CNA Pisa - CNA Livorno - Truffa estetiste

Il truffatore delle estetiste sta colpendo in tutta la Toscana

Aumentano le segnalazioni a Cna Livorno: “Occorre fermarlo”

“Il truffatore delle estetiste che era già stato segnalato da Cna, perché denunciato da una attività derubata a Livorno, si è rivelato un caso di rilevanza almeno regionale e deve essere fermato”.

Ad affermarlo è Alessandro Longobardi, Responsabile sindacale Cna del settore che aggiunge:

“Appena abbiamo dato l’allarme sulla nostra pagina Facebook, si è riempita di segnalazioni di estetiste da tutta la Toscana di furti riusciti o meno: al momento il post ha raggiunto 10.527 persone grazie a 113 condivisioni. Il soggetto segnalato corrisponde all’identikit fatto dall’estetista livornese di un uomo sui 45 anni, ben vestito, capelli castani leggermente lunghi ed ordinati, corporatura normale ed altezza tra 1,70 ed 1,80, accento del nord, fare gentile e garbato.

Il tizio ha visitato centri estetici a Livorno, Pisa, Migliarino, Nodica, Cascina, Tirrenia, Firenze… sempre con la stessa tecnica e temiamo purtroppo che più il post sarà condiviso, più segnalazioni arriveranno da tutta la regione:

La tecnica che usa il truffatore
Generalmente sostiene di avere preso in affitto un appartamento nei pressi dell’attività per l’estate e di avere una moglie interessata ad avere informazioni sui trattamenti estetici da poter fare nel periodo.  A quel punto chiama al telefono una donna, di cui si sente la voce, e le dice che l’aspetta presso il centro estetico. Se l’estetista è sola e fa accomodare il presunto marito, tornando in cabina ad effettuare i trattamenti alle clienti presenti in attività, il gioco è fatto: lui porta via quando i soldi della cassa, quando il cellulare od altro. Per fortuna il colpo non sempre è andato a segno, vuoi per la presenza di molte clienti vuoi perché l’estetista non l’ha perso d’occhio.  A quel punto dopo un po’ con una scusa il finto marito esce e quasi mai rientra”.

“Stante la dimensione del fatto – conclude Longobardi – è ancora più urgente che le forze dell’ordine riescano a bloccarlo, perché di sicuro sta già girando in altre zone per altri centri estetici: speriamo che il tam tam mediatico e quello fra colleghe almeno riesca a precederlo”.

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Livorno)