foto dei partecipanti Premio al Trofeo San Ranieri Contest

PIZZA PISA FESTIVAL – Esiti del Premio Trofeo San Ranieri Contest

A trionfare è stata… la pizza!

In attesa della seconda ed ultima serata di questo primo PizzaPisaFestival, durante la giornata i maestri pizzaioli si sono sfidati nel contest ‘Trofeo San Ranieri Miglior Pizza’; e scatenati nel preparare impasti morbidi, perfettamente lievitati, rapidi da cuocere e croccanti al punto giusto, da sciogliere in bocca arricchiti da una sfrenata varietà di condimenti uno più ghiotto ed originale dell’altro.

A testimoniare la ricchezza e la varietà delle pizze in gara fra i venti pizzaioli che si sono iscritti al Contest pisano, oltre alla giuria sono stati i non pochi appassionati che hanno assistito alle due mattinate dedicate alla gara che hanno potuto assaggiare gli ‘spicchi’ che non erano serviti alla giuria per assegnare i punteggi. Con una apposita scheda voto infatti i giurati dovevano dare un voto da 1 a 10 all’aspetto, al profumo, all’impasto, alla cottura all’equilibrio fra gli ingredienti ed anche ad un aspetto poco indagato nel mondo dei professionisti della pizza, ovvero l’arte di saper raccontare il proprio prodotto ed il proprio lavoro a coloro che la pizza si accontentano di… mangiarla.

Giuria in grande imbarazzo nel selezionare i migliori prodotti per la bravura di tutti i contendenti E voti altrettanto in equilibrio con pochi punti di scarto fra i concorrenti.

A decidere quindi sono stati pochissimi dettegli. Ma la graduatoria. si sa, ad un certo punto va compilata ed ecco i verdetti. A premiare i vincitori l’assessore Rosanna Cardia del Comune di Pisa, il direttore di Confcommercio Federico Pieragnoli, il vicepresidente CNA Pisa Marco Ammannati.

Diego Boni vincitore del premio per il miglior utilizzo prodotti territorio; Antonio Boscolo ha ricevuto il Premio per il miglior impasto ed anche quello per il 3 posto assoluto, mentre al secondo posto si è piazzato Antonio Buonaugurio (con la sua pizza al Caciocavallo ‘apPisa’, con il gioco di parole fra appeso -in gergo partenopeo- come deve essere un caciocavallo come si deve) e naturalmente l’omaggio alla città ospitante. Infine al primo posto si è piazzato Manuel Maiorano che si è meritato il premio più ambito, ‘nonostante’ la giovane età e la tutto sommato non lunga esperienza, come ha detto il presidente di Giuria Luigi Ricchezza. Oltre alla soddisfazione i vincitori si portano a casa (con un po’ di fatica!) un totale di 750 chili di farina offerta da Grandi Mulini Italiani ed anche un cesto con i prodotti del territorio Pisano del consorzio Toscana Sapori. E stasera aperti gli stands fino a tardi per aspettare anche gli spettatori della attesa partita del Pisa contro la Triestina per il turno di andata della finale di Play off per la promozione in serie B.

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)