CNA Pisa – Condono cartelle Equitalia

L’agevolazione riguarda i ruoli affidati agli Agenti della riscossione negli anni dal 2000 al 2016.                    

Si comunica che il D.L. 193 del 22/10/2016 – convertito in L. n. 225 del 01/12/2016, consente ai debitori con cartelle Equitalia di estinguere alcuni debiti erariali e contributivi senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora.

I Comuni che si avvalgono di altri concessionari per la riscossione possono prevedere analoga modalità di definizione dei propri crediti comunali (che non sempre sono costituiti da ruoli).

In particolare, i debitori possono provvedere al pagamento integrale – anche dilazionato entro il limite massimo di cinque rate, sulle quali sono dovuti gli interessi per dilazione del pagamento nella misura del 4,5% annuo di:

  1. somme affidate all’Agente della riscossione a titolo di capitale e interessi;
  2. somme maturate a favore dell’Agente della riscossione a titolo di aggio e di rimborso per le procedure esecutive nonché di rimborso delle spese di notifica della cartella di pagamento.

Cosa occorre pagare

In pratica, la definizione dei carichi iscritti a ruolo (c.d. cartelle di pagamento) avviene attraverso il pagamento integrale di:

  • quota capitale;
  • quota interessi da ritardata iscrizione a ruolo;
  • aggio;
  • rimborso per le procedure esecutive e delle spese di notifica della cartella di pagamento.

Conseguentemente, la definizione agevolata consiste nel vedersi eliminate le sanzioni e degli interessi moratori.

Come comportarsi

Per accedere alla definizione agevolata, il debitore deve, entro il 31 marzo 2017:

  • comunicare ad Equitalia la volontà di avvalersene, indicando il numero delle rate con il quale intende effettuare il pagamento;
  • in pendenza di giudizi riguardanti i carichi oggetto di definizione agevolata assumere l’impegno alla rinuncia agli stessi giudizi.

Il pagamento delle rate di condono

L’Agente della riscossione comunicherà al debitore entro il 31/05/2017 l’ammontare complessivo delle somme dovute ai fini della definizione agevolata, nonché l’ammontare delle singole rate e della relativa scadenza.

In ogni caso viene stabilito che:

  • le prime tre rate di pari importo vanno versate entro i mesi di Luglio, Settembre e Novembre 2017 e rappresentano il 70% dell’ammontare complessivo;
  • le ultime due rate (sempre di pari importo tra loro), per il restante 30%, andranno versate ad aprile e settembre 2017;

In caso di mancato/insufficiente/tardivo versamento dell’unica rata ovvero di una delle rate in cui è stato frazionato il pagamento, la definizione non produce effetti e riprendono a decorrere i termini di prescrizione e decadenza per il recupero dei carichi oggetto della dichiarazione di definizione.

Cartelle con dilazione in corso

L’agevolazione può essere sfruttata anche dai debitori che hanno già versato parzialmente, anche a seguito di ottenuta rateizzazione, le somme dovute relativamente ai carichi oggetto di definizione purché, rispetto ai piani rateali in essere, risultino adempiuti tutti i versamenti con scadenza dal 1° ottobre al 31 dicembre 2016.

In tal caso:

  1. ai fini del condono si tiene ovviamente conto degli importi già versati a titolo di capitale e interessi inclusi nei carichi affidati, dell’aggio e del rimborso delle spese per le procedure esecutive e delle spese di notifica della cartella di pagamento;
  2. restano definitivamente acquisite e non sono rimborsabili le somme versate, anche anteriormente alla definizione, a titolo di sanzioni incluse nei carichi affidati, di interessi di dilazione, di interessi di mora e di sanzioni e somme aggiuntive sui contributi e premi previdenziali;
  3. il pagamento della prima o unica rata delle somme dovute ai fini del condono, limitatamente alle somme definibili, comporta la revoca automatica dell’eventuale dilazione ancora in essere precedentemente accordata dall’Agente della riscossione.

Il debitore, se per effetto dei pagamenti parziali già effettuati, ha già integralmente corrisposto quanto dovuto, per poter beneficiare degli effetti della definizione agevolata, deve comunque esprimere la sua volontà di aderirvi.

Cartelle non condonabili

Sono esclusi dalla definizione agevolata i carichi affidati agli Agenti della riscossione riferiti a:

  1. risorse proprie dell’Unione Europea e l’IVA riscossa all’importazione;
  2. somme dovute a titolo di recupero di aiuti di Stato;
  3. crediti derivanti da pronunce di condanna della Corte dei Conti;
  4. multe, le ammende e le sanzioni pecuniarie dovute a seguito di provvedimenti e sentenze penali di condanna;
  5. sanzioni amministrative per violazioni al Codice della strada: tuttavia, la definizione agevolata è possibile per gli interessi e la maggiorazione ex art. 27, comma 6, L.689/81.

PER INFORMAZIONI E AIUTO NON ESITARE A CONTATTARCI: 

chiara-di-sacco-img_5881

 

CHIARA DI SACCO 

disacco@cnapisa.it
348 7807227

 

 


 

CARTELLO PRODUTTORI – CNA: “120 km di camion per la class action, oltre 1500 imprese coinvolte”

CNA: “120 km di camion per la class action, oltre 1500 imprese coinvolte”

Scade il 31 gennaio 2017 la possibilità di aderire all’azione risarcitoria collettiva di CNA contro la lobby dei costruttori di camion. Adesione massiccia: oltre 30 milioni di euro il valore complessivo del risarcimento richiesto.

Una lunga fila di camion che dal casello di Torino potrebbe raggiungere quello di Milano, lungo la A4. Questa, se proviamo a rappresentarla, l’immagine più efficace per visualizzare il successo della class action promossa da CNA Fita contro la lobby dei costruttori di camion.

Sono oltre 7.000 i camion inseriti nell’azione collettiva che mira ad ottenere un risarcimento di almeno 30 milioni di euro. Se li mettessimo in fila, svilupperebbero una colonna di oltre 120 km, tale da congiungere Milano a Torino. Una massa critica che pesa in totale più di 180.000 tonnellate!

Questo il bilancio dell’attività di raccolta dati per l’azione risarcitoria collettiva nei confronti del cartello delle case costruttrici di autocarri promossa da CNA Fita, che ha già visto l’adesione di oltre 1500 imprese.

Si tratta, perlopiù, di autotrasportatori ma hanno aderito anche molte imprese che operano nell’ambito dell’edilizia e dell’impiantistica che, nel periodo di vigenza del cartello, hanno acquistato gli autocarri.

Ricordiamo che le principali case produttrici di autocarri hanno fatto “cartello”, concordando ingiustamente un aumento dei prezzi ai danni dei loro clienti finali. Si tratta di DAF, Mercedes, Iveco, MAN, Volvo, Renault Truck e Scania.

CNA Fita si è attivata tempestivamente per promuovere un’azione legale collettiva al fine di far risarcire tutti gli associati coinvolti, con la campagna “Insieme per una giusta causa”. Sono interessati tutti coloro che hanno acquistato, preso in leasing o noleggiato a lungo termine un camion di medie o grandi dimensioni (oltre le 6 tonnellate), immatricolato tra il 1997 e il 2011.

Il risarcimento richiesto si aggira intorno al 20% del prezzo del camion. L’azione collettiva permette ai ricorrenti di condividere i costi del contenzioso, senza dover anticipare le spese legali,  e di proteggersi da eventuali comportamenti ritorsivi da parte delle potenti imprese responsabili dell’illecito. Il meccanismo è quello della class action.

PER INFORMAZIONI: 

_MG_1170

 

MAURIZIO BANDECCHI 

bandecchi@cnapisa.it
348 7807224

 

 

 

 


 

BOOM E-COMMERCE – Oltre 26 milioni di italiani comprano online

CNA: “Continua il nostro impegno per digitalizzare le PMI”

Sugli oltre 30 milioni di italiani che ogni giorno navigano su internet per più di 50 minuti, ben l’87% ha effettuato almeno un acquisto online. E’ quanto emerge dalla ricerca condotta da Nielsen su un campione di oltre 13000 persone provenienti da 24 paesi diversi. I consumatori italiani risultano ancora lontani dai principali acquirenti online (Nord Europa), ma sono in costante crescita. “Questi dati – dichiara CNA – confermano che il web sta ridisegnando il concetto stesso di acquisti e le sue diverse declinazioni. Le imprese italiane, anche le più piccole, stanno apprendendo ad esser presenti online e a vendere le proprie produzioni anche attraverso tale canale”.

“E’ per questo  – conclude CNA – che continua il nostro impegno a diffondere e stimolare una sempre più capillare digitalizzazione delle imprese. Negli ultimi 18 mesi abbiamo organizzato corsi di alfabetizzazione informatica, oltre 50 eventi su tutto il territorio nazionale con più di 3000 BtoB tra imprese tradizionali e digitali, stretto alleanze con i più importanti player mondiali (da Amazon a Google) grazie al progetto Digitaly che ha raggiunto una platea di migliaia di imprese su tutto il territorio”.

“Il nostro auspicio – conclude CNA – è che le imprese manifatturiere italiane, come quelle di servizi, riescano ad esser sempre più attrattive e competitive grazie al web e ai nuovi strumenti, e che riescano ad aumentare le loro quote di vendita, soprattutto all’estero”.

PER INFORMAZIONI E CONSULENZA SVILUPPO E INNOVAZIONE: 

esterno-cna-pisa-4


Contatta la sede di CNA Pisa più vicina a te!

CLICCA QUI

 

 


 

DISABILITÀ – Bando ADA Adattamento Domestico per l’Autonomia personale

Scopri il Bando ADA “Adattamento Domestico per l’Autonomia personale”

Il progetto ADA è promosso e finanziato dalla Regione Toscana e permette alle persone con disabilità grave di ricevere consulenze gratuite per migliorare il benessere e l’accessibilità delle loro abitazioni e contributi economici per la realizzazione degli interventi suggeriti nelle consulenze.

SCADENZA

Il prossimo 15 febbraio 2017

GLI INTERVENTI POSSONO RIGUARDARE:

  1. opere edilizie (ad esempio: rampe per il superamento dei dislivelli, ampliamenti dei vani delle porte, demolizione e ricostruzione di pareti, rifacimento dei bagni);
  2. arredi e attrezzature (ad esempio: mobili da cucina ed elettrodomestici accessibili, usabili e sicuri, corrimano e maniglioni, apparecchi sanitari e accessori per il bagno accessibili, usabili e sicuri);
  3. tecnologie assistive e tecnologie per l’accessibilità e l’automazione dell’ambiente (ad esempio: dispositivi mobili per la sicurezza della persona, sistemi di automazione dei serramenti e dell’illuminazione, adattamento domotico degli impianti).

CHI PUÓ PARTECIPARE? 

Possono partecipare al progetto persone con disabilità:

  1. in possesso della certificazione di gravità ai sensi dell’art. 3, comma 3, della Legge n. 104 del 5 febbraio 1992,
  2. con età compresa fra i 6 ed i 65 anni,
  3. con residenza in Toscana, presso l’abitazione per la quale richiedono la consulenza.

PER PARTECIPARE:

La persona disabile o un suo rappresentante (un familiare, il tutore, l’amministratore di sostegno) entro il 15/02/2017 può fare domanda compilando il modulo reperibile presso la Società della Salute o la Zona distretto o ASL del proprio territorio: verifica cliccando qui a chi rivolgerti sul tuo territorio.

PER INFORMAZIONI:

CRID – Centro Regionale per l’Accessibilità
Via dei Ciliegi, 26 (Scandicci – FIRENZE)
Dal lunedì al venerdì dalle ore 9:30 alle ore 13:00
Telefono: 055/4382874
Cellulare: 335/6984984
Email: centro.documentazione@regione.toscana.it

 

Pane DOP – Pontedera premia la Casa del Pane di Gori

Targa di riconoscimento del Comune di Pontedera al panificio Casa del Pane di Francesco Gori
Sono mesi densi di novità per il panificio La casa del Pane di Francesco Gori. Prima l’adesione al Consorzio del Pane Toscano DOP, unico esempio in provincia di Pisa; poi l’ottenimento di significativi premi in ambito nazionale per la produzione di panettoni che durante le feste ha già fatto parlare di sé. Oggi il riconoscimento che il Comune di Pontedera, che ha indicato il panificio come esempio di “qualità ed eccellenza” nel proprio ambito di attività.

Alla presenza di Angela Pirri, Vicesindaco e assessore alle attività produttive del Comune di Pontedera, di Matteo Giusti, Presidente CNA provinciale di Pisa, di Roberto Pardini, Presidente del Consorzio Pane Toscano DOP, è stata consegnata dall’Amministrazione Comunale, nella Sala del Consiglio Comunale, una targa di riconoscimento e di ringraziamento alla ditta Casa del Pane di Francesco Gori.
Matteo Giusti: “Esempio da seguire”
“Siamo emozionati ed orgogliosi – ha commentato Francesco Gori –di aver ricevuto tanta attenzione da parte del nostro Comune e dalla nostra associazione. Noi lavoriamo con umiltà e con passione e certo ci gratifica che venga riconosciuto oltre che da i nostri sempre più numerosi clienti, anche dalle istituzioni locali. La nostra filosofia è semplice: tanto lavoro e serietà assoluta. I risultati poi arrivano”.
“Con questa targa abbiamo voluto sottolineare ancora una volta – ha dichiarato Angela Pirri – l’attenzione dell’Amministrazione verso le eccellenze del nostro territorio. Un patrimonio inestimabile da salvaguardare e far crescere. Il mio personale ringraziamento e l’apprezzamento di tutta l’Amministrazione a Francesco Gori per la dedizione e la capacità di portare il nome di Pontedera fuori dai confini geografici”.
“Inseguire la qualità in ogni ambito produttivo – ha affermato Matteo Giusti, Presidente di CNA Pisa. Perseguire l’eccellenza nella meccanica di precisione, nelle costruzioni, – solo per dare un paio di esempi – come nei prodotti agroalimentari. Aspirare a valorizzare la grandi capacità umane che solo territori ricchi di storia, di arte, di bellezza, di qualità delle vita come i nostri, possono esprimere. Questa è la nostra missione come paese e come associazione di categoria cerchiamo di farne partecipi i nostri soci qui in Valdera come altrove.
E quando si incontrano storie e vicende come quella di cui è protagonista Francesco Gori, ci si deve fermare un attimo a riflettere. E osservando il metodo praticato dal padre e dai figli che tende al miglioramento continuo, si può solo ammirare la tenacia con cui si possono perseguire sempre nuovi obiettivi e si tagliano nuovi traguardi. Un bell’esempio della direzione da seguire su come posizionarsi sui mercati locali e oltre, tenendo la barra dritta verso i principi cardine della qualità e dell’eccellenza”.
Ecco il testo della Targa consegnata a Francesco Gori da Angela Pirri:
Pontedera, 24 gennaio 2017
L’Amministrazione Comunale di Pontedera tributa un sentito ringraziamento alla ditta Casa del Pane di Gori Francesco per gli importanti premi , riconoscimenti e qualifiche ottenute a livello nazionale, testimonianza concreta della continua ricerca della qualità e dell’eccellenza, autentica vocazione del territorio e per aver contribuito a tenere alto il nome della città di Pontedera e della Valdera.

Ti interessa questo tema?

Scopri cosa sta facendo la CNA Agroalimentare a livello nazionale:
“Necessaria una legge che tuteli maggiormente consumatori e produttori artigianali”

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: 

barbara-carli-cna-pisa

BARBARA CARLI 

carli@cnapisa.it
348 7807228


FORMAZIONE – Scopri il programma dei corsi di febbraio

Scopri il programma dei corsi di febbraio pensati per te dal Consorzio COPERNICO di CNA Pisa!

 

CORSO ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO
Data di inizio corso: 06/02/2017 dalle ore 15.00 alle ore 19.00
Durata: 4 ore

CORSO DI FORMAZIONE PER MULETTISTI
Data di inizio corso: 16/02/2017 dalle ore 9.00 alle ore 15.00
Durata: 12 ore

CORSO AGGIORNAMENTO ANNUALE PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS)
Data di inizio corso: 20/02/2017 dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Durata: 4 ore

CORSO AGGIORNAMENTO ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO
Data di inizio corso:  27/02/2017 dalle ore 15.00 alle ore 19.00
Durata: 4 ore

Sede di svolgimento corsi: CNA PISA

Per informazioni e iscrizioni: 

IMG_3319EVELI RAMACCIOTTI 

050 876326
ramacciotti@cnapisa.it
copernico@cnapisa.it

 

 

 


 

BANDO FONDAZIONE VODAFONE – CNA Pisa cerca aziende per partecipare

La CNA, insieme alla Associazione ASD scherma Navacchio ed alla Società della Salute zona pisana, intende partecipare al Bando della Fondazione Vodafone per individuare idee e progetti che avvicinino le persone con disabilità fisiche, sensoriali ed intellettivo-relazionali allo sport.

In particolare, per costruire un valido partenariato, cerchiamo aziende che lavorino nella progettazione e realizzazione di ausili innovativi, sopratutto telematici,  per favorire la pratica sportiva per i disabili.

Segnalate il vostro eventuale interesse alle seguenti mail:  nucci@cnapisa.it entro il  25 gennaio 2017.

ARTIGIANATO TOSCANO – Vuoi vendere i tuoi prodotti?

Sei un Imprenditore? Vorresti incontrare compratori esteri dei tuoi prodotti? 

Qui una occasione interessante di incontro di Buyer con le seguenti realtà: 

LA BELLA VITA (STATI UNITI) negozio con due sedi di Cleveland OH, specializzato nella vendita di liste nozze e articoli per la casa Made in Italy. Vengono ad acquistare in Toscana da 4 anni. 3 container l’anno di merce di artigiani toscani.

Cosa cerca? Ceramica per la casa (lavorano già con molte aziende di Montelupo, Siena), terracotta, vetro per la tavola e complemento di arredo, tessile per la casa in stile casual.

Sito web: http://www.labellavitacleveland.com/

THEOFANIS ZOLOTAS (STATI UNITI) è un operatore con cui Artex è entrata in contatto da pochi mesi, viene in toscana a conoscere nuove aziende da cui comprare. Acquista già da alcuni artigiani ma tramite agenti.

Obiettivo: vorrebbe conoscere aziende direttamente saltando gli intermediari.

Cosa cerca? Gioielleria prezzo medio, borse in pelle e pelletteria in genere prezzo medio con design più moderno, complementi di arredo ma non ceramica e vetro – design moderno. Coltelli. Prodotti per pulire la pelletteria.

JIEMEI (CINA) – Importatore di complementi di arredo del Guangdong; possiede anche azienda produttrice in Cina ed abbina la propria produzione con prodotti di alta qualità europei. Siamo in contatto con lui da 2 anni. È la prima volta che viene in Toscana.

Cosa cerca? Prodotti in vetro, ceramica, porcellana, cristallo, complementi di arredo e articoli per la casa stile classico. Sono necessarie aziende più strutturate o comunque capaci di lavorare con l’estero in quanto, a differenza dei primi due, non è un operatore in grado di capire peculiarità dell’artigianato, quindi aziende organizzate per lavorare con l’estero (all’interno persona che parla inglese, organizzato nel packaging e spedizioni, price-list organizzato, sito web in inglese, catalogo prodotti).

Sito web: http://www.jiemeihome.com/

CONDIZIONI ECONOMICHE PER PARTECIPARE: 

LA BELLA VITA

  1. Incontro B2B organizzato + presso il Conventino €60,00
  2. B2B organizzato presso il laoratorio dell’artigiano (quando possibile) €120,00

THEOFANIS ZOLOTAS 

  • B2Borganizzato esclusivamente presso il Conventino €60,00

JIEMEI

  • Incontro B2B organizzato esclusivamente presso il Conventino €60,00 + €40 per interprete cinese-italiano.

COME PARTECIPARE?

Per partecipare è necessario inviare una e-mail a carli@cnapisa.it, nella quale inserire il link ad un proprio sito o un proprio catalogo e il nominativo e i contatti aziendali da girare ad ARTEX, entro e non oltre lunedì 25 gennaio.

Per informazioni: 

barbara-carli-cna-pisa

BARBARA CARLI 
carli@cnapisa.it


LOTTERIA SCONTRINI FISCALI – CNA: “Può aiutare a rilanciare i consumi”

CNA: “Tra un mese e mezzo al via. Può aiutare a uscire dal sommerso e contribuire a rilanciare i consumi”

“Scontrina & vinci” ai nastri di partenza. Manca circa un mese e mezzo (salvo intoppi) alla bandiera a scacchi che introduce in Italia la lotteria degli scontrini fiscali, che in realtà riguarda anche le fatture. Un’operazione nella quale sono coinvolte circa 2,8 milioni di imprese per quasi 500 miliardi di controvalore.

“L’iniziativa riscuoterà successo? – se lo chiede la CNA – Gli italiani amano il rischio: nel 2016 hanno speso in giochi 95 miliardi, il 4,4 per cento del prodotto interno lordo, non molto di meno dei 135 miliardi per nutrirsi, suppergiù un decimo del reddito netto disponibile. Un ecosistema che potrebbe favorire un esito positivo al progetto, aiutando in tal modo l’emersione di una parte di economia sommersa e, ma sarà da verificare, contribuendo a favorire la ripresa dei consumi”.

“Quanto ai dettagli dell’iniziativa – continua la nota della Confederazione –  tutto è rimandato, appunto, all’approvazione del decreto, da parte del ministero dell’Economia e finanze di concerto con lo Sviluppo economico, che contiene il regolamento della lotteria. Insomma, per modalità tecniche, entità e numero dei premi è necessario attendere fine febbraio. Così come per conoscere la determinazione dei biglietti. Ogni scontrino ne vale uno? Oppure bisognerà raggiungere un tot di spesa per vedere riconosciuto al codice fiscale il biglietto? Appare infine complicato – conclude il comunicato della CNA –  assegnare al consumatore un potere di controllo sull’emittente per sapere se davvero ha trasmesso al fisco l’operazione e, quindi, la possibilità di vincita”.

Conosci la LOTTERIA SCONTRINI FISCALI? È uno degli strumenti contro l’evasione approvato a ottobre e che partirà a breve (se vuoi saperne di più clicca qui).

(FONTE: Ufficio Stampa CNA)

Corso per saldatori gratuito ma solo per 12 allievi

Corso per saldatori gratuito ma solo per 12 allievi, domande entro il 31 gennaio

Saldatura. È un concetto complesso, che si verifica con una certa difficoltà, perché si tratta di unire – saldamente, magari, parti diverse. Nella vita come sul lavoro. E non a caso, diventare “saldatori” potrebbe essere inoltre una ottima occasione di lavoro. Per trovare un impiego subito e anche per mettersi in proprio domani. Infatti la figura del saldatore è molto ricercata dalle imprese anche perché, per formare un buon saldatore, ci vuole tempo ed esperienza. Proprio tempo ed esperienza che però un candidato può trovare disponibili gratuitamente grazie ad un corso per cui sono partite le iscrizioni da poco ma che prevede solo 12 posti.

Il corso METAL Processing è gratuito per i frequentanti perché finanziato dalla Regione Toscana e attuato dall’agenzia formativa Copernico della CNA di Pisa e mira all’inserimento lavorativo nell’ambito del “Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani” Misura 2A – Garanzia giovani.

Il percorso formativo, per 12 allievi, della durata complessiva di 225 ore (100 di stage, 120  di aula e 5 di accompagnamento) è finalizzato al conseguimento della certificazione di competenze relativa alle UC n. 1519 “Operazioni di saldatura e riparazione di parte meccanica” e UC 1448 “Esecuzione del pezzo meccanico alle macchine utensili” della figura professionale “Addetto alla lavorazione, costruzione e riparazione di parti meccaniche”.

Molti gli sbocchi occupazionali: inserimento lavorativo in aziende del settore meccanica e subfornitura meccanica. Possono fare domanda i cittadini residenti in Italia, di età compresa tra i 18 e i 29 anni, non inseriti in un percorso scolastico/formativo ne impegnati in un’attività lavorativa (NEET), aderenti a Garanzia Giovani, con obbligo di istruzione assolto.

Si specifica che la condizione di inoccupazione deve essere mantenuta per tutta la durata del percorso formativo. Al termine di tutte le attività di selezione verrà predisposta una graduatoria articolata sulla base dei posti riservati alle donne. Per i candidati stranieri le competenze linguistiche non certificate verranno verificate preliminarmente alla selezione, attraverso prova di ingresso.

Le domande di iscrizione potranno essere presentate entro e non oltre le ore 17 del  31/01/2017.

Per informazioni e iscrizioni:

IMG_3326

 

ELEONORA BARBUTO

050 876543
barbuto@cnapisa.it
copernico@cnapisa.it

CNA Copernico scarl, Via G. Carducci, 39 – loc. La Fontina – San Giuliano Terme
Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00 – tel 050 876111

www.consorziocopernico.it