Garanzia Giovani e tirocini estivi: buone occasioni per nuovi inserimenti in azienda

Sul tema Garanzia Giovani emerse criticità applicative in merito ai tirocini e al bonus occupazionale per le imprese (Bonus ordinario e Super Bonus). A tale proposito, si fornisce qui sotto in allegato un documento che riepiloga i quesiti posti e le risposte fornite dal Ministero del lavoro.

Garanzia_giovani

In base a quanto anticipato a CNA Nazionale dal Ministero del lavoro, inoltre, a breve tali risposte ai quesiti alimenteranno un aggiornamento delle FAQ pubblicate sul sito ufficiale di Garanzia giovani, consultabile al seguente link: www.garanziagiovani.gov.it/FAQ

TIROCINI ESTIVI

tirocini formativi

Cosa sono? I tirocini estivi di orientamento sono esperienze formative di inserimento in un contesto lavorativo

che si svolgono nel periodo compreso tra la fine dell’anno scolastico, formativo o accademico e

l’inizio di quello successivo.

Quanto durano? La durata del tirocinio estivo di orientamento non può essere inferiore

a quindici giorni e superiore a tre mesi e possono essere promossi dai centri per l’impiego, dalle istituzioni

scolastiche e dalle università in favore degli studenti, di età non inferiore a sedici anni, iscritti alla

scuola secondaria di secondo grado, all’università e ai percorsi di istruzione e formazione

professionale.

Dove possono essere svolti? Il tirocinio è svolto presso un soggetto ospitante pubblico o privato.

Lo stesso tirocinante può essere ospitato per più periodi estivi (vale a dire per più anni) al massimo

due volte presso lo stesso soggetto ospitante. In tal caso il progetto formativo dell’anno successivo

deve completare l’acquisizione delle competenze e/o l’esercizio delle attività non svolte nell’anno

precedente.

Il soggetto ospitante può accogliere più tirocinanti con lo stesso profilo professionale o con diversi profili professionali.

Il tirocinio è regolato da una convenzione tra il soggetto promotore e il soggetto ospitante alla quale

è allegato un progetto formativo che stabilisce gli obiettivi, le competenze da acquisire, la durata,

entro i limiti di cui al punto 1, le modalità di svolgimento del tirocinio stesso, gli obblighi e i diritti

del tirocinante nonché l’importo del rimborso spese secondo quanto previsto al punto 5.

Per ogni soggetto ospitante il numero dei tirocini estivi attivabili è limitato al 15% del numero dei

dipendenti, compresi i lavoratori stagionali a tempo determinato e i somministrati stagionali, con

arrotondamento all’unità superiore. Se un soggetto ospitante non ha dipendenti può essere attivato

un solo tirocinio, purché sia garantita la presenza di un tutore avente le caratteristiche indicate.

Vengono pagati? Al tirocinante è corrisposto un rimborso spese forfetario da parte del soggetto ospitante nella misura

minima mensile pari a Euro 300,00 e non superiore a Euro 500,00 mensili lordi. Per i tirocini di

durata inferiore al mese il rimborso spese forfetario minimo è di Euro 250,00.

tirocini_estivi

Per altre informazioni rivolgersi a CNA Pisa Ufficio Lavoro o Ufficio Formazione