LEGGE DI BILANCIO 2017 – I risultati ottenuti dalle imprese grazie a CNA

Nei giorni scorsi vi abbiamo spiegato i contenuti delle ultime leggi approvate: la legge di bilancio e il cosiddetto Decreto Milleproroghe.

Ora vi spieghiamo cosa CNA ha fatto per voi, cosa è stato ottenuto grazie a CNA: una grande forza collettiva di cui anche voi fate parte.

È stata approvata, le scorse settimane, la legge di bilancio 2017 che prevede importanti novità per il sistema della piccole imprese italiane. La CNA ha svolto un ruolo fondamentale nella rappresentanza degli interessi delle piccole imprese che si sono viste riconoscere alleggerimenti fiscali e agevolazioni.

cna-cosumiMENO TASSE PIÙ CONSUMI:

  • È stato evitato nel 2017 l’aumento delle aliquote IVA
  • È stato evitato l’aumento delle accise
  • È stato evitato aumento della NO TAX Area per i pensionati fino a € 8000/anno anche agli under 75
  • Sono stati ampliati platea e importo anche per i lavoratori ex autonomi
  • È stata ottenuta la proroga per il 2017 del blocco degli aumenti aliquote tributarie di regioni e comuni
  • È stata ottenuta la possibilità per i Comuni di mantenere invariata anche per il 2017 la maggiorazione della Tasi

cna-investimentiMENO TASSE E MAGGIORI INVESTIMENTI:

Mantenimento anche per il 2017 dei seguenti bonus :

  • del 50% per ristrutturazione edilizia
  • per acquisto di mobili e altro in caso di ristrutturazioni
  • del 65% come ecobonus per riqualificazione energetica
  • bonus condomini 70 e/o  75% fino al 31 12 2021
  • credito di imposta del 65% per riqualificazione strutture ricettive
  • detrazioni da 50 a 80% fino al 31 12 2021 per ristrutturazioni antisismiche
  • detrazioni da 75 a 85% per condomini per ristrutturazioni antisismiche
  • sisma: 200 mln€ di credito di imposta annui fino a 2047 per ricostruzioni
  • sisma: 1mld€ per ricostruzione pubblica + 300mln€ di cofin regionali da FSE

VANTAGGI DIRETTI PER LE IMPRESE:

  • Super-ammortamento del 140% proroga fino a giugno 2018 su beni materiali, strumentali nuovi ordinati nel 2017 e consegnati entro 6/2018 previo acconto del 20%. La misura vale anche sui beni immateriali capitalizzati connessi agli investimenti in iper-ammortamento
  • Iper-ammortamento al 250% per gli investimenti in tecnologie funzionali alla trasformazione nell’ambito di INDUSTRIA 4.0
  • Contributi statali maggiorati del 30% fino al 31 12 2018 per investimenti in macchinari, impianti e attrezzature delle PMI in tecnologie in ambito INDUSTRIA 4.0
  • Credito di imposta al 50% per spese in R&S, con importi fino a 20 mln€
  • Incentivi per start up innovative: 30% di detrazioni fiscali, semplificazioni burocratiche, finanziamenti agevolati, incentivi fiscali per investitori in start up, equity crowfounding
  • Aumento del fondo nazionale di garanzia per PMI fino a 895 mln€ (3 mln da confische a mafia)

cna-rapporto-pa-contribuenteRAPPORTO PUBBLICA AMMINISTRAZIONE-CONTRIBUENTE:

  • Soppressione EQUITALIA dal 1 7 2017: la riscossione sarà curata dalla Agenzia per le Entrate
  • Nuovo modello di remunerazione per le azioni di recupero
  • Scambio di informazioni più continuo fra chi riscuote e ed i contribuenti
  • Abolizione Studi di Settore come strumento di accertamento, che anzi saranno utilizzati come strumenti di protezione da altri accertamenti
  • Introduzione degli indici sintetici di affidabilità fiscale che misurano affidabilità dei dichiaranti, le anomalie economiche, plausibilità di valore aggiunto ricavi compensi e redditi
  • Centralizzazione acquisti MEF che non devono discriminare le micro e piccole imprese dalla possibilità di fare forniture di beni o servizi alla PA
  • Facoltà di pagamento cumulativo in un unico atto del bollo auto per flotte aziendali

 cna-lavoroSUL FRONTE DEL LAVORO:

  • Detassazione premi di produttività fino a €3000, agevolazioni per welfare aziendale
  • Incentivi previdenza complementare, sanità integrativa, partecipazione azionaria in azienda
  • Esonero contributivo per 3 anni per nuove assunzioni di giovani, (contratto a T I o apprendistato per 2017 e 2018 e per assunzioni post regime di alternanza scuola lavoro e apprendistato)
  • Apprendistato: proroga al 31 12 2017 dei benefici per nuove assunzioni con apprendistato di 1°)
  • Imprenditoria femminile: pensionamento anticipato per lavoratrici autonome, 3 mesi di indennità in caso di violenze subite, voucher per nido o baby sitting per madri lavoratrici
  • Ticket licenziamento : non è dovuto il contributo a carico del datore in casi di licenziamenti effettuati per cambi di appalto in caso di assunzioni scaturite da applicazione di clausole sociali
  • Contratti di solidarietà : incrementato il finanziamento per datori di lavoro del beneficio relativo alla riduzione contributiva
  • Trasfertismo:  agevolazioni Irpef ai lavoratori trasfertisti
  • Riduzione dell’aliquota contributivo per gestione separata INPS al 25%, Partite Iva non ordinistiche
  • Accesso gratuito al cumulo dei periodi di diversi periodi assicurativi anche per lavoratori autonomi
  • APE possibilità di anticipare l’età della pensione (con possibilità di incremento del montante contributivo

cna-fiscoSUL FRONTE DEL FISCO: 

  • Reddito per cassa cioè i redditi vengono tassati solo se effettivamente incassati per soggetti in semplificata (con ricavi fino a €400mila per servizi o €700mila altre attività)- resta possibilità di optare per regime costi-ricavi registrati
  • Resa permanente la possibilità di dedurre ammortamenti e accantonamenti
  • Spese deducibili per lavoro anche per prestazioni di viaggio e trasporto dal 2018
  • Credito da dichiarazioni integrative a favore autoliquidabile in compensazione (max 5anni)
  • IRES ridotta dal 27,5 al 24% per società di capitali, cooperative e enti non commerciali
  • IRI al 24% regime a cui possono optare imprenditori individuali e soci di società di persone per redditi che rimangono in azienda e solo su somme prelevate si paga IRPEF

 SUL FRONTE DELLE SEMPLIFICAZIONI: 

  • Semplificazioni : proroga al 30 9 2017 per rivalutazione estromissione e assegnazione beni d’impresa
  • Non si applica la presunzione di ricavi su prelevamenti non motivati per importi fino a€1000 giornaliero e fino a € 5000 mensili
  • Elevato da €15000 a €30000 il limite per rimborsi IVA oltre il quale serve il visto di conformità
  • Abrogato per persone fisiche l’obbligo di utilizzare servizi telematici degli F24
  • Sospensione dei termini dal 1 agosto fino a 4 settembre per trasmissione documenti e pagamenti relativi a controlli automatici
  • Opzione per la trasparenza fiscale: al termine del triennio si intende tacitamente rinnovata per un altro triennio

PER MAGGIORI INFORMAZIONI E CHIARIMENTI: 

_MG_1170

MAURIZIO BANDECCHI

Referente Area Pisana e Volterra/Val di Cecina
bandecchi@cnapisa.it
348 7807224

 

 

 

 

 

graziano-turini-img_5946

 

GRAZIANO TURINI 

Referente Area Valdera e Area Cuoio
turini@cnapisa.it
331 1049762