AGEVOLAZIONI, BANDI E CONTRIBUTI – 4 luglio presentazione di 3 Bandi importanti

Bando Ricerca e Sviluppo
Bando Internazionalizzazione
Nuovi Fondi rotativi

Martedì 4 luglio 2017 alle ore 10,00, presso la sede di CNA Pisa (La Fontina).

Un’iniziativa a numero chiuso organizzata da CNA Pisa e FinartCNA.

Se sei interessato compila il seguente form (FORM ISCRIZIONE) e invialo per mail a perondi@cnapisa.it oppure per fax al numero 050876599

Scopri qui di seguito il PROGRAMMA

h 10.00 saluto del Presidente della CNA di Pisa, Matteo Giusti

h 10.30 Bando Ricerca & Sviluppo 
Intervento della Responsabile del settore Ricerca Industriale, innovazione e trasferimento Tecnologico della Regione Toscana, Elisa Nannicini

h 11.30 Bando Internazionalizzazione e Nuovi Fondi Rotativi 
Intervento della Responsabile delle Politiche Orizzontali di sostegno alle Imprese della Regione Toscana, Simonetta Baldi

h 12.30 Conclusioni del Presidente di TECNA, Luca Tavani

 

Per maggiori informazioni: 

 

Chiara Di Sacco


BANDO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO 2017 – Presentazione a Pisa il 26 giugno

4 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Toscana attraverso il Programma operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale (Por Fesr) per finanziare gli interventi di efficientamento energetico degli immobili di micro, piccole, medie e grandi imprese, con contributi fino al 40% delle spese ammissibili.

Quando e dove? 

26 giugno 2017 dalle ore 10,00 alle ore 13,00
Presso la sede di Pisa (La Fontina – Via Carducci, 39)

Di cosa si tratta?

È il tour organizzato dalla Regione Toscana, in collaborazione con CNA e Sviluppo Toscana Spa, per far conoscere alle imprese del territorio le opportunità di questo nuovo bando efficientamento.

Scopri qui sotto il programma

ore 10.00 Saluti istituzionali

MATTEO GIUSTI – Presidente territoriale CNA Pisa
MARCO AMMANNATI – Presidente Unione Istallazione e Impianti CNA Pisa
ANTONIO CHIAPPINI – Coordinatore regionale e Unione Istallazione e Impianti CNA Pisa

ore 10.15 Apertura dei lavori

FEDERICA FRATONI – Assessore Regione Toscana Ambiente e difesa del suolo

ore 10.30 POR FESR 2014-2020 Efficientamento energetico degli immobili – Bando 2017

VALERIO MARANGOLO

Settore servizi pubblici locali, energia e inquinamenti – Regione Toscana

ore 11.15 Il sistema gestionale per la raccolta delle domande di aiuto alle imprese

ENEA BELLONI – Sviluppo Toscana 

ore 12.00 Question time

Per informazioni e iscrizioni: 

Info: bandoenergiaimprese2017@regione.toscana.it
Iscrizioni: bit.ly/efficientamento2017

 

Per ulteriori informazioni: 

Marcello Bertini

bertini@cnapisa.it
348 7916309

 

 


 

MEPA – In corso una importante riorganizzazione

Due nuovi Bandi, uno dedicato ai Beni, l’altro dedicato ai Servizi sostituiranno tutti i Bandi di Beni e Servizi attualmente attivi. 

Gentile socio,

ti segnaliamo anche noi di CNA Pisa che è in corso una riorganizzazione ed estensione delle merceologie dei Bandi di Abilitazione al Mercato Elettronico relativi a Beni e Servizi.

Due nuovi Bandi, uno dedicato ai Beni, l’altro dedicato ai Servizi sostituiranno tutti i Bandi di Beni e Servizi attualmente attivi. Nessuna modifica sarà apportata al momento ai 7 Bandi di Abilitazione dedicati ai Lavori di Manutenzione.

L’operazione di transizione dai vecchi ai nuovi bandi verrà realizzata con le seguenti tempistiche:

18 agosto 2017

Scadenza dei bandi vigenti. L’attuale scadenza fissata per il 15 luglio verrà difatti prorogata sino al 18 agosto p.v.

Dal 18 al 25 agosto 2017
Il sistema di e-procurement sarà operativo con le seguenti limitazioni:
  • i fornitori non potranno aggiornare le offerte a catalogo MePA
  • le PA non potranno attivare nuove procedure di acquisto MePA
  • fornitori e PA potranno gestire e concludere le procedure di acquisto già avviate sul MePA

26 e 27 agosto 2017
Il sistema die-procurement non sarà disponibile per consentire le attività di migrazione dei cataloghi. 

28 agosto 2017
Il sistema sarà disponibile con i Nuovi bandi articolati in Categorie di Abilitazione e sottocategorie merceologiche

Per consentire a tutti i fornitori già abilitati di trasferire i propri cataloghi nella nuova struttura senza ulteriori oneri, dal 8 giugno fino al 18 agosto 2017 verrà attivata una “procedura di pre-abilitazione” ai nuovi Bandi.

I fornitori abilitati dovranno unicamente confermare e/o modificare la propria categoria di abilitazione e indicare le informazioni relative alla propria capacità tecnico-organizzativa e/o economico-finanziaria.

I fornitori che avranno effettuato la procedura di pre-abilitazione entro il 18 agosto non dovranno effettuare nessuna attività per la migrazione dei Cataloghi, in quanto Consip provvederà automaticamente a trasferire l’abilitazione e redistribuire tutte le offerte, pubblicate a quella data, nelle nuove Categorie.

Al momento della riapertura del sistema il 28 agosto con i nuovi bandi, potranno pertanto riprendere ad operare sul MePA, sulla base della pre-abilitazione già conseguita, in assoluta continuità.

La pre-abilitazione ai nuovi Bandi varrà inoltre come Rinnovo delle Dichiarazioni e pertanto aggiungerà ulteriori 6 mesi alla data di scadenza delle autocertificazioni.

I Fornitori che non avranno effettuato la procedura di pre-abilitazione entro il 18 agosto, se intenderanno continuare ad operare sul MePA, al momento della riapertura del sistema dovranno effettuare la richiesta di una nuova abilitazione e attenderne l’esito secondo le consuete modalità operative e i tempi di valutazione amministrativa dell’istanza.

Per agevolare la scelta delle Categorie di Abilitazione nella nuova configurazione merceologica, puoi consultare la mappa di corrispondenza tra gli attuali Bandi/Categorie e le nuove Categorie nei Nuovi Bandi.

Ti invitiamo quindi a prendere visione dei dettagli in allegato e a procedere con la pre-abilitazione.

In caso di dubbi o di bisogno di aiuto CNA Pisa è a tua disposizione: 

 

Elena Dal Canto 

dalcanto@cnapisa.it

 

 


 

Linda Desideri 

desideri@cnapisa.it
050 876366

 

 


 

SERVIZIO CIVILE IN CNA: Bando 2017, 2 posti per Pisa

Hai tra i 18 e i 28 anni? Sei interessato/a a fare un’esperienza formativa sotto tutti i punti di vista? In un ambiente stimolante e a contatto con il vero tessuto produttivo del Paese? Bene! Allora continua a leggere! 💪

Bando 2017: CNA Impresasensibile ricerca 61 volontari in tutta Italia, 2 a Pisa.

La presentazione delle domande di ammissione entro e non oltre le ore 14.00 del 26 giugno 2017.

Di cosa si tratta? 

Sono state approvate le graduatorie dei progetti di servizio civile nazionale ed è stato emanato il relativo bando riservato ai giovani.
In particolare l’Associazione CNA di Pisa è alla ricerca di 2 volontari, che abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età, da impiegare nei suoi due progetti di Servizio Civile Nazionale approvati nel settore dell’educazione e promozione culturale.

Cosa farai? 

A livello nazionale sono stati promulgati 2 progetti:

  1. IMMIGRATI IMPRENDITORI: NUOVE FORME DI INTEGRAZIONE
  2. ESPERIENZA E INNOVAZIONE

I 2 volontari per Pisa saranno impiegati sul progetto ESPERIENZA E INNOVAZIONE che puoi leggere qui: BANDO CIVILE 2017 – SINTESI_PROGETTO_Esperienza-e-Innovazione

Come si presenta la domanda? 

La domanda, firmata dal richiedente, deve essere:

Come va inviata la DOMANDA? 

La domanda di partecipazione deve essere inviata con una delle seguenti modalità:

  • con Posta Elettronica Certificata (PEC) di cui è titolare l’interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf.  La documentazione va inviata all’indirizzo certificato della nostra associazione impresasensibile@legalmail.it, solo se il candidato è in possesso di una casella di posta elettronica certificata.
  • a mezzo “raccomandata A/R”; in tal caso non fa fede la data del timbro postale, quindi la domanda deve arrivare al destinatario entro la scadenza del bando. L’indirizzo a cui inviare la documentazione relativa alla candidatura è il seguente:
    Associazione CNA Impresasensibile, Piazza Mariano Armellini, 9/A – 00162 ROMA
  • mediante consegna a mano. La consegna a mano può avvenire direttamente presso la sede di progetto prescelta, in questo caso a Pisa, Via G. Carducci, 39 – Ghezzano/San Giuliano Terme (loc. La Fontina).

È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile nazionale da scegliere tra tutti quelli inseriti nel bando 2017.
La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione ai progetti.

Entro quando è possibile fare domanda? 

Le domande devono pervenire entro e non oltre le ore 14.00 del 26 giugno 2017.
Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione.

Per una corretta compilazione della domanda e verifica dei requisiti richiesti è necessario leggere con molta attenzione il Bando pubblicato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

Per ulteriori informazioni: 

 

Sabrina Perondi 

perondi@cnapisa.it
050 876544

 

 


 

SEMINARIO – LA PORTUALITÀ SULL’ARNO FRA CONCESSIONI E NAVIGABILITÀ: QUALI PROSPETTIVE

Mercoledì 31 maggio ore 17,30
Sede CNA Pisa a La Fontina via Carducci 39 (S. Giuliano Terme)

Seminario – dibattito alla CNA di Pisa sul tema: “La portualità dell’Arno fra concessioni e navigabilità: quali prospettive” mercoledì 31 maggio a partire dalle 17,30 presso la sede CNA a La Fontina.

L’occasione è ghiotta per fare il punto della situazione e delle prospettive per le numerose attività di rimessaggio lungo il tratto finale dell’Arno, strette come sono in un dedalo di normative e di novità ancora da esplorare nella loro portata e nelle conseguenze.

Le nuove norme sul demanio idrico disposte dalla Regione Toscana che hanno innalzato i costi di concessione a livelli non sostenibili dalle imprese e sulle quali c’è un tavolo di confronto aperto dall’autunno scorso, il passaggio dal demanio dello Stato a quello Comunale per alcune zone soggette a concessione, la questione della navigabilità del tratto finale del fiume e le sue conseguenze.

Sono questi i tre temi attorno cui ruota il futuro delle attività economiche  presenti ed il destino della nautica da diporto più popolare, con circa 3000 posti barca censiti, la maggiore concentrazione della nostra regione ed una delle più grandi in Italia, che conta migliaia di appassionati che però possono contare su budget limitati ben lontani da lussi e megayacht.

A parlarne saranno gli assessori del Comune di Pisa Ylenia Zambito e Andrea Serfogli che saranno preceduti dai saluti di Matteo Giusti Presidente CNA Pisa e da una introduzione tecnica  dell’Arch. Gabriele Berti, Dirigente del settore Urbanistica del Comune di Pisa, insieme a Alberto Fontani e Gustavo Elmi ed agli operatori della nautica rappresentati dalla CNA di Pisa.

SCOPRI IL PROGRAMMA

DOVE?
Saletta 2 piano Sede CNA Pisa, via Carducci 39 La Fontina (S. Giuliano Terme)

QUANDO?
Mercoledì, 31 maggio ore 17,30

Titolo
LA PORTUALITÀ SULL’ARNO FRA CONCESSIONI E NAVIGABILITÀ:
QUALI PROSPETTIVE

SALUTI
MATTEO GIUSTI
Presidente CNA Pisa

Relazione introduttiva

Arch. GABRIELE BERTI
Dirigente Urbanistica Comune di Pisa

Dibattito

ANDREA SERFOGLI Assessore Patrimonio Comune di Pisa

YLENIA ZAMBITO Assessora Politiche Urbanistiche Comune di Pisa

GUSTAVO ELMI  Presidente Ass. ARNO

ALBERTO FONTANI Presidenza Area Pisana CNA

 Modera MAURIZIO BANDECCHI Coordinatore Area Pisana CNA

FORMAZIONE – Scopri i corsi di Giugno pensati per te

Tutti i corsi pensati per metterti in grado di svolgere  meglio il tuo lavoro e far crescere la tua attività

I corsi sono progettati e realizzati dall’Agenzia Formativa COPERNICO di CNA Pisa.

  • Formazione lavoratori e Aggiornamento 05 giugno 2017
  • RSPP e Aggiornamento 06 giugno 2017
  • Primo Soccorso 12 giugno 2017
  • Cronotachigrafi 24 giugno 2017 (clicca qui per scoprire di cosa si tratta)
  • Aggiornamento Primo soccorso 26 giugno 2017
  • Aggiornamento FER 27 giugno 2017
  • RLS e Aggiornamento 30 giugno 2017

Per informazioni e iscrizioni:

 

Eleonora Barbuto 

barbuto@cnapisa.it
Tel: 050876572

 

 


 

CNA FITA – 1° corso sull’utilizzo del cronotachigrafo

Il corso è prefissato per sabato 24 giugno (ore 9-17,30) presso la sede CNA Pisa alla Fontina (via Carducci 39 S. Giuliano Terme PI)

IL CRONOTACHIGRAFO – Organizzazione dell’orario di Lavoro dei Conducenti Professionali (Regolamento CEE n. 561/2006 – Regolamento CEE 165/2014)

CNA FITA di Pisa organizza il primo corso destinato agli autisti (e non solo: anche a titolari, responsabili, etc…) solo per le imprese iscritte per la loro formazione sul corretto utilizzo del cronotachigrafo.

QUANTO DURA?
Il corso ha la durata di 8 ore.

A CHI È RIVOLTO IL CORSO? 
È rivolto alle imprese iscritte a CNA FITA e per questo motivo il costo è molto ridotto rispetto ai corsi che si trovano sul mercato.

QUANTO COSTA?
Il costo è di 80 euro a partecipante. In caso di iscrizioni multiple sono possibili degli sconti progressivi da concordare.

COSA VERRÀ RILASCIATO AL TERMINE DEL CORSO?
Al termine del corso all’autista verrà rilasciato un attestato individuale di partecipazione al corso della validità di 5 anni dalla data di emissione, unitamente ad un documento scritto (della validità di un anno a partire dalla firma del conducente che lo ha ricevuto ed ha valore unicamente per l’impresa che lo ha redatto e consegnato all’autista) in cui le imprese stesse forniscono al conducente adeguate istruzioni circa le norme di comportamento cui egli dovrà attenersi nella guida.

Lo stabilisce il decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti pubblicato il 12 dicembre 2016, particolarmente atteso perché consente alle imprese di poter ottemperare in modo ufficiale a quanto previsto dalla normativa europea in tema di formazione degli autisti e di controllo sull’attività degli stessi avere vantaggi rispetto a contestazioni (verbali) per infrazioni al Codice della Strada.

Infatti la frequenza a tale corso permette alle imprese di essere sollevate dalle responsabilità in caso di infrazioni commesse dai propri conducenti. Le imprese sono chiamate in causa in caso di infrazioni o peggio ancora di incidenti stradali e le conseguenze legali ed economiche sono tutt’altro che trascurabili anche per coloro che cercano di operare nel pieno rispetto delle regole.

Si prega di prendere visione del seguente allegato, compilarlo e riconsegnarlo all’Agenzia Formativa Copernico presso CNA Pisa (La Fontina): IL CRONOTACHIGRAFO_Scheda_Corso

Per informazioni e iscrizioni rivolgersi a: 

 

Sabrina Pavolettoni 
Agenzia Formativa Copernico 

pavolettoni@cnapisa.it
050876543

 

 


 

APPUNTAMENTI – Il Consorzio Toscana Sapori a Vicopisano per “Castello in Fiore”

Sabato e domenica il Consorzio Toscana Sapori sarà presente con i suoi produttori alla manifestazione organizzata dal Comune di Vicopisano.

La manifestazione dal nome “Castello in fiore” ormai consolidatasi negli anni ha chiesto la partecipazione del Consorzio Toscana Sapori di CNA Pisa per creare un angolo del gusto.

I produttori del Consorzio allestiranno i loro stand nel prato di fronte alla Chiesa del borgo storico (di facile accesso).

I produttori del Consorzio Toscana Sapori che saranno presenti sono:

1. Pani e Tulipani:
boutique alimentare con prodotti del territorio a km 0, vetrina del Consorzio Toscana Sapori a Pisa; parteciperà con i prodotti della norcineria enomacelleria “Lo Scalco” di San Miniato, con il pane di “Casa del Pane” di Francesco Gori, unico panificio in provincia di Pisa che produce pane DOP, con  formaggi di “Massimiliano Busti” e infine con le marmellate di “Armando“.

2. Birrificio di Buti

3. Tartabini Cinzia Confetture

4. Caseificio Bio L’Avvenire

5. Gelateria La Sirenetta

6. Arcenni Tuscany Lumache

Scarica il pieghevole con il programma della manifestazione: 

Pieghevole_esterno_2017

pieghevole_interno_2017

 

Per informazioni: 

 

Sabrina Perondi 
Direttrice del Consorzio Toscana Sapori

perondi@cnapisa.it
050 876544

 

 


 

BANCHI di GUSTO – Al via la 5^ edizione delle eccellenze enogastronomiche del territorio

12 e 13 maggio in Logge di Banchi a Pisa 

Al via la 5^ edizione di BANCHI di GUSTO, la kermesse organizzata dal Consorzio Toscana Sapori di CNA Pisa, che si terrà il 12 e 13 Maggio 2017 presso Logge di Banchi a Pisa.

La CNA con il Consorzio Toscana Sapori ed il sostegno del Comune di Pisa propone una riflessione sulla cultura enogastronomica del nostro territorio.

Con l’evento si intende sostenere e  promuovere la conoscenza del buon cibo quotidiano che nel nostro territorio aziende, condotte da imprenditori capaci e onesti, propongono e si sforzano di tutelare in nome delle tre T ,che oggi hanno assunto valore universale: Il Territorio, la Tradizione, la Tipicità.

È stata allestita a cura del Consorzio Toscana Sapori una Fiera espositiva dei prodotti delle 24 Aziende consorziate in un “salotto del gusto” dove si potranno degustare i prodotti espressione dell’enogastronomia di qualità, tipica artigianale con un mix di vini olio e liquori, insieme ad una ricca varietà di pasta, salse, biscotti da forno e dolciumi, formaggi, insaccati e prodotti a base di tartufi.

Sarà altresì una utile occasione per una riflessione sulla cultura e la storia del cibo del nostro territorio, con riferimento particolare ai potenziali sviluppi della filiera agroalimentare e la difesa della sua qualità, con i produttori e gli esperti del settore.

A presentare la manifestazione saranno il Presidente di CNA Pisa  Matteo GIUSTI con l’Assessore Andrea FERRANTE, e la Direttrice del Consorzio Toscana Sapori Sabrina PERONDI, che organizza materialmente questa rassegna delle produzioni alimentari di qualità del nostro territorio, oltre alla presenza di Antonio Schena, nella veste di fondatore ed anima del Consorzio.

SCOPRI IL PROGRAMMA

Venerdì 12 maggio 

Ore 11.30 – Inaugurazione “Banchi di gusto”

Presentazione dei prodotti del territorio con la partecipazione delle Autorità cittadine

Esposizione di produttori di vino, formaggi, pasta, salumi, dolciumi: degustazioni aperte.

Ore 20,00 – Chiusura

Sabato 13 maggio 

Ore 10,00 – Apertura con degustazione dei prodotti e vini del territorio

Ore 17,00 – Incontro informativo sulla degustazione del vino con esperti del settore

Ore 20,00 – Chiusura

SCOPRI LE AZIENDE PRESENTI:

 

  • Pieve de’ Pitti: azienda situata nell’ultimo angolo sud del Comune di Terricciola, ha i propri terreni su di una collina che domina la Valdera, 16 ettari di vigneti Toscani ed alcuni vitigni internazionali. I vini ottenuti, esprimono vivacemente le caratteristiche del terreno, ricco di fossili e argille, così come di un microclima particolare, influenzato dalle brezze marine. Sangiovese, Vermentino, Syrah, Trebbiano sono le uve della nostra produzione, che comprende inoltre un Chianti Superiore DOCG. Pieve de’ Pitti è anche accoglienza, tutto l’anno. Al Podere IL POGGETTO, come in Villa. Cerimonie, degustazioni, corsi di cucina, incontri culturali, avranno una cornice unica, sicuramente da ricordare, nel cuore della Toscana. Per maggiori informazioni: http://www.pievedepitti.it/
  • Vapori di Birra: l’amore per il proprio territorio e l’idea di utilizzare il vapore geotermico  per fare la Birra nascono nella mente di Edo Volpi già nel 2011 l’incontro con il mastro  Birraio  Enrico Ciani fa si che questa avventura abbia inizio. Nasce nel 2013 Vapori di Birra, il primo birrificio artigianale in Italia che impiega il vapore geotermico come fonte primaria di energia per il processo industriale brassicolo e nel 2014 inizia la produzione di 3 birre artigianali : Magma Sulfurea e Geyser  prodotte esclusivamente con materie prime di primissima scelta, ogni passaggio è controllato con minuziosa cura e attenzione, dalle fasi di fermentazione e maturazione del prodotto, fino all’imbottigliamento, al confezionamento e alla distribuzione. Vapori di birra nasce dal sogno di chi, dopo una vita passata per lavoro ad imbrigliare il vapore che esce dalle profondità della terra, ha voluto che tutta quella forza della natura potesse essere utilizzata anche nella vita quotidiana, come fare la birra.
    Per maggiori informazioni: http://www.vaporidibirra.it/
  • Birrificio di Buti: l’avventura del Birrificio di Buti nasce nel 2013 come tappa “obbligata” di un cammino intrapreso diversi anni fa. L’unione, fra la passione per la birra artigianale e la voglia di creare un prodotto  proprio da immettere sul mercato, ha portato Francesco ad approfondite ricerche di studio, stili birrai ed impianti di birrificazione. La prima birra prodotta è la “Palio”, una birra aromatizzata alle castagne in onore della manifestazione più importante del comune di Buti: il Palio delle contrade. A seguire vengono messe sul mercato le altre tre birre della gamma: Malamut Bionda, una belgian Ale di ispirazione belga; Malamut Rossa una scotch ale doppio malto; Cerere una birra di frumento stile Weisse. Per maggiori informazioni: http://www.birrificiodibuti.it/
  • Raugei Alessandro Azienda Agricola: piccola azienda a conduzione familiare alleva suini e produce insaccati tipo prosciutto Crudo, salame, finocchiona e salsicce.
  • L’Avvenire – azienda agricola biologica: condotta con passione dalla famiglia di Dall’Acqua Luigi che opera all’interno di un edificio storico costruito tra il 1200 e il 1300, situato a sua volta nell’antico borgo medievale di Casanova. Il luogo è di notevole fascino e storia, circondato da vigneti e dagli uliveti delle colline della Valdera, non lontano dalla città etrusca di Volterra, crocevia di fiorenti commerci già nella Toscana del passato. In questi anni hanno cercato di espandere la loro passione per i metodi biodinamici di coltivazione e di allevamento, che si sono gradualmente evoluti nel tempo e che vengono applicati oggi con cura e meticolosa attenzione a tutto il ciclo produttivo. Per maggiori informazioni:: http://www.aziendaagricolalavvenire.it/index-it.htm
  • Pani e Tulipani: boutique alimentare con prodotti del territorio a km 0, vetrina del Consorzio Toscana Sapori; la società nata dall’amicizia di Maria e Silvia, da poco costituita ha già raggiunto la sua popolarità nel centro di Pisa. La loro accuratezza nella ricerca dei produttori locali le ha portate ad avere un target di prodotti medio alti. Nata come panetteria con pane tipico locale, proveniente da tutto il territorio locale, compreso Montegemoli e PANE DOP, si è evoluta abbinando alla qualità delle farine ricercate anche i salumi di alta qualità, mortadella al tartufo, soppressata agli agrumi, prosciutto crudo al pepe rosa. Maria e Silvia grazie alla loro fantasia hanno creato panini da presentare non solo ai giovani dal palato fine ma anche ai turisti con una varietà di nomi personalizzati. Pani e Tulipani sarà vetrina esclusiva per questi Banchi con i seguenti prodotti:   i formaggi di Massimiliano Busti, i mieli dell’Azienda Agricola Valle di Pinino, le confetture di Cinzia Tartabini, le marmellate di Armando ed il Caffè del Trinci.
  • Lo Scalco di Maurizio Castaldi: la sua macelleria propone prosciutti crudi, sapidi e personali. Accanto a quello toscano classico, c’è il prosciutto sotto cenere d’olivo: le cosce di maiali sempre più anziani di un anno, provenienti dal circondario samminiatese, dopo la salatura e la sugnatura vengono immersi nella cenere. Lo stesso trattamento riceve il Cenerino, un salame di tipo toscano (ossia macinato fine, con lardelli cubici) pure lui “cenerizzato”.Il salame detto Contadino subisce invece una lunghissima stagionatura tradizionale, mentre il Brioso, ultima novità, è un salame affinato nella birra, veramente straordinario e originale.In negozio, comunque, c’è un repertorio vastissimo: dalla classica soppressata di testa al rigatino (pancetta), dalle salsicce morbide (proposte in tre gradi di stagionatura) al lombo “Affienato”: non è un errore di stampa, si chiama così perché il particolare affinamento con erbe e spezie gli conferisce un profumo di fieno tagliato già nota come macelleria continua la sua attività come enomacelleria. Oltre alle varie specialità di carne già proposte dal noto maestro norcino adesso anche la possibilità di gustarle sul posto accompagnate da un buon bicchiere di vino. L’enomacelleria si propone come luogo per stare insieme, chiacchierare e gustare la miglior tradizione gastronomica e produzione vitivinicola. Per maggiori informazioni: http://www.loscalco.it/content/
  • Real srl: REAL nasce dalla comune passione di Rebecca e Alberto per l’olio extra vergine di oliva in tutte le sue declinazioni; è una piccola realtà nelle colline lucchesi, si trova a Monte San Quirico sulla famosa “strada del vino e dell’olio” tra le vigne e gli uliveti esposti sempre al sole. Qui Rebecca e Alberto hanno un piccolo oliveto che produce un buonissimo olio e quando la materia prima scarseggia collaborano con aziende agricole della zona che producono lo stesso olio di altissima qualità. Poiché l’olio per loro è una vera passione hanno creato una linea di condimenti a base olio extra vergine di oliva che sono il risultato di un processo di infusione artigianale con ingredienti assolutamente naturali che vanno dal peperoncino essiccato al sole, alle erbette tipiche della cucina toscana fino ai profumati limoni coltivati nei grandi vasi di terracotta da decenni.
    La voglia di sperimentare nuove strade gli ha portati poi a cimentarsi con la produzione di condimenti a base di aceto balsamico di Modena IGP con aromi naturali di frutta creando una serie di prodotti dal gusto irresistibile.
  • Stile di Vino: l’azienda si affaccia sul palcoscenico nazionale del vino con una esperienza ultra ventennale e con un progetto ambizioso: conciliare innovazione e tradizione. Cercando di proporre vini principalmente toscani, ma non solo, grazie alla collaborazione di partners di altre regioni come il Veneto e il Piemonte, la Stile di Vino esplora i territori del gusto alla ricerca di esperienze che possano incuriosire e colpire anche i palati più  scettici, senza distanziarsi troppo dal solco di una tradizione d’eccellenza quale è quella vitivinicola italiana.La ricercatezza e la selezione dei  vini, si basa su uno studio accurato e un’attenta selezione delle uve, accompagnati da un rispetto per il territorio che riteniamo fondamentale per un’azienda che voglia operare nel nostro settore. I nostri sforzi, gli strumenti che mettiamo in campo, i nostri investimenti sono tutti messi al servizio della nostra filosofia: lavorare con nuove tecnologie ma non intaccando passione e storia.Anche per questo la produzione avviene in stretta collaborazione con le aziende da noi selezionate, facendo seguire il processo produttivo da consulenti certificati, ed sottoponendo il prodotto finale  ad un gruppo di assaggiatori esperti che valuta la qualità del nostro lavoro. Per maggiori informazioni: http://www.stiledivinoselezioni.com/
  • Morelli Antica Grapperia Toscana: Il Liquorificio Morelli, o Antica Grapperia Toscana, produce liquori e distillati di altissima qualità. Nata nel 1911 a Forcoli e da poco ha festeggiato i suoi 100 anni; azienda che ha il massimo rispetto delle materie prime e dei metodi di lavorazione, che affiancano tradizioni e ricette artigianali ad innovative apparecchiature di analisi e a protocolli sanitari ben specifici. Tutte le materie prime che entrano nella sfera di produzione della Morelli sono di altissima qualità e severamente controllate, attraverso controlli visivi e certificati che vengono documentati dai fornitori. Per maggiori informazioni: http://liquorimorelli.it/
  • Arcenni Tuscany: Arcenni Tuscany alleva lumache Helix Aspersa Muller esclusivamente con metodo a ciclo biologico completo all’aperto. Il ciclo di nascita e crescita avviene in ampi recinti che ricreano un habitat naturale appositamente studiato per l’elicicoltura, dove le lumache possono riprodursi e crescere sotto stretto controllo con un’alimentazione totalmente naturale, priva di  mangimi, di pesticidi ed additivi chimici. Squisite salse a base di lumache e tartufo, lumache ai porri, ragù di lumache ed altro ancora tutte da scoprire. Per maggiori informazioni: http://www.arcennituscany.com/home/arcenni-tuscany
  • Pasta Bertoli: pasta artigianale prodotta con la migliore semola di grano duro, selezionata tra le migliori coltivazioni di grano coltivate, poste sulle storiche colline pisane, dove la tradizione ha mantenuto una materia prima d’eccellenza. Trafilata al bronzo, lavorata a bassissime temperature ed essiccata lentamente, queste sono le lavorazioni scrupolose che conferiscono alla nostra pasta una consistenza assolutamente naturale, rendendola gustosa e piena di sapore, nonché di ottima digeribilità, conservandola dei preziosi valori biologici nutritivi, del buon grano duro della Toscana.
    Per maggiori informazioni: http://www.laghiraia.it/pasta.asp?lingua=_ita
  • Casa del Pane: azienda a conduzione familiare, produce prodotti di alta gamma che hanno avuto un’attestazione di qualità in alcune rassegne importanti del settote dolciario. Unico forno in provincia di Pisa che produce pane toscano DOP, seguendo il rigido disciplinare approvato dalla Comunità Europea.
  • Azienda Agricola San Luigi: produce I Tartufi di Teo, nasce nel 2009 a seguito della ristrutturazione di un vecchio casolare di proprietà. l’azienda è stata poi convertita al biologico nel 2014.Il loro sogno era quello di trasformare la grande passione per il tartufo in una vera e propria attività. Da qui l’idea della filiera corta del tartufo, dal cavatore al consumatore. L’azienda è a conduzione familiare e la raccolta dei tartufi avviene direttamente grazie ai loro cani. Nel 2015 è nata la loro linea di prodotti al tartufo biologici che producono nel loro piccolo laboratorio in azienda. Nei loro prodotti il tartufo è abbinato a materie prime di eccellenza del territorio , all’interno dei prodotti non sono presenti aromi di sintesi e la produzione segue la stagionalità del tartufo. Unica azienda in Italia con certificazione bio del tartufo, fino ad arrivare nel 2017 ad avere un riconoscimento come miglior azienda del settore dei Tartufi tra le eccellenze gastronomiche regionali (Tuscany Food Awards) .
  • Azienda Usiglian del Vescovo: Usigliano di Palaia, meglio conosciuto come “Usiglian del Vescovo” per essere stato in epoca medioevale feudo dei vescovi di Lucca, costituisce una rilevante testimonianza di quel profondo processo di conversione che ha visto molte strutture fortificate trasformarsi in eleganti e suggestive ville-fattoria adotta un modello di produzione che evita lo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali, per un’agricoltura di qualità che sappia anche salvaguardare gli aspetti socio-economici e culturali del territorio. Pertanto l’azienda si avvale di manodopera specializzata per la cura dei vigneti e per la vendemmia, che avviene rigorosamente a mano. Far conoscere a livello internazionale i vini prodotti da un territorio unico e particolare, sia per la storia che per i frutti che esso da. I prodotti vengono conosciuti attraverso delle degustazioni emozionali a piedi nudi sui vigneti e portando in giro per il mondo una cassetta espositiva con i fossili pliocenici e la nostra sabbia.
  • Gelateria La Sirenetta: nuova gelateria pasticceria, del tutto naturale, che si affaccia al Porto di Marina di Pisa. Delizia i palati dei clienti con gusti del tutto naturali trasformando le materie prime in veri capolavori di qualità… la gelateria vi aspetta per degustare un gelato esclusivo come i suoi gusti: al tartufo, al pecorino, al gorgonzola, alla cannella, alle arachidi caramellate.
  • Lo Scoppolato di Pedona: Una leggenda di metà dell’ottocento narra di un ricco proprietario terriero che affidò in mezzadria, a tal Tristano da Pedona, un gregge di pecore per produrre latte. Il ricco signore, Ser Giobatta, dopo un po’ iniziò a lamentarsi perché il formaggio non era buono. Tristano si scusava e si toglieva la sua inseparabile coppola a mo’ di reverenza, da cui il nome Scoppolato poi dato al formaggio; ma era tutta una pantomima.Ben Presto il riccone, seguendo di nascosto Tristano, scoprì che in una piccola grotta, il pastore nascondeva una moltitudine di forme di formaggio buonissimo. Da allora, gli fu imposto di produrre il formaggio di qualità superiore per il padrone, almeno fino all’infarto che lo colse di li a poco.E’ stato Gabriele Ghirlanda a ritrovare la ricetta, la storia e il modo per riportare quello che era un prodotto tipico, mal gestito, ma genuino, al mondo. Ed ecco che nasce lo Scoppolato di Pedona, versione terzo millennio.Pedona è un piccolissimo e delizioso paesino delle colline camaioresi che gode una splendida vista sul mare.Lo Scoppolato di Pedona è prodotto con latte pastorizzato di pecora, l’antico procedimento prevede una doppia cagliatura ed è stagionato per sei mesi in ambienti del tutto simili alle grotte di Tristano.Il gusto dello Scoppolato di Pedona è qualcosa di unico, è saporito e nonostante la stagionatura si sente ancora vivo il sapore di latte fresco, qualità assai rara nei formaggi di pecora stagionati; si può senza dubbio dire che è il miglior formaggio prodotto in Versilia.
  • La tenuta di Villa Saletta: adagiata nel cuore delle Colline Pisane, a sud del fiume Arno, e gode di una invidiabile posizione fatta di un clima caldo e soleggiato, un terreno fertile e asciutto, scoscesi pendii che dalla valle salgono fino all’antico abitato di Palaia; oltre alla strategica vicinanza alle città storiche di Pisa, Lucca e Volterra capaci di offrire un’impareggiabile concentrazione di bellezza e cultura .Villa Saletta ha origini antichissime – era già conosciuta in epoca etrusca ma ha vissuto il suo periodo di maggior splendore tra il XVI e il XVII secolo, quando la famiglia Riccardi – le cui sorti sono state indissolubilmente legate a quelle dei Medici – ne ha fatto una delle tenute più fiorenti e note dell’intera Toscana. Nel 2002 è finalmente cominciato il recupero delle attività agricole, in particolare dei vigneti, si è posta la massima attenzione ai dettagli di ogni fase del processo produttivo con l’obiettivo di far ritornare Villa Saletta all’avanguardia nella produzione vitivinicola. Fin dall’inizio ha prevalso la linea di produrre vini di qualità superiore concentrandosi sulla produzione di poche etichette a nome di ”Villa Saletta”, che ci permettono di confrontarci nello scenario enologico Italiano con i migliori “Super Tuscan”.
  • Azienda Agricola Lischeto: l’attività di caseificazione è iniziata nel 1990. La lavorazione è artigianale, mantenendo e sviluppando le tradizione dei sapori tipici della pastorizia toscana. Lavorano il latte delle loro pecore, rispettando rigorosamente i periodi di “asciutta”. Per questo alcuni dei loro formaggi non sono sempre disponibili. Producono anche Pecorini a base di latte crudo, non trattato termicamente, come nella millenaria tradizione della pastorizia: caci difficili da lavorare, ormai rari da assaggiare, ma dal gusto inconfondibile, sintesi mirabile di rigore tecnologico e di sapere antico. Si può scegliere il gusto fresco e delicato del Pecorino degli Sposi, o il Rosso Volterrano, stagionato per 2 mesi, fragrante e intenso, trattato in superficie con concentrato di pomodoro e olio extravergine. Oppure il caratteristico Balze Volterrane, a latte crudo e caglio di carciofo selvatico, ottimo con il passito. Per arrivare al Maschio Volterrano, 180 giorni di stagionatura, delicato e piccante, e al sontuoso Cacio del Monsignore, a latte crudo, un anno sotto farro in barrique, da abbinare ai grandi rossi toscani. E poi Ricotta, Raveggiolo, Baccellone, Tomini.
  • La Rete di Imprese Montepisano: nuova collaborazione con questa rete fatta da piccole imprese locali ubicate nei monti pisani valorizzandone le capacità dei loro prodotti

 

10 Maggio 2017 #CAFDAY – CNA Pisa presente!

I CAF di tutte le associazioni di rappresentanza economica, sindacale, del mondo cattolico e delle professioni che compongono la Consulta Nazionale dei CAF, hanno lanciato il primo #CAFDAY, una giornata che coinvolge tutti i CAF italiani attraverso un evento digitale. Accadrà il prossimo 10 maggio 2017.

Più di 10.000 uffici territoriali, oltre 20.000 dipendenti e collaboratori saranno impegnati in tutte le città italiane a promuovere l’iniziativa.

Chi rappresenta questa macchina imponente, i due coordinatori della Consulta, Massimo Bagnoli e Mauro Soldini, annunciano “quello che a ben vedere potrebbe diventare un appuntamento annuale di tutto il nostro mondo. Un momento di confronto e di relazione tra tutti gli operatori e una vetrina verso i milioni di cittadini italiani che ci conoscono. Una iniziativa interamente sostenuta con gli strumenti del web, con un valore aggiunto dato dalla grande umanità che si respira in ogni CAF. I nostri dipendenti e collaboratori, che della sensibilità hanno fatto un tesoro professionale, sono orgogliosi di contribuire alla prima loro grande manifestazione pubblica”. A questo progetto la Consulta Nazionale è arrivata dopo una ricerca sul lessico e i media migliori per parlare agli italiani: “Immaginavamo che equità e legalità fossero termini che potessero avvicinare positivamente il cittadino italiano ai temi fiscali – dichiarano ancora Massimo Bagnoli e Mauro Soldini – ci siamo trovati invece, attraverso un focus di ricerca commissionato all’OSSCOM dell’Università Cattolica di Milano, di fronte ad un esito diverso: nel lessico quotidiano la parola più apprezzata e usata dagli italiani è CAF! L’esito dell’analisi per noi è stato molto importante e rivelatore del grande rapporto che i cittadini hanno con i CAF. E il significato di questa parola oramai comprende competenza, assistenza e tutela.” Quello di entrare nella terminologia corrente, è un ulteriore segno del valore assunto nel tempo dai CAF, dopo oltre 20 anni dalla nascita, con l’attività che i Centri di Assistenza Fiscale quotidianamente svolgono per gli Italiani e per lo
Stato.

Il tema conduttore del 1° #CAFDAY sarà così proprio il CAF stesso, evidenziando l’importanza del radicamento sociale che ha originato un particolare rapporto di fiducia con i cittadini. Verrà realizzata una diretta streaming, attraverso il nuovo portale della Consulta ( www.consultacaf.it ), durante la quale sia gli operatori sia gli utenti dei CAF potranno interagire con domande su temi fiscali. Gli esperti in studio risponderanno direttamente.

Ti interessa questo articolo? Continua a leggerlo sul sito della Consulta dei CAF