Articoli

LOTTA ONU A GRASSI E SALI – È una guerra al Made in Italy

CNA Agroalimentare “Parmigiano, Grana e olio EVO sono grandissimi elisir di lunga vita. È una guerra non convenzionale a tre pilastri del Made in Italy e della Dieta mediterranea”

“Va bene. Ci arrendiamo subito ai caschi blu dell’ONU e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il Parmigiano Reggiano e il Grana Padano, il prosciutto di Parma e l’olio extravergine di oliva sono pericolosi. La prova? Mangiate per un anno intero, ogni giorno, un chilo di parmigiano, un chilo di prosciutto e  bevete due litri di olio EVO: alla fine tanto bene in salute non starete di certo.

Cominciamo, per ora, a girarla in farsa questa brutta, e serissima, storia della lista di proscrizione alla quale stano lavorando al Palazzo di Vetro di New York.

Per ora. Perché, per quanto ci riguarda, siamo di fronte ad un atto di guerra non convenzionale a tre pilastri del Made in Italy e della dieta mediterranea.

Si sta tentando di ripetere l’operazione delle etichette per alimenti “a semaforo”. Forse è iniziata l’offensiva generale per cercare di mettere all’angolo i prodotti alimentari realizzati esclusivamente con ingredienti naturali, conosciuti e apprezzati da milioni di persone, per sostituirli con quelli artificiali, fabbricati da multinazionali e certificati da grandi laboratori pagati dalle multinazionali.

Terremo gli occhi aperti, e siamo sicuri che il Ministro Centinaio farà altrettanto.

E reagiremo ad alta voce in tutte le sedi. I grandi formaggi stagionati italiani, il prosciutto di Parma e l’olio extravergine di oliva non portano nessun danno alla salute. Consumati con intelligenza e moderazione rappresentano invece tre grandissimi elisir di lunga vita. Esattamente come tutti gli altri prodotti agroalimentari firmati Made in Italy”.

Lo ha dichiarato Mirco Della Vecchia, Presidente di CNA Agroalimentare.

(FONTE: Ufficio Stampa CNA)

CONVEGNO – Viaggio nel turismo enogastronomico – Esperienze e prospettive nel nostro territorio

Venerdì 8 Giugno presso l’auditorium Rino Ricci della Camera di Commercio di Pisa 

Nel pomeriggio sarà presentato l’accordo tra CNA e Airbnb
La partecipazione è gratuita ma è richiesta la registrazione, in quanto i posti sono limitati.
CLICCA QUI SOTTO PER REGISTRARTI SUBITO:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSexYJEWsMbUTE4CDty9kbfVySuhc3-VQFqdsaLYC-hzHbUx0Q/viewform

SCOPRI IL PROGRAMMA

9,30 – Registrazione partecipanti

10,00 – Saluti | VALTER TAMBURINI, Presidente CCIAA Pisa
EUGENIO GIANI, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana

10,30 – Turismo enogastronomico e strategie di valorizzazione
| PROF.SSA ROBERTA GARIBALDI, Università di Bergamo

11,00 – Territorio e comunicazione
| DOTT.SSA DANIELA MUGNAI, esperta di comunicazione enogastronomica

11,15 – CNA nel Comitato Permanente per la Promozione del Turismo: ruolo e rappresentanza
| LUCA TONINI, Presidente nazionale CNA Turismo e Commercio

11,30 – Le misure e gli obiettivi di CNA nel Piano Strategico Nazionale per il Turismo
| CRISTIANO TOMEI, Coordinatore nazionale CNA Turismo e Commercio

11,45 – Tavola rotonda: i produttori incontrano gli chef

12,30 – Conclusioni | MATTEO GIUSTI, Presidente CNA Pisa
Modera GIORGIO DRACOPULOS, critico enogastronomico internazionale

13,00 – Buffet

14,30 – Saluti | TIZIANA SANI, Presidente CNA Turismo e Commercio Pisa

14,45 – Incontro formativo in cui CATERINA MANZI, Specialista delle Esperienze Airbnb in Italia, spiegherà passo passo alle imprese di CNA cosa fare per poter creare un’Esperienza Airbnb e iniziare a condividere le proprie passioni, la propria attività e la propria professione con i turisti di tutto il mondo. Si tratta di un’opportunità di allargare il proprio business offrendo ai turisti attività uniche che li possano avvicinare all’eccellenza italiana.

Non dimenticarti la registrazione!
La partecipazione è gratuita ma è richiesta la registrazione, in quanto i posti sono limitati. CLICCA QUI SOTTO:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSexYJEWsMbUTE4CDty9kbfVySuhc3-VQFqdsaLYC-hzHbUx0Q/viewform

GIARDINO DEGLI ANTICHI SAPORI – Viaggio nella cultura pisana attraverso arte, storia e tradizioni culinarie

Un viaggio nel passato tra degustazioni di piatti tradizionali, spettacoli, rievocazioni, antichi mestieri, approfondimenti, giochi e laboratori dedicati ai bambini.

A Pisa al Giardino Scotto da venerdì 25 maggio a domenica 27 maggio.
Un evento dedicato a tutti coloro che amano Pisa e il suo territorio, la sua storia, le sue tradizioni. 

PROGRAMMA DETTAGLIATO

Venerdì 25 maggio 2018

16.00 Inaugurazione

16.00-20.00 mostra mercato enogastronomica/artistico-tradizionale

16.00-19.00 laboratori con i bambini

17.00-18.00 cooking show con lo chef stellato L. Zazzeri

Sabato 26 maggio 2018

10.00-20.00 mostra mercato enogastronomica/artistico-tradizionale

10.00-13.00 laboratori con i bambini

11.00-13.00 Paolo Ciolli – chef scrittore – presentazione libro PISA DA GUSTARE e show cooking

16.00-19.00 laboratori con i bambini

16.30-18.00 laboratori di cucina con Cristina Pistolesi

CUCINIAMO INSIEME: LEZIONE DI CUCINA DOVE GLI SPETTATORI SARANNO I VERI PROTAGONISTI DELLO SHOW COOKING , ELABORANDO INSIEME ALLA CHEF CRISTINA PISTOLESI UNA BELLISSIMA RICETTA MEDIEVALE

18.00-19.00 Battaglia Mazzascudo

19.00 Aperitivo in Musica con l’Associazione cuochi pisani accompagnato dalle voci del Ensemble Pisa Early Music

Domenica 27 maggio 2018

10.00-20.00 mostra mercato enogastronomica/artistico-tradizionale

10.00-13.00 laboratori per bambini

11.00-13.00 cooking show Paolo Ciolli – presentazione libro PISA DA GUSTARE

16.00-19.00 laboratori per bambini

16.00 -17.00 Show cooking con la chef Elisa Masoni con il piatto “Canederli alla Toscana”

17.00-18.00 Balestrieri

19.00 Aperitivo in Musica con l’Associazione cuochi pisani accompagnato dalle voci del Ensemble Pisa Early Music

Per ulteriori informazioni: perondi@cnapisa.it

BANCHI DI GUSTO – Appuntamento con la qualità enogastronomica locale

Sabato 28 e domenica 29 aprile a Pisa, appuntamento con la qualità enogastronomica locale e in più tutto sui fiori commestibili 

Primavera stagione dei fiori e saranno loro, in particolare quelli commestibili e che possono arricchire in molti sensi i piatti della nostra cucina i protagonisti di questa edizione di Banchi di Gusto con prodotti locali, sapori della tradizione e innovativi, cucina ed eventi per l’ultimo fine settimana di aprile dedicato alla qualità ed alle eccellenze alimentari del territorio locale.

Il 28 e 29 aprile torna a Pisa Banchi di Gusto, l’evento organizzato dal Consorzio Toscana Sapori della CNA durante il quale sarà possibile conoscere le aziende del Consorzio, parlare con i produttori e soprattutto degustare ed acquistare alcuni dei migliori prodotti della provincia di Pisa e non solo. Banchi di Gusto ha ottenuto il patrocinio e la collaborazione del Comune di Pisa e dei partners Bottegheria,  Associazione Cuochi Pisani e Az Agr. Carmazzi.

La novità di  questa edizione è rappresentata da una rassegna con degustazioni dei fiori commestibili della azienda agricola Carmazzi di Torre del Lago che porterà i fiori commestibili negli show cooking e insegnare le basi su come poterli utilizzare in cucina.

Il programma propone eventi come gli show cooking alternati a degustazioni guidate e momenti di approfondimento culturale.

La prima parte delle giornate sarà dedicata alle degustazioni di vari prodotti del territorio, offerti dalle aziende partecipanti. Nel pomeriggio invece sarà possibile assistere agli show cooking con chef del nostro territorio che valorizzeranno il prodotto a loro affidato. Queste le aziende presenti:

azienda agricola OLIVODORO

Azienda agricola TUTTISANTI

Antico Pastificio Morelli

Azienda Agricola VALLE DI PININO

Azienda Agricola STEFANO BELLAGOTTI

ARMANDO Marmellate

Olio REAL

Azienda Agricola LA GORA

ARCENNI Tuscany

Formaggi F.lli CARAI

Azienda Agricola RAUGEI ALESSANDRO

STILE DI VINO

PANI E TULIPANI

L’ORO DELLA TOSCANA Roberto Primiceri

BIRRIFICIO DI BUTI

Azienda Agricola PIEVE DE’ PITTI

MALLOGGI LIQUORI

L’ALBERO DEL CIOCCOLATO

FIORI COMMESTIBILI BIO

LIQUORIFICIO MORELLI

Scopri il programma: 

Sabato 28 aprile

Dalle 11.30 – 12.30 ci sarà lo chef Carmine Iovine La Buca.

Dalle 16.30 alle 17.30 chef Montuori Gerolamo della Pergoletta Pisa.

Dalle 18.00 alle 19.00 chef Maurizio Tommasoni del MIRAVALLE di San Miniato affiancato dallo chef freelance Lorenzo Giglioli.

Domenica 29 aprile

Dalle 11.30 alle 12.30 chef Tommasoni e Giglioli.

Dalle 16.30 alle 17.30 Daniele Fagiolini

Dalle 18.00 alle 19.00 chef freelance Pietro Vattiata

Per informazioni: 

Sabrina Perondi 

perondi@cnapisa.it

Indicazioni geografiche prodotti non agricoli UE CNA: garanzia per produttori e consumatori

Estensione IG a prodotti no food. CNA: garanzia per produttori consumatori

Estendere le indicazioni geografiche anche ai prodotti no food a tutela di produttori e consumatori, in termini di lotta alla contraffazione e di una sana concorrenza: è questo il tema discusso ieri nel corso una della tavola rotonda ospitata dal Parlamento Europeocon la Commissione Europea, rappresentata dalla capo unità Amaryllis Verhoeven. L’obiettivo dell’incontro è stato quello di sensibilizzare nuovamente la Commissione sulla necessità di introdurre il tema nel suo programma di lavoro 2018 e per questo CNA Bruxelles ha predisposto un position paper che ha raccolto l’adesione delle associazioni: GSEVEE per la Grecia, ATA per la Spagna, CNIPMMR per la Romania, ZRP per la Polonia, DESIGN AND CRAFT COUNCIL IRELAND per l’ Irlanda, AICC- Associazione Italiana delle Città delle Ceramiche.

La Tavola Rotonda è stata organizzata dai Parlamentari europei: Isabelle Roziere e Nicola Danti, in collaborazione con CNA Artistico e Tradizionale Nazionale rappresentata dal Presidente Andrea Santolini e dal responsabile Gabriele Rotini e, con CNA Bruxelles, rappresentata da Elisa Vitella. Presente anche il Senatore Stefano Collina in rappresentanza di AICC.

Alla Tavola Rotonda sono intervenuti inoltre:   Brian McGee ( DESIGN AND CRAFT COUNCIL IRELAND),   Stefano Collina  ( AICC),  Pauline DUBOIS-GRAFFIN  e  Marianne Villeret ( APCMA – Francia),   Fanny Lossy ( OrIGin).

La CNA che ha aperto i lavori, ha ricordato come dalla pubblicazione del libro verde del 2014 fino alla risoluzione del Parlamento Europeo del 2015, la Commissione continua a prendere tempo, ribadendo la necessità di una politica europea armonizzata relativa sul “know-how tradizionale” costituito principalmente da micro e piccole imprese, nell’ambito di un’Indicazione Geografica, che rappresenterebbe il potenziamento dello sviluppo e del consolidamento dell’intera catena del valore collegata al territorio, alle produzioni di eccellenza già esistenti (ad esempio quelle alimentari DOP e/o IGP).

A livello internazionale, rafforzerebbe gli strumenti di contrasto della contraffazione e delle pratiche sleali, per una maggiore competitività sul Mercato Interno e sui mercati extra-europei. Non si tratta solo di prodotti artistici, ma di tradizioni, competenze e valori di imprese e territori che se non salvaguardate rischiano di essere perse.

La Capo unità Verhoeven ha chiesto ulteriore tempo per poter valutare i possibili vantaggi di una proposta del genere, esortando i vari speaker a chiedere una tutela nazionale a ciascuno Stato Membro.

CNA continuerà a lavorare in sinergia con le altre associazioni e con la Commissione fornendo tutto il supporto necessario, per arrivare ad una proposta legislativa sull’ estensione della tutela delle indicazioni geografiche anche ai prodotti non agroalimentari, fondamentale per le piccole imprese.

T interessa questo argomento? Consulta i documenti CLICCANDO QUI