INAIL – Postazioni di lavoro per disabili

Interventi Inail di sostegno al reinserimento lavorativo

Inail fornisce chiarimenti e supporto per un primo significativo passo nell’iter di attuazione delle misure per il reinserimento e l’integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro, in attuazione di una determina Inail di luglio 2016 e come previsto dalla legge di stabilità 2015.

Vengono stanziati 21,2 milioni di euro per l’anno 2017 per i lavoratori subordinati e autonomi che, a seguito di infortunio o malattia professionale e delle conseguenti menomazioni o del relativo aggravamento, necessitano di interventi mirati per consentire o agevolare la prosecuzione dell’attività lavorativa.

Occorre che il medico competente dell’azienda o il Servizio di prevenzione dell’ASL, se il lavoratore non è soggetto a sorveglianza sanitaria, formuli un giudizio da cui risulti un’idoneità parziale temporanea o permanente, con prescrizioni o limitazioni, ovvero un’inidoneità temporanea o permanente del lavoratore.

L’Inail, entro il limite degli importi annualmente stanziati, può rimborsare e/o anticipare al datore di lavoro, fino a un massimo di 150.000,00 euro per ciascun progetto, le spese relative a interventi di:

a) superamento e abbattimento delle barriere architettoniche nei luoghi di lavoro,

b) adeguamento e adattamento delle postazioni di lavoro,

c) formazione.

Inail ha avviato anche una campagna di comunicazione, che proseguirà per tutto il 2017, per dare forza al nuovo modello di servizio che mette al centro la piena inclusione della persona con disabilità.

Per quanto riguarda gli aspetti di salute e sicurezza sul lavoro, ai fini dell’adeguamento delle postazioni di lavoro e dell’abbattimento delle barriere architettoniche, evidenziamo che l’art. 28 del TU sicurezza prevede l’obbligo del datore di lavoro di valutare tutti i rischi, compresi quelli riguardanti gruppi di lavoratori esposti a rischi particolari. Il fattore connesso alla disabilità riteniamo sia da annoverare a pieno titolo tra i cosiddetti rischi particolari. Inoltre specifiche indicazioni e misure sono previste ai fini della gestione delle emergenze in presenza di lavoratori disabili.

VUOI SAPERNE DI PIÙ?
RIVOLGITI AD UNA DELLE NOSTRE SEDI TERRITORIALI E LASCIATI CONSIGLIARE DA UN ESPERTO DI CNA PISA!

Riferimento normativo: circolare Inail n. 51/2016 del 30 dicembre; Determina Presidente Inail n. 258 dell’11/7/2016; art. 1 co. 166 della L. 23/12/2014 n. 190; art. 41 del D. Lgs. 81/2008 e art. 5 co. 2 L. 300/1970; art. 28 del D. Lgs. 81/2008.