tav-daniele-vaccarino-cna

TAV: “Il Governo imbocchi la via della modernizzazione”

TAV – Vaccarino (CNA): “Siamo qui per contribuire a sollecitare il governo a imboccare senza indugi la strada della modernizzazione e dello sviluppo”

“Siamo qui per contribuire a sollecitare il governo a imboccare senza indugi la strada della modernizzazione e dello sviluppo. Il cambiamento che artigiani e piccole imprese auspicano va nella strada del sostegno agli investimenti e, in particolare, del completamento e dell’adeguamento della dotazione infrastrutturale, spina dorsale di ogni economia, patrimonio strategico irrinunciabile, leva della produttività e della competitività nella sfida globale. Ma le infrastrutture non solo vanno realizzate a regola d’arte, vanno anche gestite e mantenute bene. E quando parlo di infrastrutture, beninteso, non parlo solo di grandi opere ma anche delle opere cosiddette minori, minori solo in termini di costo, non di efficacia e di utilità. In realtà, si tratta di interventi capaci di contribuire in maniera determinante al benessere e alla qualità della vita dei cittadini, all’attrattività dei territori, alla competitività delle imprese”.

Lo ha dichiarato il presidente nazionale della CNA, Daniele Vaccarino, conversando a margine della manifestazione dedicata alle “Infrastrutture per lo sviluppo” del 3 dicembre a Torino insieme ad altre 12 associazioni di categoria che si sono unite per lanciare un preciso messaggio al Governo.