INPS e INAIL – Pillole sulle novità e utili chiarimenti

1.Unità produttiva e unità operativa, iscrizione e variazione in anagrafica azienda

È importante in molti casi saper distinguere i concetti di unità produtiva ed unità operativa di una impresa. Perlatro sono oggetto spesso di autodichiarazioni e quindi è possibile incorrere nelle conseguenze per dichiarazioni non veritiere.

L’Inps ha fornito le istruzioni operative per la gestione ovvero l’iscrizione e la variazione, delle unità produttive in anagrafica aziende. Al fine di facilitare le operazioni di verifica, aggiornamento e di censimento delle unità produttive, oggetto di autocertificazione, l’istituto riporta la precedente prassi, sottolineando, nel contempo, l’importanza della distinzione tra il concetto di unità produttiva e di unità operativa

fonte: Inps circolare 8 marzo 2017, n. 56

2. Disposizioni d’interesse per i datori di lavoro

Dal 1° marzo 2017 la legge di conversione del Milleproroghe, ha introdotto alcune novità in materia di legislazione del lavoro fra cui : la decorrenza di alcune norme in materia di collocamento obbligatorio, l’obbligo di tenuta in modalità telematiche del libro unico del lavoro (LUL), l’indennità di disoccupazione per i co.co.co, le agevolazioni fiscali per il rientro di lavoratori in Italia.

Per chi volesse approfondire il tema si ricorda che l’Ufficio Consulenza del lavoro di CNA Pisa è disponibile su appuntamento non solo per le imprese utenti del servizio, ma anche per tutti gli iscritti.

3. Movimentazione manuale dei carichi: linee d’indirizzo per la valutazione del rischio specifico

Ci sono aggiornamenti rilevanti circa la prevenzione delle patologie da movimentazione manuale dei carichi: sono state definite linee d’indirizzo per l’applicazione del Titolo VI e dell’allegato XXXIII del Testo Unico Sicurezza e per la valutazione e gestione del rischio connesso alla movimentazione manuale di carichi.

Queste linee d’indirizzo sono composte da due parti:

– la prima, i capitoli 1, 2 e 3, è destinata a tutti i potenziali utilizzatori interessati agli aspetti generali ed introduttivi alla valutazione e gestione del rischio connesso alla movimentazione manuale di carichi;

– la seconda, l’allegato, è destinata ad utilizzatori esperti che devono effettuare, tramite i metodi suggeriti nelle norme tecniche di riferimento, una valutazione dettagliata di tale rischio.

Queste linee d’indirizzo riguardano prevalentemente la valutazione e la gestione del rischio: gli aspetti relativi alla sorveglianza sanitaria dei lavoratori saranno esaminati in un successivo documento.

Fonte: www.inail.it

INAIL: analisi fattori di rischio degli eventi mortali

Segnaliamo la pubblicazione sul sito INAILl delle schede informative in cui sono analizzate le modalità di accadimento e specifici fattori di rischio di eventi mortali avvenuti nei luoghi di lavoro.

https://www.inail.it/cs/internet/comunicazione/pubblicazioni/catalogo-generale/informo-approfondimento-delle-dinamiche-dei-fattori.html

Fonte: www.inail.it

4. Albo Nazionale Gestori Ambientali: nuovo modello d’iscrizione

Il Comitato Nazionale dell’Albo Gestori Ambientali ha emanato la nuova modulistica necessaria per l’iscrizione e l’autocertificazione per il rinnovo dell’iscrizione, con procedura ordinaria, nelle categorie 1, 4, 5, 8, 9 e 10. Ciò a fronte di diverse modifiche ed integrazioni apportate ai criteri per le iscrizioni nelle categorie per il trasporto dei rifiuti (categorie 1, 4 e 5) e per ricomprendere in un unico modello d’iscrizione anche il modello d’accettazione dell’incarico del responsabile tecnico.

Ad esempio con un’analoga Delibera il Comitato Nazionale ha emanato la nuova modulistica per l’iscrizione semplificata nella categoria 1 da parte di aziende speciali, consorzi di comuni e società di gestione dei servizi pubblici e nelle categorie 2-bis e 3-bis.

Per informazioni e approfondimenti:
Linda Desideri
Ufficio Ambiente e Sicurezza CNA
Telefono: 050876552-559