Articoli

MUSA – Corso gratuito per under 18

MUSA – Corso per diventare acconciatore

Il corso è finanziato dalla Regione Toscana tramite le risorse del POR FSE 2014/2020, nell’ambito di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

GRATUITO – PROFESSIONALIZZANTE – CON STAGE IN AZIENDA – ANCORA POCHI POSTI!

Le iscrizioni stanno per scadere (30 SETTEMBRE) e i posti disponibili sono pochi!
AFFRETTATI!
Per info e iscrizioni: Francesca Laura Suraci – suraci@cnapisa.it – 050 876367

DURATA CORSO
Tutti i corsi si tengono per un biennio, con inizio il prossimo ottobre e termine ad aprile 2020: la scadenza delle iscrizioni è fissata il 30 settembre 2018

SVOLGIMENTO CORSO
I ragazzi saranno seguiti per un totale di 2100 ore tra lezione e formazione pratica, di cui 800 di alternanza scuola lavoro in aziende della Valdera o zone limitrofe.

DOVE SI TERRANNO?
Per quanto riguarda il corso per acconciatore ‘Musa’, lezioni pratiche si terranno anche nei locali di Hastag Formazione (copartner del progetto – sempre a Pontedera in via Milano 4).

15 posti disponibili. Le iscrizioni sono aperte!
AFFRETTATI, ancora pochi posti!
Per info e iscrizioni: Francesca Laura Suraci – suraci@cnapisa.it – 050 876367

COSA RILASCIANO IL CORSO?
Al termine del biennio i ragazzi sosterranno un esame per ottenere una qualifica spendibile nel mercato del lavoro.

Qui tutte le informazioni tecniche sui corsi: 
CLICCA QUI: MUSA – locandina

Per ulteriori informazioni e iscrizioni: 

Francesca Laura Suraci 

suraci@cnapisa.it
050 876367

MUSA – Corso per diventare acconciatori

GRATUITO – PROFESSIONALIZZANTE – CON STAGE IN AZIENDA – SOLO 15 POSTI!

Il corso è finanziato dalla Regione Toscana tramite le risorse del POR FSE 2014/2020, nell’ambito di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

Per ogni corso 15 posti disponibili. Le iscrizioni sono aperte!
AFFRETTATI, ancora pochi posti!
Per info e iscrizioni: Francesca Laura Suraci – suraci@cnapisa.it – 050 876367

DURATA CORSO
Tutti i corsi si tengono per un biennio, con inizio il prossimo ottobre e termine ad aprile 2020: la scadenza delle iscrizioni è fissata il 30 settembre 2018

SVOLGIMENTO CORSO
I ragazzi saranno seguiti per un totale di 2100 ore tra lezione e formazione pratica, di cui 800 di alternanza scuola lavoro in aziende della Valdera o zone limitrofe.

DOVE SI TERRANNO?
Per quanto riguarda il corso per acconciatore ‘Musa’, lezioni pratiche si terranno anche nei locali di Hastag Formazione (copartner del progetto – sempre a Pontedera in via Milano 4).

15 posti disponibili. Le iscrizioni sono aperte!
AFFRETTATI, ancora pochi posti!
Per info e iscrizioni: Francesca Laura Suraci – suraci@cnapisa.it – 050 876367

COSA RILASCIANO IL CORSO?
Al termine del biennio i ragazzi sosterranno un esame per ottenere una qualifica spendibile nel mercato del lavoro.

Qui tutte le informazioni tecniche sui corsi: 
CLICCA QUI: MUSA – locandina

Per ulteriori informazioni e iscrizioni: 

Francesca Laura Suraci 

suraci@cnapisa.it
050 876367

AGROALIMENTARE – Positiva la direttiva europea

Positiva la direttiva europea in materia di pratiche sleali nei rapporti tra imprese della filiera. Basta con la legge del più forte

“Guardiamo con favore all’iniziativa promossa dal Parlamento europeo e dal Consiglio di adottare una direttiva in materia di pratiche sleali nell’ambito dei rapporti che intercorrono tra imprese della filiera alimentare”. A chiederlo CNA Agroalimentare, nel corso dell’audizione tenuta oggi di fronte ai componenti della Commissione Agricoltura della Camera.

Per CNA Agroalimentare è essenziale elaborare una disciplina comune agli Stati membri per favorire l’individuazione di una cornice normativa unica. In questo quadro lo scopo è quello di limitare la supremazia di alcuni grandi distributori che operano lungo tutta la catena di approvvigionamento alimentare, rafforzando di conseguenza la posizione negoziale dei piccoli fornitori, particolarmente vulnerabili in un mercato dominato dalla legge del più forte.

Per rafforzare ulteriormente la tutela degli artigiani e dei piccoli produttori, inoltre, CNA Agroalimentare chiede che nella definizione di impresa acquirente sia compresa anche la media impresa e non solo la grande. Occorre monitorare, inoltre, l’impiego e la diffusione del franchising in questo settore per evitare comportamenti che possano falsare il mercato.

(Fonte: CNA Agroalimentare)

Aperture domenicali? Servono interventi mirati per micro e piccole imprese!

“CNA Turismo e Commercio chiede al governo di confrontarsi al più presto con le organizzazioni del settore sulla delicata materia delle aperture domenicali. È necessario, infatti, che l’eventuale riforma tenga conto delle esigenze delle micro e piccole imprese che nel tempo si sono adeguate alla normativa e hanno investito massicciamente per offrire ai consumatori uno shopping festivo di qualità nelle località turistiche, nei borghi, nei centri urbani pedonalizzati, nei centri commerciali naturali, nelle periferie cittadine, trasformandosi in vero e proprio presidio sociale. Le piccole imprese, anche per contrastare la desertificazione commerciale dei centri cittadini a favore degli insediamenti extraurbani della grande distribuzione organizzata, hanno creato sinergie con altre attività: tipiche, ambulanti, artigianali, artistiche. Inoltre, non potendosi permettere nuove assunzioni, hanno fatto fronte alla concorrenza con un surplus di lavoro soprattutto familiare”. Lo si legge in un comunicato di CNA Turismo e Commercio.

“Alla luce di queste considerazioni – prosegue la nota – si ritiene opportuna una verifica dell’attuale disciplina e dei suoi effetti economici e sociali ma si chiede che l’eventuale riforma punti, prioritariamente, a riequilibrare il rapporto tra grande distribuzione organizzata e piccolo commercio. CNA Turismo e Commercio chiede al governo di prevedere interventi mirati a favore del piccolo commercio, ponendo nel contempo – conclude il comunicato – particolare attenzione ai temi della riqualificazione e della vivibilità urbane e dell’accessibilità agli spazi commerciali urbani”.

(Fonte: Ufficio stampa CNA)

VACCARINO – Favorire l’internazionalizzazione

“Se vogliamo accrescere l’export italiano dobbiamo favorire l’internazionalizzazione dell’artigianato e delle piccole e medie imprese, sia aiutando quelle che intendono affacciarsi per la prima volta sui mercati esteri, sia sostenendo concretamente quelle che hanno già avviato esperienze internazionali per consolidarne e rafforzarne la presenza nel mondo”.

Lo ha affermato il presidente della CNA e di Rete Imprese Italia, Daniele Vaccarino, intervenendo alla riunione tenuta oggi alla Farnesina della Cabina di regia per l’internazionalizzazione.

“Apprezziamo – ha aggiunto – la volontà del governo di garantire continuità nelle azioni a sostegno della internazionalizzazione con un focus specifico su piccole e medie imprese che necessitano di strumenti mirati di sostegno”.

“Gli accordi libero scambio – ha concluso Vaccarino – sono una grande opportunità per le imprese italiane. Auspichiamo che il lavoro della task force su costi e benefici degli accordi venga utilizzato  come mero strumento di studio”.

(Fonte: Ufficio stampa CNA)

 

FITA CNA PISA – Chiama e Vai, presentato nuovo servizio

Un servizio innovativo per Pontedera, che collega il parcheggio scambiatore del cimitero

Il comune di Pontedera ha reintrodotto i servizi di  collegamento con il parcheggio scambiatore del cimitero e aggiudicato un nuovo servizio innovativo di trasporto da nome CHIAMA E VAI.

Si tratta di un servizio di trasporto rivolto alle persone con più di 65 anni e a cittadini con indice ISEE minore di 10mila euro.

Locandina servizio Chiama e vAi - CNA PisaÈ un servizio a prenotazione con numero dedicato (vedi foto): numero 331 5433373

Grazie ai buoni rapporti di collaborazione fra CNA PISA e CTT Nord il servizio è eseguito in sub-affidamento da CTM.

Presenti alla conferenza stampa di lancio del servizio, il Presidente di CNA Pisa, Matteo Giusti, il Presidente di CTT Nord, Andrea Zavanella, il Sindaco di Pontedera, Simone Millozzi, e Riccardo Bolelli, portavoce CNA Bus.

Il nuovo servizio va nella direzione auspicata da CNA Pisa e per cui la categoria del trasporto persone ha lottato: cioè trovare nuove sinergie fra imprese locali e concessionari del servizio di trasporto pubblico locale svolgendo oltre ai servizi di linea anche servizi più flessibili e anche meno costosi nei vari casi di domanda debole.

Ti interessa? CLICCA QUI PER AVERE TUTTE LE INFORMAZIONI PER UTILIZZARE IL SERVIZIO

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)

LIQUORIFICIO MORELLI – Tre successi in Bulgaria

Tre successi alla Spirits Selection by Concours Mondial in Bulgaria
Due ori e un argento per il Liquorificio Morelli, eccellenza toscana
Successi che chiudono un anno, il 2018, pieno di riconoscimenti!

Settembre è un mese di bilanci per il Liquorificio Morelli di Forcoli in provincia di Pisa che chiude la corsa ai premi del 2018 con l’ultimo successo dell’anno. La vittoria alla Spirits Selection by Concours Mondial si aggiunge alla recente vittoria al Meiningers International Spirits Award ISW 2018 regalando così una grande soddisfazione ai fratelli Morelli. Grappa CRU Centenario Liquorificio Morelli Forcoli PisaL’annuncio della vittoria degli ultimi prestigiosi premi internazionali è arrivato in questi giorni. Durante lo Spirits Selection by Concours Mondial tenutasi in Bulgaria il 21, 22 e 23 agosto scorsi sono stati selezionati e premiati alcuni prodotti del Liquorificio Morelli. , prodotto di eccellenza nato per festeggiare i 100 anni di vita del liquorificio, già vincitrice di un premio alla Meiningers International Spirits Award ISW 2018 e della medaglia silver al Premio Alambicco d’Oro 2018 organizzato da ANAG, ha conquistato la medaglia d’Argento.

ed il Limoncino Speciale 32% 2018 hanno Grappa 50 e 50 Liquorificio Morelli Forcoli Pisaconquistato invece la medaglia d’Oro. “Abbiamo fatto triplete – affermano Paolo, Luca e Marco Morelli-  e lo abbiamo fatto andando a competere con realtà molto più grandi di noi, per questo motivo siamo orgogliosi del risultato”. La Spirits Selection by Concours Mondial, dove quest’anno si sono sfidati 50 paesi produttori, è infatti uno dei concorsi interazionali più importanti del settore. Il Liquorificio Morelli aveva già partecipato negli ultimi anni al concorso ottenendo sempre buoni risultati. “Con questa vittoria si chiude per noi un anno ricco di soddisfazioni e traguardi. Oltre alle vittorie ai concorsi internazionali, c’è stato il lancio del Limoncino Di Vino negli Stati Uniti che ci ha impegnato per molto tempo e l’apertura del primo negozio monomarca. Adesso ci prepariamo alle sfide del 2019”. Sfide che vedranno impegnato il Liquorificio in Italia ma anche all’estero; infatti, tra una settimana, il Liquorificio Morelli riparte con i viaggi in Europa per consolidare i rapporti con i clienti e trovare nuove opportunità.

Da CNA Pisa i nostri più sentiti complimenti ad un’azienda e una famiglia che hanno saputo fare della produzione artigiana un valore da esportare in tutto il mondo. 

(Fonte: Comunicato Stampa Liquorificio Morelli)

Vuoi saperne di più sul Liquorificio Morelli?

Liquorificio Morelli, oltre 100 anni di storia

Liquorificio Morelli Forcoli Pisa - CNA PIsa Il Liquorificio Morelli produce grappe e liquori dal 1911, un’azienda a conduzione familiare nel cuore della Toscana a Forcoli (Pi). I tre fratelli Marco, Luca e Paolo Morelli portano avanti l’attività coniugando il saper fare artigiano e le antiche ricette di Leonello Morelli e la voglia di sperimentare e aprirsi a nuovi mercati. Oltre alla rete commerciale italiana c’è anche una grande rete all’estero con agenti in Germania, Lussemburgo, Olanda, Francia, Spagna e tanti altri paesi. Oltre alla sede italiana di Forcoli esistono anche due uffici, uno in Polonia e uno a Miami. La sede di Miami è gestita dagli Italian Moonshiners e vanta prodotti esclusivi per il mercato americano come la Vodka realizzata in Toscana. Negli ultimi anni l’azienda ha ricevuto importanti riconoscimenti al Concours National de Bruxelles e al Concorso ANAG. Oltre alla corsa ai premi e la ricerca di nuovi mercati, il Liquorificio Morelli si è cimentato, negli ultimi anni, nella realizzazione di una linea food con la Pasta al Limoncino- realizzata in collaborazione con il Pastificio Morelli- e anche i Panettoni, i Pandolci e i Cantuccini biologici in collaborazione con Altobio, azienda fiorentina presente al Mercato Centrale. In occasione del Pitti Taste 2018 di Firenze è stato lanciato inoltre il Gin Botanico, uno speciale gin con camomilla, timo e rosmarino. Nel mese di luglio Morelli ha lanciato il Limoncino Di Vino, il primo limoncino realizzato con vino bianco e destinato principalmente al mercato americano.

Visita anche il sito aziendale: http://liquorimorelli.it/ 

 

EVENTO GRATUITO – SiteGround – Web Solutions & Business Opportunities

Evento di presentazione organizzato da Unione Nazionale Comunicazione Terziario Avanzato e CNA ICT Pisa

In collaborazione con il Polo Tecnologico di Navacchio

QUANDO?
Giovedì 20 settembre (dalle 9,30 alle 16.30) presso il Polo Tecnologico di Navacchio (PI) si terrà l’evento dal titolo

SiteGround – Web Solutions & Business Opportunities

La giornata è dedicata a tutte le Aziende interessate allo sviluppo del proprio sito web e di altre attività in Rete, utilizzando soluzioni di CMS, SEO, Cyber Security e Hosting/Cloud.

Grazie alla collaborazione con SiteGround, le Aziende acquisiranno informazioni per le prospettive d’impiego diretto ma anche per lo sviluppo del business attraverso il Network SiteGround.

Alla conclusione della giornata, i Partecipanti riceveranno un Set di Servizi gratuiti da SiteGround e una versione base del proprio Sito Aziendale, già online e ottimizzato.

La partecipazione è gratuita ma con un numero massimo di partecipanti. 

È RICHIESTA LA REGISTRAZIONE.
SCOPRI IL PROGRAMMA E REGISTRATI ORA CLICCANDO QUI

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE – 3 posti presso CNA Pisa

2 posti per la sede di Pisa (La Fontina) e 1 per quella di Pontedera

Al via la ricerca di 165 volontari tra i 18 e i 28 anni. Candidature entro il 28 settembre

Educazione e promozione culturale: sono questi i due ambiti nei quali saranno impiegati i 165 volontari del Servizio Civile Nazionale. I progetti, presentati da CNA Impresasensibile ONLUS, sono infatti stati approvati e il bando è pronto.

Unico requisito per aderire: avere tra  i 18 e i 28 anni.

Nello specifico saranno quattro i progetti in ambito di educazione ai diritti del cittadino, dedicati a immigrati e anziani, e uno che riguarderà gli interventi di animazione nel territorio.

I 165 volontari avranno l’opportunità di fare un’esperienza di grande valore sotto il profilo umano e formativo che gli permetterà di dare un prezioso contributo per aiutare le fasce più deboli della società attraverso la cittadinanza attiva.

Per visionare i progetti e presentare la propria domanda di candidatura occorre compilare gli allegati del bando cliccando qui.

Alle sedi CNA Impresasensibile Onlus della provincia di PISA  sono stati assegnati:

Servizio Civile Nazionale - I posti assegnati a CNA Pisa

QUI le sintesi dei 2 progetti assegnati a Pisa: 

  1. Progetto accoglienza integrazione: Servizio Civile Nazionale – CNA Pisa – Sintesi progetto Accoglienza e Integrazione
  2. Progetto generazioni in cammino: Servizio Civile Nazionale – CNA Pisa – Sintesi progetto Generazioni in Cammino

Presentazione della domanda

La domanda di partecipazione deve essere inviata con una delle seguenti modalità:

  • con Posta Elettronica Certificata (PEC) di cui è titolare l’interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf.  La documentazione va inviata all’indirizzo certificato della nostra associazione cna.impresasensibile@legalmail.it, solo se il candidato è in possesso di una casella di posta elettronica certificata.
  • a mezzo “raccomandata A/R”; la domanda deve pervenire al destinatario entro la scadenza del bando. L’indirizzo a cui inviare la documentazione relativa alla candidatura è il seguente:
    Associazione CNA Impresasensibile Onlus, Piazza Mariano Armellini, 9/A – 00162 ROMA
  • mediante consegna a mano. La consegna a mano può avvenire direttamente presso la sede di progetto prescelta, in questo caso si invitano i soggetti interessati a contattare le sedi e verificare gli orari di apertura degli uffici dove presentano la domanda.

È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile, da scegliere tra i progetti inseriti nel presente bando e tra quelli inseriti nei bandi delle Regioni e delle Province autonome contestualmente pubblicati.

La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nei bandi innanzi citati, indipendentemente dalla circostanza che non si partecipi alle selezioni.

Scadenza presentazione della domanda

Il termine per l’invio delle domande via PEC o a mezzo raccomandata A/R è fissato al 28 settembre 2018.

In caso di consegna delle domanda a mano il termine è fissato alle ore 18.00 del 28 settembre 2018.

Le domande trasmesse con modalità diverse da quelle sopra indicate non saranno prese in considerazione.

Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione.

SCARICA ORA GLI ALLEGATI PER FARE DOMANDA: 

Per ulteriori informazioni contattare:

Elena Dal Canto

Tel. 050876309
dalcanto@cnapisa.it

TURISMO – Estate da 35 miliardi

Nonostante un agosto da dimenticare, segnato da tragedie e maltempo, per il turismo il bilancio dell’estate è positivo con un movimento economico di circa 35 miliardi di euro.

A registrare il buon andamento dell’industria tricolore delle vacanze estive un’indagine condotta dal Centro studi CNA in collaborazione con CNA Turismo e Commercio tra le imprese del settore aderenti alla Confederazione.

L’impennata dell’estate 2018

Dall’indagine risulta che nel periodo giugno-agosto di quest’anno  i turisti sono stati circa 30 milioni. Oltre un milione in più del 2017. Le presenze hanno raggiunto i 230 milioni. Con una crescita intorno ai 12 milioni rispetto ai 218 milioni di presenze dell’estate 2017.

Negli arrivi i turisti italiani hanno sopravanzato gli stranieri: 16 milioni i vacanzieri nostri connazionali contro i 14 provenienti dall’estero. Nelle presenze situazione inversa: 120 milioni totalizzate dagli stranieri, 110 milioni dagli italiani.

Una performance tanto più significativa in quanto segue anni di costanti incrementi.

Lo straniero pernotta di più

La permanenza media del turista estivo è di poco superiore ai sette giorni e mezzo. Con oltre otto giorni pro capite per gli stranieri e poco meno di sette giorni per gli italiani.

Privilegiate le abitazioni

Il settore extra-alberghiero ha attirato la maggioranza dei turisti estivi. Il 60% ha pernottato in alloggi fittati o di proprietà. Il rimanente 40% ha preferito alberghi, residence, campeggi, agriturismi.

Sicilia, Sardegna ed Emilia Romagna le preferite

E’ stata la Sicilia la meta turistica più ambita da italiani e stranieri. A farle compagnia sul podio:  Sardegna ed Emilia Romagna. Quindi, a completare la top ten, Puglia, Marche, Toscana, Liguria, Lazio, Veneto e Campania. Con un’ottima performance, al di fuori delle “magnifiche dieci”, della Basilicata anche grazie alla spinta di Matera, l’anno prossimo capitale europea della cultura.

Una top ten dettata dal persistente predominio delle vacanze sotto l’ombrellone: in media quattro i pernottamenti in località marittime del turista italiano, tre degli stranieri. Un predominio, però, segnato dalla possibilità di connettere il classico soggiorno marittimo con località e modalità di vacanza diverse. La tendenza vera dell’estate 2018, un anno che sembra destinato a imprimere una svolta nel “fare turismo” nel nostro Paese.

Diversificazione & integrazione

La domanda si è orientata sull’interconnessione tra località e modalità turistiche. Gli stranieri, in particolare, hanno cambiato molto frequentemente la sede del pernottamento connettendo, di preferenza, località marittime con città e borghi d’arte. E sostituendo la tradizionale vacanza al mare con un viaggio-vacanza nel quale si ritagliano un ruolo crescente le attività esperienziali, legate soprattutto all’artigianato, all’agricoltura, all’allevamento, alle trasformazioni agro-alimentari.

Roma leader

I monumenti ma anche gli eventi, lo shopping, la movida hanno spinto molti turisti, stranieri in testa, verso le principali città italiane. A svolgere la parte del leone è stata Roma. Milano è salda al secondo posto nelle preferenze dei turisti dell’estate 2018. Terze, praticamente appaiate, Firenze e Venezia. Quindi, a completare la top ten: Napoli, Verona, Genova, Ravenna, Pisa e Torino.

Marche e Umbria

Decisi, e confortanti, segnali di ripresa arrivano dalle regioni maggiormente colpite dagli eventi sismici del 2016: Marche e Umbria. Trainate dalle eccellenze del territorio le aree interne (con località quali Assisi, Norcia, Acquasanta Terme, la stessa zona di Amatrice, benché la cittadina sia situata nel Lazio, a fare da locomotiva) hanno recuperato numerose presenze e contribuito all’andamento complessivo positivo delle regioni di appartenenza.

Tra Rete e ritorno in agenzia

Il fai-da-te ha trionfato nelle modalità di organizzazione delle vacanze con un netto predominio tra i turisti che hanno optato per soggiorni nella stessa località. Ma il viaggio vacanza ha rilanciato le agenzie, chiamate a coadiuvare e ad assistere i turisti nella costruzione dei pacchetti multi-destinazione e multi-modalità.

(Fonte: Centro Studi CNA)