Articoli

CETA – Artigiani e piccole imprese a favore della ratifica

CNA rivolge un appello al Ministro Di Maio affinché l’Italia ratifichi l’accordo CETA, accantonando ogni pregiudizio in merito alla liberalizzazione degli scambi commerciali con i nostri migliori partner.

L’economia italiana è corroborata dall’export che concorre a realizzare quasi un terzo del prodotto interno lordo. Una crescita delle esportazioni si traduce in maggiore occupazione, maggiori redditi distribuiti e maggiori entrate fiscali e contributive.

Le politiche di restrizione degli scambi commerciali con i paesi esteri impoveriscono tutti.

È un appello che parte da chi rappresenta migliaia di esportatori che contribuiscono in modo significativo a realizzare i quasi 4 miliardi di esportazioni che, negli ultimi 15 anni, sono cresciute quasi del 60%.

Nei principali settori nei quali si concentra la domanda di beni italiani in Canada, e cioè meccanica, alimentari e sistema moda, il contributo delle micro, piccole e medie imprese alle esportazioni supera abbondantemente i cinquanta punti percentuali.

Il CETA permette di sciogliere i vincoli e le barriere ancora esistenti attraverso la riduzione dei dazi e il riconoscimento di 41 indicazioni geografiche italiane (quasi la totalità dei prodotti Dop e Igp italiani esportati in Canada).

Si tratta di un risultato importante che non va disperso, ma piuttosto implementato in futuro per favorire le relazioni e gli scambi con un partner strategico nelle relazioni commerciali del nostro Paese, garantendo al contempo gli alti standard qualitativi con i quali sono tutelati i cittadini europei.”

(Fonte: Ufficio Stampa CNA)

Sventato furto del Bancomat alla sede CNA de La Fontina

I ringraziamenti dei vertici CNA al Corpo Vigili Giurati e Carabinieri
Il sindaco di San Giuliano Terme Di Maio: “Via al progetto di videosorveglianza”

Furto sventato alla sede CNA a La Fontina (S. Giuliano Terme) la notte tra il 20 e il 21 giugno, fra le 3 e le 4. Danni piuttosto seri alla vetrata ed alle strutture del piccolo locale in angolo al piano terra della sede CNA che ospita il servizio Bancomat di proprietà del Monte dei Paschi di Siena ed anche ad un vettura parcheggiata nel cortile.

Tuttavia i malviventi non sono riusciti ad impossessarsi dell’apparecchio Bancomat che è rimasto sul posto proprio perché sono intervenute le forze dell’ordine.

Grazie al rapido intervento del Corpo Vigili Giurati che in pochi minuti ha reagito al sistema di allarme della sede CNA per cui svolgono il servizio di vigilanza e anche al successivo arrivo di una pattuglia dei Carabinieri allertati proprio dalla vigilanza privata, i banditi non sono riusciti a portare a termine il furto.

Sono rimasti i danni alla vetrata e alle apparecchiature ed anche alla vettura parcheggiata nel cortile, urtata con violenza dal mezzo usato dai banditi, ma almeno la refurtiva più preziosa è rimasta sul posto.

“Vogliamo ringraziare il Corpo Vigili Giurati e i Carabinieri della stazione di San Giuliano Terme – hanno dichiarato all’unisono il Presidente CNA Matteo Giusti e il Direttore Rolando Pampaloni – per il pronto intervento di stanotte che ha sventato il furto dell’apparecchio Bancomat ospitato presso la nostra sede. Rapidità ed efficienza che hanno evitato danni maggiori alla nostra sede ed al resto. Ci auguriamo anzi che le indagini in corso possano condurre all’individuazione dei responsabili”.

Il sindaco di San Giuliano Terme Sergio di Maio che si trova fuori sede ha telefonato ai vertici CNA esprimendo la sua solidarietà per il danno subito ed anche i suoi ringraziamenti al Corpo Vigili Giurati ed ai Carabinieri per l’intervento. Di Maio inoltre ha colto l’occasione per rilanciare il progetto di video sorveglianza da realizzare a La Fontina così come in altre zone di insediamenti produttivi, cercando la collaborazione fra privati e forze dell’ordine e con il supporto della CNA. “Vogliamo contribuire a rendere più sicure le zone di lavoro, dove si produce ricchezza, che è il nostro miglior contributo per il futuro della nostra comunità”.

(FONTE: Ufficio stampa CNA Pisa)