contributo al Centro antiviolenza della Casa della Donna.

C’è tempo a partire da domani, martedì 22 novembre, fino al 22 dicembre per fare una donazione.

In cambio, dal canto suo, la Casa della donna propone un incontro di formazione sui temi della violenza contro le donne dedicato alle due categorie e una restituzione in termini di visibilità per quei negozi che aderiranno al progetto, mediante una campagna di pubblicizzazione sui suoi canali social. 

Presenti alla conferenza stampa, oltre a Marcello Bertini, coordinatore sindacale CNA Pisa, Carla Pochini, presidente casa della donna di Pisa e Carlo Musto, presidente acconciatori CNA Pisa anche Simona Mussini, vice presidente casa della donna Pisa (colei che ha progettato la campagna) e Daniela Lucatti, psicologa centro violenza. 

Il tema della violenza sulle donne non è un’emergenza ma un fenomeno. 

“Come CNA Pisa abbiamo immediatamente aderito ad un progetto – commentano il coordinatore sindacale dell’associazione di categoria Marcello Bertini (da sinistra, nella foto) e il presidente di CNA Pisa acconciatori Carlo Musto – che, oltre ad essere nobile, rappresenta una priorità assoluta. Siamo convinti che il tema della violenza sulle donne non sia purtroppo un’emergenza ma un fenomeno che, a macchia d’olio si sta estendendo, diventando strutturale. Per questo è importante e fondamentale l’impegno di tutti noi e un’opera di sensibilizzazione a 360 gradi. Tra l’altro, ci preme precisarlo, questa iniziativa pensata dalla Casa della Donna sarà suddivisa in due archi temporali e vedrà coinvolto adesso tutte le parrucchiere e acconciatori e, la prossima primavera, i saloni di estetica e benessere.”

La violenza sulle donne è un fenomeno che si previene e combatte innanzitutto attraverso la sensibilizzazione.

A concludere Carla Pochini, presidente Casa della Donna di Pisa: “la violenza sulle donne è un fenomeno che si previene e combatte innanzitutto attraverso la sensibilizzazione ed è quindi importante mettere in campo iniziative che parlino ad un pubblico ampio e trasversale. Ecco perché abbiamo pensato di lanciare questa campagna che coinvolge in prima persona parrucchiere e parrucchieri. Attraverso di loro ci auguriamo di arrivare alla cittadinanza non solo per ricevere un sostegno al nostro centro antiviolenza ma anche e soprattutto per aumentare la consapevolezza che la violenza sulle donne ci riguarda tutte e tutti. Siamo grate quindi a Cna per aver subito accolto la nostra proposta e un grande grazie a tutte e tutti coloro che aderiranno”.

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)

CNA Pisa presenta ArTour: 26 e 27 novembre a San Miniato mostra mercato dell’artigianato

ArTour il bello in piazza: torna, a San Miniato, la prima mostra-mercato dell’artigianato artistico e della moda

Appuntamento per i giorni 26 e 27 novembre dalle 10 alle 20 in Piazza del Bastione con una “due-giorni” a cura di CNA Pisa e in collaborazione con il Comune di San Miniato, Fondazione San Miniato Promozione, Terre di Pisa, Camera di Commercio della Toscana Nord-Ovest e Artex Artigianato Artistico.

L’evento – che si svolgerà all’interno dell’attesissima Mostra Mercato del Tartufo Bianco di San Miniato – vedrà la partecipazione di alcuni tra i migliori artigiani di CNA Pisa che, oltre alla vendita, offriranno durante il pomeriggio laboratori didattici dedicati anche ai bambini.

Tra gli espositori – in continuo aggiornamento sulla pagina Facebook di CNA Pisa – Tessitura Fiore (dal 1992), beatricepieronilube_jewelry, Alex-Firenze, Divèrsa Creazioni, Le Sorelle Mochi e Gugi Tuscany.

“Salvaguardare i vecchi mestieri – fa sapere CNA Pisa con una nota -, favorire le occasioni per far conoscere da vicino i nostri magnifici artigiani e dare continuità a questo percorso esperienziale è per noi fondamentale”.

“Anche questa iniziativa si va ad inserire nel ventaglio degli eventi e delle occasioni che da tempo la nostra associazione di categoria promuove per valorizzare il territorio ma, soprattutto, gli antichi mestieri dei nostri maestri artigiani affinché non vada disperso il loro prezioso sapere.

“Ecco che questa è una conferma e una naturale conseguenza dei nostri eventi nonché pacchetti esperienziali che mirano a scongiurare un turismo mordi-fuggi e a potenziare territorio, artigianato, eccellenze nostrane nonché le nostre più profonde radici sublimate nelle tradizioni. Ringraziamo sentitamente il Comune di San Miniato e Artex Artigianato artistico nonché tutti i partner che stanno collaborando per la buona riuscita di questa due-giorni”.

Dettagli e approfondimenti saranno divulgati nei prossimi giorni sui canali social di CNA Pisa.

Per infos: perondi@cnapisa.it

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)

RISCATTARE LA LAUREA: Seminario di CNA Pisa il 9 novembre al Polo Tecnologico di Navacchio

GUIDA LA RISCATTO DELLA LAUREA, ovvero come trasformare gli anni universitari in anni contributivi

Lo strumento del riscatto di laurea permette di trasformare gli anni universitari in anni contributivi e dunque integrare la posizione contributiva ai fini del diritto e del calcolo di tutte le prestazioni pensionistiche.

Iscrizione obbligatoria al link dedicato CLICCANDO QUI

CNA Pisa, attraverso il suo Patronato EPASA-ITACO, organizza un seminario aperto e gratuito al Polo Tecnologico di Navacchio (via Mario Giuntini, 13 Navacchio, Cascina).

QUANDO
Appuntamento per mercoledì 9 novembre alle ore 12

Il seminario sarà a cura della dottoressa Elena Dal Canto, direttore provinciale Patronato EPASA-ITACO.

Iscrizione obbligatoria al link dedicato CLICCANDO QUI

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)
Foto header di Ekrulila: https://www.pexels.com/it-it/foto/persona-in-possesso-di-rotolo-bianco-2292837/

PREMIO CAMBIAMENTI 2022, RELIEF srl vince la VI edizione del premio targato CNA e vola alla tappa regionale del 24 novembre

PREMIO CAMBIAMENTI 2022, RELIEF srl vince la VI edizione del premio targato CNA e vola alla tappa regionale del 24 novembre

Questa mattina nell’auditorium di Palazzo Blu la tappa provinciale del contest che valorizza le migliori start-up e imprese nate dopo il 1° gennaio 2018. Secondo posto per Beam Me Up srl e terzo per CDC studio

Si aggiudica il primo premio e vola, il prossimo 24 novembre a Firenze, alla tappa regionale. RELIEF vince la VI edizione del “Premio Cambiamenti”, il contest nazionale lanciato e promosso da CNA con l’intento di valorizzare le imprese e finanziare le risorse migliori del paese, le idee e i processi innovativi nonché le persone che li stimolano e li promuovono.

Premiazione del secondo progetto, BEAM ME UP.

Secondo posto invece per BEAM ME UP e sul terzo scalino del podio è salito CDC STUDIO che, insieme a RELIEF, volano di diritto alla fase regionale del contest puntando all’ambitissima, nazionale, il 15 dicembre 2022 a Roma.

Premiazione del terzo progetto, CDC STUDIO.

Un premio che, se si guarda al passato, ha fatto della tappa provinciale il suo fiore all’occhiello: infatti la V edizione – che si è svolta lo scorso anno nella Sala delle Baleari del Comune di Pisa – ha visto trionfare la pisana Fagoterapia Lab SRL che, dopo aver vinto anche il premio regionale, è salita sul primo gradino del podio vincendo il premio nazionale.

Un buon auspicio, dunque, ma anche una allettante sfida per Relief, vincitrice oggi della tappa pisana, che non vorrà essere da meno e che farà di tutto per cogliere al volo gli obiettivi di CNA Pisa sempre pronta ad offrire e a far conoscer, ai suoi imprenditori e artigiani, una vetrina ma anche occasioni, corsi formativi e finanziamenti alle neo-imprese che si sono candidate e che hanno saputo promuovere, con guizzi innovativi, sia tradizioni che territorio e prodotti.

Dopo i saluti e il benvenuto nell’Auditorium di Palazzo Blu del presidente di Fondazione Pisa Stefano Del Corso, dell’assessore alle attività produttive e commercio del Comune di Pisa, Paolo Pesciatini, di Valter Tamburini, Presidente Camera di Commercio CTNO e della presidente Cna Giovani Imprenditori Pisa Maria Celeste Pierozzi, le aziende candidate hanno usato il loro tempo a disposizione per farsi conoscere e per illustrare i loro progetti innovativi di fronte ad una giuria composta da Francesco Oppedisano, presidente territoriale CNA PisaMaria Celeste Pierozzi, Andrea di Benedetto – Presidente Polo Tecnologico Navacchio, Luigi Doveri (Ceo – Forti Holding spa), Marco Ulivagnoli, co-founder di Sweat Equity Srl e Marzia Guardati, dirigente Camera di Commercio Toscana Nord Ovest.  

Presenti in sala anche il presidente dell’Unione Industriale pisana Patrizia Alma Pacini e il presidente di Confcommercio Pisa, Stefano Maestri Accesi; arrivati anche, rispettivamente, in rappresentanza della Provincia di Pisa e del Comune di Vecchiano il Presidente e sindaco Massimiliano Angori e la vice-sindaca del Comune di San Miniato, Elisa Montanelli. 

In Toscana il premio Cambiamenti si articola in tappe provinciali e le tre aziende vincitrici per ciascuna provincia parteciperanno al contest regionale (24 novembre pv a Firenze) per poi provare a giocarsela, se selezionate, alla finale nazionale che si terrà il 15 dicembre a Roma. 

In palio fino a 20.000 euro e molti altri premi messi a disposizione dagli sponsor, oltre a un insieme di servizi, consulenze e corsi di formazione.

Tante opportunità, dunque, per le aziende che, candidandosi al premio, entreranno a far parte di una rete che offrirà loro possibilità di confronto e workshop di approfondimento. 

Di seguito le 10 neo-imprese che hanno partecipato questa mattina al premio:

  1. YK Robotics
  2. Weabios
  3. Technologies for Automation srl
  4. Relief srl
  5. Medialis srl
  6. HQ Village SB srl
  7. Holocron srl
  8. CDC Studio
  9. Bottega Bernard

10.Beam Me Up srl

Ed ecco i premi riservati ai vincitori della tappa pisana che si è svolta oggi.

Premi CNA:

AL 1° CLASSIFICATO PROVINCIALE: Consulenza Ambiente&Sicurezza – check up aziendale; Corsi di formazione in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro presso Agenzia Formativa Copernico (per un valore di 350,00 euro); 

AL 2° CLASSIFICATO PROVINCIALE: Consulenza Ambiente&Sicurezza – check up aziendale; Corsi di formazione in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro presso Agenzia Formativa Copernico (per un valore di 200,00 euro); 

AL 3° CLASSIFICATO PROVINCIALE: Consulenza Ambiente&Sicurezza – check up aziendale; Corsi di formazione in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro presso Agenzia Formativa Copernico (per un valore di 100,00 euro);

Premi per i vincitori arrivano anche dai main sponsor della VI edizione di cambiamenti:

Per quanto riguarda il Polo Tecnologico di Navacchio, infatti, al 1° classificato sarà dato un premio che consiste in visibilità, network & team building all’interno dell’incubatore nonché intervista ai primi classificati e visibilità sui canali social e sul sito. Inoltre Relief avrà accesso agli eventi interni di network e sarà riservata una scontistica per partecipare agli eventi di team building organizzati dal Polo. Anche ai 2° e 3° classificati sarà data possibilità di fare network & team building al Polo e di avere accesso agli eventi interni di network e ad una scontistica per partecipare agli eventi di team building organizzati dal Polo

Sempre al primo classificato provinciale sarà riservata una consulenza legale – per un importo di € 1.000,00 – per lo sviluppo e la tutela legale del progetto e per l’analisi degli aspetti di Proprietà Intellettuale a cura dello Studio BBPLegal, nato dalla sinergia degli avvocati Marika Bruno e Giampaolo Benedetti Pearson. 

Infine, sempre a Relief, in quanto vincitore della tappa pisana, un ultimo premio a cura di OVER GAP che consiste in una Manager “As A Service” a supporto dell’impresa con ampia visione nei processi di Business Development, Marketing Strategico e Direzione Commerciale.

Menzione speciale Gruppo Forti – per un importo di 1’000€ – va all’impresa CDC studio perché “rispecchia i valori aziendali della eccellenza, responsabilità e innovazione”

Menzione speciale Sweat Equity è andata invece a Technologies For Automation srl che ha ricevuto in premio un pacchetto di consulenza / financial advisory della durata complessiva di 20 ore (incluso il supporto nella eventuale predisposizione di un business plan aziendale) 

Dichiarazioni a cura di CNA Pisa:

“Prima tappa provinciale per una delle iniziative di Cna Nazionale che più ci stanno a cuore. Per CNA Pisa questo è un appuntamento molto sentito dal momento che nelle ultime edizioni abbiamo portato 3 eccellenze in finale e abbiamo vinto per due anni consecutivi il Nazionale. Questo deve essere lo stimolo per molte delle aziende che decidono di partecipare anche per il 2022, portando avanti un trend eccezionale, come eccezionali sono tutti i candidati. Il territorio pisano è continua fucina di nuovi imprenditori e aziende che sono pervase da spirito innovatore, sfide tecnologiche e un occhio di riguardo all’ eco-sostenibilità. Tutte caratteristiche vincenti” commenta il presidente giovani imprenditori CNA Pisa Maria Celeste Pierozzi.

A concludere è il presidente territoriale di CNA Pisa, Francesco Oppedisano: “Oggi è stata una giornata di autentica partecipazione, condivisione di processi e intenti ma anche di speranza in un periodo storico fortemente complicato. Abbiamo potuto toccare con mano l’impegno, la voglia di innovare e prendere parte ad un processo che valorizzi imprenditoria, territorio e tradizioni. Ecco che ringrazio sentitamente Palazzo Blu per l’ospitalità e l’accoglienza ma anche l’amministrazione comunale, la Camera di Commercio, il Polo Tecnologico di Navacchio, Forti Holding, ABC srl Unipol, tutti gli sponsor e la grande squadra di CNA Pisa – rappresentata oggi qui dal direttore generale Giuseppe Sardu e dai tanti dipendenti –  che ha organizzato questa sesta edizione. A tutte e 10 le aziende che hanno partecipato il mio ringraziamento più grande per aver dato prova, con il loro esempio, che è possibile fare impresa e farla bene quando si guarda all’innovazione. Lo straordinario successo di questa mattina è la più bella risposta che, in un periodo complesso come quello che stiamo vivendo, potessimo avere”.

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)

CNA Santa Croce: Seminario malattie professionali degli imprenditori artigiani

Mercoledì 26 ottobre, dalle 10 alle 11.30, nella sede di ASSA a Santa Croce sull’Arno in via dei Conciatori 19

Seminario malattie professionali degli imprenditori artigiani: appuntamento mercoledì 26 ottobre, dalle 10 alle 11.30, nella sede di ASSA a Santa Croce sull’Arno in via dei Conciatori 19.

Un’opportunità, rivolta agli imprenditori e agli artigiani, per capire quali sono le malattie professionali e come fare per ottenere dei riconoscimenti economici da parte degli istituti preposti.

La partecipazione è gratuita previa iscrizione obbligatoria al link CLICCANDO QUI

Per coloro che fossero impossibilitati a partecipare in presenza, è possibile collegarsi alla piattaforma Zoom.

Per info: pontedera@epasa-itaco.it – cell. 346.8580242

Si ricorda altresì che il patronato Epasa Itaco è presente nella zona del Cuoio:

1) nella sede di San Miniato – P.zza Giulio Scali, 11 – a fianco della casa Culturale di san Miniato Basso

martedì dalle 9.00 alle 12.30

mercoledì dalle 8.00 alle 16.30

giovedì dalle 9.00 alle 12.30

2) nella sede di ASSA via dei Conciatori,19 a Santa Croce sull’Arno il giovedì dalle 8.30 alle 13.00

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)

Salute e sicurezza sul lavoro: le novità nei nuovi Decreti antincendio

Recentemente il settore della sicurezza antincendio ha subìto una profonda rivisitazione a seguito dell’introduzione, nel panorama normativo e tecnico, di un nuovo approccio metodologico ispirato al modello prestazionale.

Nel mese di ottobre entreranno in vigore 3 decreti che si riferiscono a:

  • D.M. 1° settembre 2021 recante “Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, ai sensi dell’art.46, comma 3,lettera a, punto 3, del decreto legislativo 81/08” (cosiddetto “Decreto Controlli”);
  • D.M. 2 settembre 2021 recante “Criteri per la gestione dei luoghi di lavoro in esercizio ed in emergenza e caratteristiche dello specifico servizio di prevenzione e protezione antincendio, ai sensi dell’art.46, comma 3, lettera a, punto 4 e lettera b del decreto legislativo n 81/08″ (cosiddetto Decreto GSA”);
  • D.M. 3 settembre 2021 recante “Criteri generali di progettazione, realizzazione ed esercizio della sicurezza antincendio per luoghi di lavoro, ai sensi dell’art 46, comma 3, lettera a, punto 1 e 2 , del decreto legislativo n. 81/08” (cosiddetto “Decreto Mini codice”).

Il primo decreto (Decreto Controlli) non ha goduto di una proroga totale e pertanto è in vigore l’art 3 – Controlli e manutenzione degli impianti e l’Allegato I – criteri generali per manutenzione, controllo periodico e sorveglianza di impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio.
Il Datore di lavoro quindi deve
– predisporre,
– aggiornare costantemente
– e rendere disponibile per gli organi di controllo il registro dei controlli periodici e degli interventi di manutenzione.

Deve inoltre predisporre la regolare sorveglianza a cura dei lavoratori – istruiti in merito – mediante la predisposizione di idonee liste di controllo.

Con il secondo decreto (Gestione della Sicurezza Antincendio) in sintesi, il datore di lavoro adotta le misure di gestione della sicurezza antincendio in esercizio ed in emergenza; vengono elencati i casi per il quale il datore di lavoro deve predisporre un piano di emergenza.

Inoltre, viene stabilita:

  • la formazione ed informazione da fornire ai lavoratori, in funzione del rischio incendio presente;
  • le modalità di designazione, formazione ed aggiornamento degli addetti alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze, compresi i requisiti dei docenti;
  • la classificazione delle attività e la tipologia di formazione e aggiornamento: nel DM 10 marzo 1998 si faceva riferimento ad un esplicito indice di rischio (basso, medio ed elevato), mentre il nuovo DM distingue le attività in attività di livello 1, 2 e 3, correlandone la tipologia di corsi di formazione e aggiornamento quinquennale.

Con il terzo decreto (Minicodice), in sintesi, si forniscono le indicazioni necessarie ad individuare i criteri di progettazione, realizzazione ed esercizio della sicurezza antincendio da applicare nello specifico luogo di lavoro.

Per ogni richiesta di chiarimento o specifica informazione contattare Ufficio Ambiente e Sicurezza, CNA di Pisa: 

Marcello Bertini (050-876559-3487916309)

Linda Desideri (050.876336 – 3783023222)

Incentivi mezzi pesanti: come fare domanda

Il decreto direttoriale n. 147 del 7 aprile 2022 del MIMS stanzia 50 milioni di euro per incentivare gli investimenti effettuati a partire dal 16 dicembre 2021 per l’ammodernamento del parco di veicoli industriali del trasporto merci con automezzi a basso impatto ambientale ed equipaggiamenti per il trasporto intermodale

Si potranno presentare le domande dalle ore 10:00 del 3 ottobre 2022 alle ore 16:00 del 16 novembre 2022.

Il decreto attua gli stanziamenti previsti dal DM Infrastrutture e Mobilità sostenibile pari a 50 milioni di euro, fissando inoltre le modalità di funzionamento e le date per la rendicontazione delle domande con il perfezionamento dell’investimento.

QUALI GLI INVESTIMENTI AMMISSIBILI

veicoli diesel Euro 6 solo se viene effettuata la rottamazione di automezzi commerciali vecchi da 7 tonnellate in su (tra 7.000 e 15.000 euro);

veicoli commerciali leggeri Euro 6-D Final ed Euro 6 a carico pieno superiore alle 3,5 tonnellate fino a 7 tonnellate, con rottamazione di veicoli di stessa tipologia (3.000 euro);

veicoli a trazione alternativa ibridi, elettrici, CNG e LNG (da 4.000 a un massimo di 24.000 euro);

rimorchi e semirimorchi adibiti al trasporto combinato ferroviario o marittimo;

rimorchi, semirimorchi e equipaggiamento per autoveicoli speciali superiori alle 7 tonnellate.

COME PRESENTARE DOMANDA

Ogni impresa di autotrasporto potrà presentare una unica domanda includendo diverse tipologie di investimento per un massimo finanziabile pari a 550 mila euro per azienda.

Il modello di istanza da presentare è presente sul sito della RAM e dovrà essere inoltrata esclusivamente per PEC.
Attraverso il nostro Ufficio Credito CNA Pisa offriamo assistenza per la presentazione delle domande.

Per informazioni: UFFICIO CREDITO CNA Pisa

Jaira Veracini
veracini@cnapisa.it
050876361

Francesca Pellegrini
pellegrini@cnapisa.it
050876594