Nuovo scuolabus per Santa Maria a Monte – Sicurezza al primo posto

Appalto da 150mila Euro all’anno a CTM- CNA: 6 mezzi nuovi, investimento di quasi mezzo milione di euro

Appalto da 150mila Euro all’anno a CTM: 6 mezzi utilizzati, tutti immatricolati dopo l’anno 2009 in conformità’ con le norme del bando di gara emanato dal Comune di Santa Maria a Monte. Un investimento complessivo da questi mezzo milione di euro per CTM nella gara di S. Maria a Monte. Nel dettaglio si tratta di un mezzo da 54 posti, due da 44 posti per un investimento di circa 280mila euro oltre iva, inoltre ci sono anche due mezzi da 36 posti per un investimento di circa 140 mila euro e un 20 posti da oltre 50mila euro ; quindi per CTM CNA il valore complessivo dell’investimento si avvicina a  500mila euro,  con il nuovo servizio di scuolabus nel Comune di S Maria a Monte aggiudicato in estate e con il servizio partito regolarmente con l’inizio delle scuole. A metà mattina c’erano i mezzi  di CTM schierati nella suggestiva piazza della Vittoria, di fronte alla sede del Comune di S Maria a Monte a fare bella mostra di sé.

“Per il comune di S. Maria a Monte – ha dichiarato il Sindaco Ilaria Parrella– “la sicurezza dei nostri ragazzi durante il servizio di trasporto scolastico è un obbiettivo prioritario. Abbiamo deciso di vendere i nostri mezzi e di fare una gara del trasporto scolastico chiedendo alle ditte partecipanti l’utilizzo di mezzi nuovi o immatricolati dopo il 2009. Dall’ ‘appalto la ditta CTM è risultata vincitrice e sta fornendo il servizio al nostro comune”.

“L’Assessorato alle politiche scolastiche è sempre vicino alle famiglie dei ragazzi frequentanti i nostri servizi e pur tra le mille difficoltà quotidiane,- dichiara Manuela del Grande, Vicesindaco e Assessore alle politiche scolastiche, – nonostante i continui tagli ai quali i comuni sono sempre sottoposti siamo molto attenti a garantire un alto livello dei servizi svolti. Siamo consapevoli che il cambio di ditta  avvenuto all’inizio dell’anno scolastico possa aver creato inizialmente alcuni disagi che sono stati prontamente risolti ma la sicurezza del trasporto scolastico rimane uno dei nostri obbiettivi principali”.

“La sicurezza sia attiva che passiva  e la qualità del servizio è stata la ispirazione fondamentale per la redazione del bando, ha notato il Presidente CNA Matteo Giusti – e non a caso quando si punta sulla qualità specie per un servizio delicato visto che riguarda i bambini e non sui massimi ribassi, sono le imprese del territorio a prevalere ed a garantire le migliori condizioni di esecuzione”. 

“Il comune di S. Maria a Monte è per noi il primo della Provincia di Pisa dove entriamo con la nostra compagine – ha spiegato il Presidente di CTM Riccardo Bolelli, che è anche portavoce nazionale BUS di CNA – che ormai è vicina a superare il milione di fatturato annuale ed è presente per il servizio di scuolabus in comuni di rilievo come Livorno anche con il servizio per disabili e Poggibonsi. Puntiamo tutto sulla qualità del servizio a partire dalla tracciabilità satellitare dei tutti i mezzi che sono quindi sempre rintracciabili sia per motivi di sicurezza che per motivi organizzativi. Anche questo è un punto a favore della qualità del servizio che per noi è sempre al primo posto.

“La sicurezza sia attiva che passiva e la qualità del servizio è stata la ispirazione fondamentale per la redazione del bando- ha notato il Presidente CNA Matteo Giusti – e non a caso quando si punta sulla qualità specie, per un servizio delicato, visto che riguarda i bambini e non sui massimi ribassi, sono le imprese del territorio a prevalere ed a garantire le migliori condizioni di esecuzione”. 

“Il comune di S. Maria a Monte è per noi il primo della Provincia di Pisa dove entriamo con la nostra compagine – ha spiegato il Presidente di CTM Riccardo Bolelli, che è anche portavoce nazionale BUS di CNA – che ormai è vicina a superare il milione di fatturato annuale ed è presente per il servizio di scuolabus in comuni di rilievo come Livorno anche con il servizio per disabili e Poggibonsi. Puntiamo tutto sulla qualità del servizio a partire dalla tracciabilità satellitare dei tutti i mezzi che sono quindi sempre rintracciabili sia per motivi di sicurezza che per motivi organizzativi. Anche questo è un punto a favore della qualità del servizio che per noi è sempre al primo posto”.

Per ulteriori informazioni: 

Maurizio Bandecchi – CNA Pisa

Maurizio Bandecchi
bandecchi@cnapisa.it