CNA Pisa e Casa della Donna insieme per promuovere il progetto “Diamo un taglio alla violenza contro le donne”

Presentato questa mattina (lunedì 21 novembre 2022), nella sede di CNA Pisa, il progetto – nato nell’ambito delle iniziative dedicate alla giornata nazionale contro la violenza sulla donna – rivolto alle categorie di parrucchiere/i ed estetiste/i già sperimentato in diverse città italiane

Un’idea dell’associazione Casa della donna di Pisa che ha trovato immediatamente il sostegno dell’associazione di categoria pisana che, oltre a sposare interamente la nobile causa, ha invitato ad aderire tutta la categoria dei parrucchieri ed estetisti che rappresenta.

Data la preoccupante crisi economica sia la Casa della donna di Pisa che CNA non vogliono gravare sui titolari delle attività chiedendo sconti o “tagli sociali”, ma desiderano fare un appello congiunto confidando nella generosità delle cittadine e dei cittadini che, al momento del pagamento del servizio/trattamento di benessere ricevuto, su invito del loro parrucchiere/a o estetista di fiducia potranno donare un contributo al Centro antiviolenza della Casa della Donna.

C’è tempo a partire da domani, martedì 22 novembre, fino al 22 dicembre per fare una donazione.

In cambio, dal canto suo, la Casa della donna propone un incontro di formazione sui temi della violenza contro le donne dedicato alle due categorie e una restituzione in termini di visibilità per quei negozi che aderiranno al progetto, mediante una campagna di pubblicizzazione sui suoi canali social. 

Presenti alla conferenza stampa, oltre a Marcello Bertini, coordinatore sindacale CNA Pisa, Carla Pochini, presidente casa della donna di Pisa e Carlo Musto, presidente acconciatori CNA Pisa anche Simona Mussini, vice presidente casa della donna Pisa (colei che ha progettato la campagna) e Daniela Lucatti, psicologa centro violenza. 

Il tema della violenza sulle donne non è un’emergenza ma un fenomeno. 

“Come CNA Pisa abbiamo immediatamente aderito ad un progetto – commentano il coordinatore sindacale dell’associazione di categoria Marcello Bertini (da sinistra, nella foto) e il presidente di CNA Pisa acconciatori Carlo Musto – che, oltre ad essere nobile, rappresenta una priorità assoluta. Siamo convinti che il tema della violenza sulle donne non sia purtroppo un’emergenza ma un fenomeno che, a macchia d’olio si sta estendendo, diventando strutturale. Per questo è importante e fondamentale l’impegno di tutti noi e un’opera di sensibilizzazione a 360 gradi. Tra l’altro, ci preme precisarlo, questa iniziativa pensata dalla Casa della Donna sarà suddivisa in due archi temporali e vedrà coinvolto adesso tutte le parrucchiere e acconciatori e, la prossima primavera, i saloni di estetica e benessere.”

La violenza sulle donne è un fenomeno che si previene e combatte innanzitutto attraverso la sensibilizzazione.

A concludere Carla Pochini, presidente Casa della Donna di Pisa: “la violenza sulle donne è un fenomeno che si previene e combatte innanzitutto attraverso la sensibilizzazione ed è quindi importante mettere in campo iniziative che parlino ad un pubblico ampio e trasversale. Ecco perché abbiamo pensato di lanciare questa campagna che coinvolge in prima persona parrucchiere e parrucchieri. Attraverso di loro ci auguriamo di arrivare alla cittadinanza non solo per ricevere un sostegno al nostro centro antiviolenza ma anche e soprattutto per aumentare la consapevolezza che la violenza sulle donne ci riguarda tutte e tutti. Siamo grate quindi a Cna per aver subito accolto la nostra proposta e un grande grazie a tutte e tutti coloro che aderiranno”.

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)

Colori e visagismo: al via il corso di CNA Pisa dedicato alla consulenza di immagine

Colori e visagismo: impara a valorizzare i tuoi clienti

Copernico Formazione, l’agenzia formativa di CNA Pisa, insieme alla sua accademia del benessere POLARIS, organizza un corso per apprendere le tecniche base della consulenza di immagine.

Il corso di formazione, che si svolgerà dal lunedì al venerdì nel mese di novembre, si terrà nella sede CNA di Pontedera in via Brigate Partigiane, 4.

A CHI è RIVOLTO IL CORSO
Il percorso, rivolto a parrucchieri, make-up artist ed estetiste ma anche ad ottici e titolari di negozi di abbigliamento, si propone di far apprendere le tecniche base della consulenza di immagine con lo scopo di migliorare l’offerta dei servizi al cliente.

Riuscire ad identificare i colori valorizzanti per offrire un servizio mirato al cliente, sfruttare un argomento di tendenza per diversificarsi dalla concorrenza, riuscire ad identificare le forme del corso femminile maschili e le peculiarità individuali per offrire una proposta personalizzata di qualità: questi gli argomenti centrali dei moduli delle lezioni a cura della docente Caroline Georganidis, titolare di CG Imagine, docente presso ESR Italia e ESR Paris, responsabile retail presso MTC consulting e Business Image Expert.

Il corso di formazione sarà illustrato e spiegato nel dettaglio nel corso di ben 2 open day gratuiti organizzati da CNA Pisa.

Le due giornate introduttive si terranno infatti il:

– 27 settembre, CNA Pontedera, dalle ore 14.00 alle 15.00

 – 3 ottobre, CNA Pisa, dalle ore 21.30 alle 22.30

(Iscrizione obbligatoria al link dedicato: https://forms.gle/hm3fuLUqh4UWNixV6 e per informazioni contattare bertini@cnapisa.it / 050 876559)

Al termine della giornata sarà fornita ad ogni partecipante una dispensa in formato digitale (pdf) ed un attestato di partecipazione.

Info, maggiori dettagli e costi:
CNA Pisa, Via Carducci, 39 Loc. La Fontina Ghezzano San Giuliano Terme, (PI)
Tel: 050/876543
e-mail ramacciotti@cnapisa.it

Dal lunedì al venerdì 08.00-13.00 / 14.00-16.30.

Webinar: Affitto di poltrona e cabina. Vantaggi e opportunità per Acconciatori e Estetiste

CNA Benessere e Sanità Toscana organizza un Webinar dal titolo “Affitto di poltrona e cabina. Vantaggi e opportunità per Acconciatori e Estetiste“ rivolto ai Saloni di Acconciatura, Estetica, Tattoo e Piercing

L’incontro si terrà in modalità online sulla piattaforma ZOOM lunedì 30 maggio 2022, ore 10.30

Si tratta di un momento di Formazione e di Informazione molto importante per la categoria.

Un accordo tra privati che stabilisce le modalità di collaborazione di due imprenditori all’interno di uno stesso salone.

In cosa consiste?

Un acconciatore o un’estetista potrà “prendere in affitto” una poltrona o una cabina all’interno di un altro salone, anche di attività diversa, mantenendo la propria autonomia.

Questo sulla base di un progetto di collaborazione da cui ciascuno può trarre enorme beneficio in termini di opportunità reciproche.

L’Affitto di poltrona e cabina rappresenta una possibile risposta alle esigenze organizzative ed economico finanziarie delle imprese di acconciatura, estetica, tattoo e piercing.

  • Aspiranti imprenditori che desiderano avviare un’attività ma che non possono permettersi un investimento ingente e rischioso come l’acquisto diretto di un negozio.
  • Saloni già avviati che vogliono incrementare in maniera certa le proprie entrate. Soprattutto in un momento come questo in cui la categoria tenta, con grandi difficoltà, di superare la crisi.

BENEFICI

  1. L’affitto di poltrona o di cabina è senz’altro un’idea scaccia crisi che la CNA promuove fra i propri associati per sostenerli.
  2. Un aiuto, quindi, che si rivolge sia ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro, sia a chi è già sul mercato e cerca una maggiore redditività.

Tra i vari benefici dell’affitto di poltrona:

  • Incremento delle entrate 
  • Sviluppo della clientela e dei servizi offerti
  • Riduzione dei costi 

In un settore dove questo rappresenta una vera e propria piaga, l’affitto di poltrona o cabina è proprio un mezzo per combattere la concorrenza sleale degli abusivi, fornendo un’alternativa regolare.

Maggiori dettagli e modalità di iscrizione: http://www.cnatoscana.it/affitto-di-poltrona-e-cabina-vantaggi-e-opportunita-per-acconciatori-e-estetiste/

Cosmetici, nuovo Regolamento sostanze dannose

Il nuovo Regolamento Europeo sui prodotti cosmetici vieta alle aziende l’immissione sul mercato di prodotti che contengono sostanze classificate come dannose per la salute

Il provvedimento entrerà in vigore il 1° marzo 2022.

Si tratta del Regolamento (UE) 1182/2020 che interviene su classificazione, etichettatura, imballaggio di sostanze e miscele, modificando gli allegati II, III e V del regolamento (CE) n. 1223/2009 sui prodotti cosmetici.

Nello specifico, il Regolamento vieta la commercializzazione e quindi l’utilizzo di prodotti cosmetici contenenti determinate sostanze classificate come cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione.

Questo significa che anche estetiste e acconciatori, a partire dal 1° marzo, non potranno mettere a disposizione dei consumatori i prodotti cosmetici contenenti le sostanze individuate.

Tra queste sostanze, una delle più diffuse, usata nella maggior parte dei profumi cosmetici in commercio, è il Lilial (Butylphenyl Methylpropional).

Trattandosi di un elenco molto complesso di sostanze è, tuttavia, necessario che gli operatori che dovessero avere dubbi al riguardo chiedano maggiori dettagli alle aziende produttrici o fornitrici.

Il Regolamento è stato pubblicato a maggio 2021, pertanto le aziende dovrebbero avere, nella maggior parte dei casi, adeguato i prodotti alle nuove norme.

O almeno avrebbero dovuto informare distributori e clienti delle novità relative a specifiche linee di prodotti.

In ogni caso, relativamente a eventuali scorte in magazzino di prodotti che saranno fuori mercato a partire dal 1° marzo, il consiglio della CNA è di chiedere ai propri fornitori di raggiungere un accordo per la restituzione o lo smaltimento dei prodotti non più conformi.

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)

CNA Tatuatori Pisa: “Stop abusivismo e tatuaggi con inchiostro non in regola”

CNA Tatuatori Pisa: “Fondamentale scegliere i nostri centri che utilizzano colori e sostanze a norma di legge”

 

“Stop ad abusivismo e tatuaggi realizzati in casa con inchiostro non in regola: fondamentale scegliere i nostri centri che utilizzano colori e sostanze a norma di legge”. È l’appello e il giro di vite di Cna Tatuatori Pisa che interviene sul regolamento europeo entrato in vigore a inizio 2022. Lo scorso 4 gennaio, infatti, è entrato in vigore un regolamento comunitario che ha introdotto nuove norme sulle sostanze contenute negli inchiostri per tatuaggi o trucco permanente.

Marcello Bertini CNA Pisa“Il regolamento europeo non vieta l’impiego dei colori da parte dei tatuatori ma introduce regole e indicazioni destinate ai produttori di pigmenti relative alla composizione chimica delle miscele per tatuaggi – scende nello specifico il coordinatore sindacale di Cna Pisa Marcello Bertini (nella foto) -. Questa scelta arriva dopo un percorso di revisione scientifica e tecnica sui rischi per la salute derivanti da alcune sostanze contenute nei colori dei tatuaggi, che non potranno più contenere le sostanze cancerogene e tossiche, mentre per quelle su cui non ci sono dati sufficienti per stabilire una soglia, è prevista una quantità molto bassa”

Andando ancora di più nel dettaglio è doveroso dire, senza fare allarmismi, che l’ attenzione deve essere posta ai prodotti (miscele per le pratiche di tatuaggio e di trucco permanente) in stock di magazzino che consistono in miscele che sono fuori mercato dal 4 gennaio 2022 per la pratica ditatuaggio in quanto non conformi al Regolamento REACH (https://reach.mise.gov.it/)

Una deroga temporanea di un anno è stata peraltro decisa per il Pigment Blue 15:3 e il Pigment Green 7, poiché attualmente non esistono alternative più sicure e tecnicamente adeguate per la loro produzione. I tatuatori troveranno nelle etichette l’indicazione del rispetto della nuova normativa e in città si sono già messi in regola restituendo le forniture non corrispondenti alla normativa.

“L’entrata in vigore del regolamento ha comportato, almeno in una fase iniziale, un aumento dei costi per noi tatuatori e non poche difficoltà nell’approvvigionamento degli inchiostri – incalza Guido Morelli, presidente Cna Tatuatori Pisa -. L’invito e la raccomandazione sono ancora una volta quelli di rivolgersi solo a veri professionisti, perché gli abusivi, non sottoposti ad alcun controllo, continueranno per lungo tempo a utilizzare inchiostri non più a norma.”

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)

Il Laboratorio per l’estetica e il benessere cambia pelle: sabato 2 ottobre e domenica 3 open day del polo sensoriale

Eco-friendly, sostenibile ma soprattutto un’oasi di benessere capace di regalare momenti di relax strizzando l’occhio alle persone e all’ambiente

Benvenuto al polo sensoriale del Laboratorio per l’estetica e il benessere di Via Cavour 98, di San Romano a Montopoli, punto di riferimento del settore dal 1982, che oggi e domani apre le sue porte per un tour tutto da vivere. Un’esperienza sensoriale sublimata da un progetto ad hoc studiato per ristabilire un nuovo equilibrio tra corpo, mente e natura.

Infatti l’architetta Tiziana Monterisi ha progettato la struttura con l’obiettivo di minimizzare i consumi di riscaldamento, raffrescamento, illuminazione e produzione di acqua calda utilizzando materiali naturali Ricehouse. Fiore all’occhiello di questo progetto – che ha visto la riqualificazione e la ristrutturazione della parte preesistente, un nuovo ampliamento in legno e paglia di riso e un corpo di collegamento tra le due parti – è dato dal fatto di trovarci di fronte ad un edificio nZeb, vale a dire che il riscaldamento e il mantenimento della temperatura interna vengono garantiti da un sistema di VMC di ultima generazione.

Il progetto riunisce il benessere a tutto tondo con la ricerca della cura del sé e un percorso sensoriale per raggiungere l’equilibrio dello star bene

Ma non c’è solo spazio per il risparmio energetico bensì il progetto riunisce il benessere a tutto tondo con la ricerca della cura del sé e un percorso sensoriale per raggiungere l’equilibrio dello star bene. Un luogo che è un punto di partenza per prendersi cura dei sensi, della mente e del corpo, un luogo per prender la necessaria consapevolezza del giusto cibo e del nutrimento dello spirito e del benessere attraverso yoga, pilates e massaggi.

Sono “azioni virtuose che si stanno sempre più traducendo in eccellenza, sostenibilità e servizi di elevata qualità”

Soddisfazione da parte di CNA Pisa che sottolinea come queste azioni siano il coronamento di “azioni virtuose che si stanno sempre più traducendo in eccellenza, sostenibilità e servizi di elevata qualità. Il progetto architettonico di via Cavour 98 ha dato vita ad un ambiente sano, fatto da materiali organici, per un’architettura capace di conservare i caratteri tipologici ed inserirsi nel patrimonio esistente raggiungendo i parametri di innovazione massima sotto l’aspetto energetico e sostenibile. Un esempio, specie in questo delicato periodo storico, che pone le basi per un percorso virtuoso da intraprendere”.

Oggi sabato 2 ottobre e domani, domenica 3 ottobre, open day su prenotazione del polo sensoriale.

Info e prenotazioni: tel. 0571450249 / 3275630643

CNA Benessere e Sanità: aperture anche in zona rossa

Mantenere l’apertura di Acconciatori, Estetiste, Tatuatori e Piercer in zona rossa e la possibilità per i clienti di potersi spostare verso i comuni limitrofi per usufruire di tali servizi in virtù del rapporto fiduciario

È questo il messaggio che la CNA Toscana, attraverso la portavoce delle Estetiste, Daniela Vallarano e degli Acconciatori, Massimiliano Peri, lancia alla Regione Toscana per i prossimi mesi.

I nostri saloni non hanno rappresentato una fonte di contagio anche grazie ad un’organizzazione del lavoro incentrata sul corretto utilizzo dei dispositivi di protezione

“Gli ultimi due anni di Covid hanno rappresentato un periodo di grande difficoltà per le imprese del benessere, affermano i due portavoce. Abbiamo dimostrato però grande senso di responsabilità applicando severi protocolli sanitari e raggiungendo elevati standard di sicurezza, a garanzia dei clienti e della salute pubblica.

Di fatto, i nostri saloni non hanno rappresentato una fonte di contagio anche grazie ad un’organizzazione del lavoro incentrata sul corretto utilizzo dei dispositivi di protezione, sull’attenta esecuzione delle procedure di sanificazione e, non ultima, su una gestione degli accessi che ha limitato entro i parametri previsti la compresenza di persone all’interno del salone.

Le nostre imprese si sono contraddistinte per avere sistematicamente evitato ogni forma di assembramento, anche se questo ha significato uno svantaggio dal punto di vista prettamente economico, dimostrando grande senso civico.

Nessuno pensi assolutamente di tornare a chiudere i nostri saloni in caso di zona rossa

Quello che vogliamo assolutamente scongiurare – continuano Peri e Vallarano – è che di fronte ad una possibile recrudescenza del virus all’arrivo della stagione fredda, nessuno pensi assolutamente di tornare a chiudere i nostri saloni in caso di zona rossa.

Ciò anche alla luce delle analisi e delle considerazioni che ci hanno portato ad azioni importanti a tutela della categoria – ricordiamo ad esempio la petizione dell’aprile scorso con la quale abbiamo raccolto insieme alle altre associazioni oltre 50.000 firme, consegnandole poi direttamente alla Regione.

Ovviamente ci stiamo muovendo anche a livello nazionale e pertanto chiediamo alla Regione Toscana di farsi portavoce di questa nostra preoccupazione presso il Governo, affinché non si rischi di tornare ad una chiusura che per acconciatori, estetiste, tatuatori e piercer sarebbe devastante”.

CNA Pisa Acconciatori collabora al concorso “Un volto X Fotomodella”

I saloni della provincia di Pisa sono invitati a partecipare

CNA Pisa Acconciatori ha aderito a collaborare con il concorso “Un Volto X Fotomodella” invitando i saloni di acconciatura di tutta la provincia di Pisa all’iniziativa di una gara nella gara, che vede – oltre alle Miss sfidarsi – anche gli acconciatori gareggiare per la miglior pettinatura realizzata sulle Miss nelle tappe che faranno nella nostra provincia.

Ecco l’appello del nostro Presidente Acconciatori Carlo Musto: “L’estate è alle porte e la ripresa per le varie attività sociali con i dati che stiamo verificando ci porta ad essere ottimisti e fiduciosi. Sperando di far cosa gradita auspichiamo di poter vedere nella provincia di Pisa una risposta accogliente e numerosa a questa iniziativa che contribuirà a dare lustro e divulgare la creatività del nostro territorio”.

Vuoi saperne di più?
Visita il sito: http://www.unvoltoxfotomodella.it/

Per info e dettagli:
Carlo Musto – 347. 0668321 carlomusto@live.it

Benessere e Sanità – Una delegazione CNA incontra l’assessore regionale Leonardo Marras e il presidente Giani

Una delegazione CNA Benessere e Sanità ha incontrato oggi (lunedì 12 aprile) a Firenze l’assessore alle attività produttive Leonardo Marras e il presidente della giunta regionale Eugenio Giani

Riapertura delle attività e dei servizi alla persona anche in zona rossa, lotta all’abusivismo e al lavoro irregolare a domicilio e sostegno economico alla categoria

Sono alcuni dei temi principali portati oggi in Regione da una delegazione regionale di Cna Benessere e Sanità che ha voluto incontrare l’assessore regionale alle attività produttive Leonardo Marras e il presidente della giunta regionale Eugenio Giani per palesare le difficoltà di parrucchieri, estetisti e operatori del benessere costretti a fare i conti, nell’ultimo anno, con numerose chiusure forzate.

Antonella Orsini

Arrivata a Firenze, in rappresentanza di Cna Pisa, anche Antonella Orsini (nella foto qui a fianco), presidente estetiste Cna Pisa che interviene:

“Doveroso far sentire la nostra voce in un momento difficile come questo che perdura da oltre un anno. Tutto il settore benessere di Cna Pisa sta lottando duramente per richiedere l’apertura delle attività di servizi alla persona in zona rossa e continueremo su questa strada affinché la giunta regionale toscana si faccia portavoce col Governo delle nostre istanze. Abbiamo ribadito che presso tutte le nostre attività di parrucchieri, estetisti e tatuatori i servizi alla persone si svolgono in sicurezza nel rispetto dei protocolli e delle regole anti-contagio. La chiusura delle nostre attività fa proliferare la piaga del lavoro nero a discapito della sicurezza e anche dell’aumento del numero dei contagi”.

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)

Contrasto all’abusivismo e contraffazione: CNA Pisa crea un canale di segnalazioni per associati e cittadini

Dopo il tavolo di monitoraggio istituzionale che si è svolto ieri, 8 aprile, in Prefettura per concordare servizi di controllo mirati contro abusivismo e contraffazione, CNA Pisa ha subito accolto l’invito del Prefetto, dottor Giuseppe Castaldo, creando un apposito canale per ricevere le segnalazioni di associati e cittadini.

Carlo Musto

Ecco che artigiani ma anche privati cittadini potranno segnalare all’indirizzo mail abusivismo@cnapisa.it episodi di abusivismo che saranno raccolti e inviati alla Prefettura.

Soddisfatta CNA Pisa che ha stimolato questo incontro istituzionale preoccupata per l’incremento esponenziale dell’abusivismo che, in questo momento di chiusure e di gravi danni economici consequenziali all’emergenza sanitaria che perdura da oltre un anno, causa perdite di fatturato e incrementa concorrenza sleale e pericolo per la salute pubblica.

“Approccio fattivo e pragmatico, quello esposto ieri dal Prefetto di Pisa, per dare risposte concrete al territorio rispetto al dilagare dell’abusivismo. A distanza di 6 mesi dall’ultimo mio incontro in Prefettura possiamo dare concretezza alla nostra proposta di sportello di segnalazione e di filtraggio dati a favore di una cabina di regia in prefettura. Cna non solo è dalla parte di chi lavora onestamente ma si fa portavoce nell’arginare il lavoro non svolto in forma regolare” commenta Carlo Musto, Presidente di CNA Benessere e vice presidente Cna Pisa, presente all’incontro.