convegno-uno-sguardo-al-futuro

CONVEGNO – Uno sguardo al futuro. Pisa, le sue eccellenze e la Toscana costiera

Venerdì 29 Marzo 2019 – Ore 9,30 -13

Presso La Camera di Commercio di Pisa (Piazza Vittorio Emanuele II, 5 – Pisa)

TAVOLA ROTONDA

Introduce Matteo Giusti – Presidente CNA Pisa

Michele Conti – Sindaco di Pisa
Paolo Mancarella – Rettore Università di Pisa
Valter Tamburini – Presidente Camera di Comercio di Pisa

Modera Luigi Vicinanza – Direttore de Il Tirreno

Al termine seguirà aperitivo e pranzo a buffet

Uno sguardo al futuro, ovvero come mettere davvero a frutto le eccellenze di Pisa punto di riferimento naturale per la Toscana Costiera. La CNA di Pisa, in collaborazione con la Camera di Commercio di Pisa, ha organizzato per il prossimo venerdì 29 marzo dalle ore 9.30 alle 13, un Convegno incentrato sullo sviluppo e la crescita dell’area Pisana dal titolo “Uno sguardo al futuro: Pisa, le sue eccellenze e la Toscana Costiera”.

Per ragionare del tema il Presidente della CNA Matteo Giusti ha messo intorno al tavolo alcuni protagonisti indiscussi del territorio: il Sindaco di Pisa Michele Conti, il Presidente della Camera di Commercio, Valter Tamburini, il Rettore dell’Università di Pisa, Paolo Mancarella.

A condurre il dibattito sarà il Direttore del quotidiano Il Tirreno, Luigi Vicinanza.

matteo-giusti-presidente-cna-pisa“A noi interessa far emergere idee e visioni di medio e lungo periodo” così il Presidente CNA Matteo Giusti introduce il tema dell’appuntamento “vogliamo mettere a fuoco dei temi che saranno i fili conduttori dello sviluppo del territorio pisano ed in generale della Toscana Costiera per cui Pisa è un punto di riferimento naturale su molti aspetti: geografico, culturale, snodo infrastrutturale, polmone ambientale ed altro ancora. Il nostro è un territorio che deve avere al centro della sua visione la conoscenza prodotta dall’Università e dai centri di ricerca. E che da questa conoscenza deve essere più capace di trarne benefici diretti e indiretti e di saper creare economia. E così la vision in parte da costruire, ma in parte già sedimentata, non può prescindere dalla verifica e dal complemento delle dotazioni infrastrutturali: quelle tradizionali (autostrade, strade, ponti, ferrovie, interporto, aeroporto), e quelle innovative (reti, fibra, mobilità green). E dobbiamo insieme (istituzioni e parti sociali) anche individuare verso quali direttrici concentrare gli sforzi. Le idee di sviluppo devono essere delineate per tempo e per farlo ogni attore del territorio deve poter dire la sua e fare la sua parte. Dal turismo alle nuove tecnologie, all’innovazione sempre più spinta ed efficace per le manifatture come meccanica, moda, pelle, legno, così come per il settore ICT, sono molte le aree di miglioramento che i prossimi anni sono destinati a realizzare. Noi ci metteremo le nostre con la forza e la credibilità di una grande associazione di imprese che ha sempre fatto della propria capacità di proposta, il principale strumento di rappresentanza e l’incontro di venerdì segna una tappa importante”.

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)