Il Giardino degli Antichi Sapori – Oggi la presentazione ufficiale in Camera di Commercio

25, 26 e 27 maggio – Giardino Scotto, Pisa
Viaggio nella cultura pisana attraverso arte, storia e tradizioni culinarie

Non solo cibo, bensì cultura, sensazioni, sentimenti, storie ed esperienze. E nella rassegna “Il Giardino degli Antichi Sapori” organizzata dalla CNA di Pisa dal 25 al 27 maggio, nella splendida e rinnovata cornice del Giardino Scotto in pieno centro storico a Pisa, ci saranno tutti questi ingredienti. In occasione del Giugno Pisano, un intero mese durante il quale, come ogni anno, attraverso rievocazioni storiche e di costume e le iniziative culturali, gli spettacoli, i concerti e le manifestazioni ad esse correlate, si perpetuano festeggiando le tradizioni della città di Pisa. “Il giardino degli antichi sapori” ha l’obiettivo di far conoscere la città fin dalle sue più antiche origini, ripercorrendo le principali epoche storiche che l’hanno caratterizzata, soffermandosi principalmente sull’epoca medievale, quando Pisa ha vissuto una fiorente espansione, fino a diventare un centro strategico per l’Italia e il Mediterraneo. Luogo deputato ad accogliere l’evento sarà il Giardino Scotto, interessato negli anni passati da diversi interventi archeologici. Durante le tre giornate previste per lo svolgimento dell’evento si terranno delle conferenze gratuite sull’argomento che permetteranno ai visitatori di apprendere i risultati di queste campagne di scavo.

«Il giardino degli antichi sapori” sarà un percorso anche nei gusti e nei sapori del passato attraverso degustazioni delle pietanze che si consumavano in epoca medievale, preparate con prodotti a km zero e con l’impegno delle aziende agroalimentari di portare avanti metodologie di coltivazione orientate alla sostenibilità ed eco compatibilità, all’insegna del mangiar sano e genuino. Le aziende agroalimentari del territorio, riunite nel Consorzio Toscana Sapori si faranno portavoce dell’immenso patrimonio enogastronomico pisano, presentando i prodotti tipici della zona che verranno elaborati e trasformati dai cuochi dell’Associazione Cuochi in pietanze e ricette della più antica tradizione della cucina toscana, in un excursus storico che ripercorrerà la tradizione culinaria dall’antichità ad oggi. E non a caso l’evento si può fregiare del patrocinio di “Vetrina Toscana” il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio, oltre che del brand “Terre di Pisa” lanciato da Cciaa Pisa.

Inoltre l’evento si fregerà della presenza della chef Cristina Pistolesi che terrà dei laboratori sulla cucina medievale, con ricette rivisitate e tramandate ai giorni nostri e come special guest anche lo chef stellato Luciano Zazzeri de La Pineta di Marina di Bibbona, si cimenterà in uno show cooking proprio nel giorno di apertura della rassegna venerdì 25 maggio a partire dalle ore 17. Unitamente alle antiche arti e i mestieri legati all’agricoltura, al mondo rurale e all’artigianato, per comprendere la loro evoluzione nel tempo, a testimonianza di una tradizione radicata sul territorio e della esigenza di divulgazione del sapere popolare, caratteristica di ogni aggregazione sociale.

«Questa iniziativa nasce nell’ottica di valorizzare la città ed il territorio di Pisa – ha fatto notare Matteo Giusti presidente di CNA Pisa – puntando ad esaltare e a far conoscere i siti meno rinomati al grande pubblico e suggerendo una nuova proposta di turismo che coinvolga il territorio attraverso le sue diverse espressioni partendo dalla storia, tradizioni, cultura ed espressioni artistiche, usufruendo delle bellezze naturali, fino al suo patrimonio agro-alimentare che promuove le tradizioni eno-gastronomiche basate sul rispetto del territorio e dei suoi prodotti. “Il giardino degli antichi sapori” vuole offrire una visione della città non più riduttiva e limitata, dal punto di vista culturale e artistico, alla fama, da sempre goduta e riservata unicamente alla torre di Pisa e a Piazza dei Miracoli. La città è depositaria anche di un immenso patrimonio storico e culturale, sconosciuto ai più, ma non per questo meno pregevole o poco meritevole di attenzione. La sede prescelta è il Giardino Scotto, luogo di indubbio fascino e bellezza, ad oggi non inserito tra i principali e consueti percorsi turistici, che è stato interessato negli anni passati da importanti campagne di scavo archeologico, onde portare a conoscenza di tutti i tesori che si nascondono sotto la superficie della città, affinché gli abitanti del territorio possano recuperare le proprie radici e apprendere le fonti dei propri usi e tradizioni da trasmettere alle future generazioni». «Nel Giardino dei Sapori – ha ribadito Valter Tamburini presidente della Camera di Commercio di Pisa – ciò avverrà anche attraverso la valorizzazione del patrimonio eno-gastronomico locale, la relazione tra i nostri consumi e la filiera produttiva agricola ed agroalimentare con riferimento al tessuto produttivo locale e alla stagionalità. E inoltre attraverso la valorizzazione e tutela del patrimonio culturale e produttivo rappresentato dall’artigianato artistico. In piena sintonia con il marchio Terre di Pisa che abbiamo lanciato come Cciaa». Sono previsti alcuni seminari con dimostrazioni di acconciature e trucco, in un excursus storico dall’età medievale ai giorni nostri. Ovviamente in un quadro di rievocazione e valorizzazione delle tradizioni di Pisa non potrà mancare la musica nei tre giorni di manifestazione, durante i quali si racconterà e si potrà ascoltare come è cambiata la musica ed il gusto musicale negli anni. Per consentire una più larga partecipazione delle famiglie, sono previsti momenti dedicati ai bambini come vere e proprie ludoteche, ma anche laboratori didattici per permettere ai più piccoli di imparare e conoscere, divertendosi, la storia di Pisa.

Programma
Venerdì 25 maggio
Ore 16 – Inaugurazione
Ore 16-20 – Mostra mercato enogastronomica/artistico-tradizionale
Ore 16-19 – Laboratori con i bambini
Ore 17-18 – Cooking show con lo chef stellato Luciano Zazzeri

Sabato 26 maggio
Ore 10-20 – Mostra mercato enogastronomica/artistico-tradizionale
Ore 10-13 – Laboratori con i bambini
Ore 11-13 – Paolo Ciolli, chef scrittore, presentazione libro ‘Pisa da gustare’ e show cooking
Ore 16-19 – Laboratori con i bambini
Ore 16.30-18 – Laboratori di cucina con Cristina Pistolesi. Cuciniamo insieme: lezione di cucina dove gli spettatori saranno i veri protagonisti dello show cooking, elaborando insieme alla chef Cristina Pistolesi una ricetta medievale
Ore 18-19 – Battaglia Mazzascudo
Ore 19 – Aperitivo in Musica con l’associazione cuochi pisani accompagnato dalle voci del Ensemble Pisa Early Music

Domenica 27 maggio
Ore 10-20 – Mostra mercato enogastronomica/artistico-tradizionale
Ore 10-13 – Laboratori per bambini
Ore 11-13 – Cooking show Paolo Ciolli, presentazione libro ‘Pisa da gustare’
Ore 16-19 – Laboratori per bambini
Ore 16 -17 – Show cooking con la chef Elisa Masoni con“Canederli alla toscana”
Ore 17-18 – Balestrieri
Ore 19 – Aperitivo in musica con l’associazione cuochi pisani accompagnato dalle voci del Ensemble Pisa Early Music

Attività – Rievocazioni storiche. L’epoca medievale sarà rappresentata anche attraverso una serie di manifestazioni di rievocazione storica: guardie all’entrata del Giardino che accolgono i visitatori; benedizione delle bandiere; guerra con le spade; battaglia con il Mazzascudo; scuole di sbandieratori e tamburini.

Laboratori per i bambini (Associazione Culturale CoolTouralMente)
Viaggio attraverso le spezie: fascia d’età: 5-12 anni. Laboratorio finalizzato, attraverso un’esperienza multisensoriale, alla conoscenza delle erbe aromatiche e delle spezie in medicina, cosmesi ed in cucina. I partecipanti potranno dipingere utilizzando le spezie precedentemente conosciute riuscendo così ad apprezzare il loro colore, il profumo intenso e la loro consistenza.
I piccoli arcieri. fascia d’età: 5-12 anni. L’arco è una delle armi più semplici e antiche che l’uomo abbia costruito e utilizzato e nell’immaginario collettivo sono gli arcieri medievali ad essere sicuramente collegati alle grandiose battaglie. Fortunatamente i tempi sono cambiati ma l’arco e le frecce rimangono un gioco affascinante e facile da costruire! Basta una canna di bambù e dello spago e tutti possiamo difendere Pisa dagli attacchi dei nemici! Al termine una bella gara di tiro con l’arco! I bambini potranno portare a casa i loro lavori.
Costruiamo il castello, fascia d’età: 5-10 anni. A cosa serviva il giardino Scotto? Cosa sono questi torrioni che lo circondano? Scopriamo come erano costruite le fortezze nel medioevo, a cosa servivano e costruiamo un modellino 3d di un castello, con merli, ponti levatoi, torrioni di guardia. I bambini, al termine del lavoro, potranno portare a casa i loro lavori.
Pisa e i suoi simboli, fascia d’età: 5-12 anni. Lo stemma di Pisa, nei primi anni del XIII secolo, conteneva l’immagine di un’aquila nera col volo abbassato, in campo d’oro, oggi simbolo della Provincia, sostituita poi dalla famosa “Croce”. Scopriamo insieme quale era l’origine di questi simboli e a cosa servivano gli stemmi come questo nel Medioevo. Tramite alcuni pannelli verranno illustrate le origini di questo stemma che campeggia tutt’oggi in ogni angolo della città. I partecipanti potranno, dopo la spiegazione, realizzare piccoli calchi in gesso della croce pisana e dell’aquila da poter usare come pendagli.

Programma laboratori
Venerdì 25 maggio 16-19 – Costruiamo il castello. I piccolo arcieri
Sabato 26 maggio 10-13 – Viaggio attraverso le spezie. Costruiamo il castello
Sabato 26 maggio 16-19 – I piccolo arcieri. Pisa e i suoi simboli
Domenica 27 maggio 10-13 – Pisa e i suoi simboli
Domenica 27 maggio 16-19 – Viaggio attraverso le spezie. Costruiamo il castello
Ciascun laboratorio ha la durata di 1 ora e 30 minuti. I laboratori sono adatti a bambini tra i 5 e i 12 anni. Il costo è di 5 euro a laboratorio, per chi ne prenotasse più di uno sono previsti alcuni pacchetti: 2 laboratori 9€; 3 laboratori 13€ e 4 laboratori 17€.

Partners dell’evento “ll giardino degli antichi sapori” promosso da CNA Pisa – “Terre di Pisa” Camera di Commercio di Pisa, “Vetrina Toscana” Regione e Unioncamere Toscana, Consorzio Toscana Sapori, Letizia Lenzi Presidente Compagnia Balestrieri; Massimo Catastini di Ordo Civitas Pisarum (Mazzascudo), Ivana Cerato e Marta Borghese Stairway To Event, Associazione Culturale CoolTouralMente; Cristina Pistolesi di Art in Cooking; David Belsito Presidente Associazione Cuochi Pisani, Giorgio Dracopulos, critico enogastronomico. Hanno assicurato la loro presenza alla manifestazione in vari momenti: Luciano Zazzeri (chef e titolare del ristorante stellato La Pineta di Marina di Bibbona), Paolo Ciolli, (scrittore e chef livornese), Elisa Masoni, chef presso ristorante “La Quercia di Castelletti” di Signa (FI), ben 16 produttori locali di cibi e vini, Bonanni, Destri, Corvaia e Benvenuti (artigiani)

Espositori – Pachineat srl pomodori pachino conserve, Pani e Tulipani (formaggi azienda agricola Pedrazzi e salumi ‘Lo scalco’), Liquori Malloggi, Sirenetta (gelato), Fattoria Uccelliera, Vapori di Birra, Stile di Vino, Azienda agricola L’Avvenire formaggi bio, Valle di Pinino (miele), Biscottificio la Scala (prodotti da forno), L’Oro della Toscana Roberto Primiceri (olio), Profumo di pane (pane e grani antichi), Arcenni Tuscany (chiocciole), Fattoria Sommiano (vino), Birrificio di Buti, Antico Pastificio Morelli (pasta secca)

GIARDINO DEGLI ANTICHI SAPORI – Viaggio nella cultura pisana attraverso arte, storia e tradizioni culinarie

Un viaggio nel passato tra degustazioni di piatti tradizionali, spettacoli, rievocazioni, antichi mestieri, approfondimenti, giochi e laboratori dedicati ai bambini.

A Pisa al Giardino Scotto da venerdì 25 maggio a domenica 27 maggio.
Un evento dedicato a tutti coloro che amano Pisa e il suo territorio, la sua storia, le sue tradizioni. 

PROGRAMMA DETTAGLIATO

Venerdì 25 maggio 2018

16.00 Inaugurazione

16.00-20.00 mostra mercato enogastronomica/artistico-tradizionale

16.00-19.00 laboratori con i bambini

17.00-18.00 cooking show con lo chef stellato L. Zazzeri

Sabato 26 maggio 2018

10.00-20.00 mostra mercato enogastronomica/artistico-tradizionale

10.00-13.00 laboratori con i bambini

11.00-13.00 Paolo Ciolli – chef scrittore – presentazione libro PISA DA GUSTARE e show cooking

16.00-19.00 laboratori con i bambini

16.30-18.00 laboratori di cucina con Cristina Pistolesi

CUCINIAMO INSIEME: LEZIONE DI CUCINA DOVE GLI SPETTATORI SARANNO I VERI PROTAGONISTI DELLO SHOW COOKING , ELABORANDO INSIEME ALLA CHEF CRISTINA PISTOLESI UNA BELLISSIMA RICETTA MEDIEVALE

18.00-19.00 Battaglia Mazzascudo

19.00 Aperitivo in Musica con l’Associazione cuochi pisani accompagnato dalle voci del Ensemble Pisa Early Music

Domenica 27 maggio 2018

10.00-20.00 mostra mercato enogastronomica/artistico-tradizionale

10.00-13.00 laboratori per bambini

11.00-13.00 cooking show Paolo Ciolli – presentazione libro PISA DA GUSTARE

16.00-19.00 laboratori per bambini

16.00 -17.00 Show cooking con la chef Elisa Masoni con il piatto “Canederli alla Toscana”

17.00-18.00 Balestrieri

19.00 Aperitivo in Musica con l’Associazione cuochi pisani accompagnato dalle voci del Ensemble Pisa Early Music

Per ulteriori informazioni: perondi@cnapisa.it

TURISMO – È stato il ponte dei record

Negli ultimi 5 anni mai visti così tanti turisti in giro per l’Italia fra il 25 Aprile e il 1° Maggio

9 milioni e mezzo di presenze. 1 milione e 600 mila arrivi. 2 miliardi e 700 milioni di giro d’affari. 

Negli ultimi cinque anni non si erano mai visti così tanti turisti in giro per l’Italia nei giorni del  ponte 25 aprile – 1° maggio.

Nove milioni e mezzo di presenze. Un milione e 600mila arrivi. Due miliardi e 700 milioni di giro d’affari.

Rispetto al 2017 il movimento economico è aumentato del 9,5% e del 13,5% sono cresciute le presenze, vale a dire i pernottamenti in strutture ricettive.

Un vero mini-boom. Favorito dal tempo mite per quasi tutto il periodo. Trainato dalle località marittime e da borghi e città d’arte. Una performance che lascia ben sperare per la prossima estate.

A registrare questo risultato una indagine condotta dal Centro studi CNA in collaborazione con CNA Turismo e Commercio su un campione di imprese associate alla Confederazione distribuite in tutta Italia. Una indagine che conferma, in meglio, quanto previsto alla vigilia del ponte dalla stessa CNA.

Le previsioni ipotizzavano nove milioni di pernottamenti con 1,5 milioni di turisti e 2,5 miliardi di euro di movimento economico. La crescita a consuntivo, quindi, è stata di 500mila pernottamenti, 100mila turisti e 200 milioni di euro.

Tra il 25 aprile e il 1° maggio le presenze hanno sfiorato i cinque milioni nelle strutture alberghiere e raggiunto i 4,5 milioni nelle strutture extra-alberghiere (B&B, appartamenti e case private, agriturismi e così via), a testimoniare che nella scelta del soggiorno i turisti sono praticamente divisi a metà tra quanti optano per l’offerta tradizionale e quanti per le nuove proposte, massicciamente  veicolate sulle piattaforme on line.

I picchi di presenza sono stati registrati dal 28 aprile al 1° maggio. In questo periodo il tasso di riempimento delle camere è oscillato tra l’80 e il 90% in città come Roma, Napoli, Firenze, Venezia e Milano.

Le città d’arte hanno attirato turisti tanto in proprio (monumenti, musei, shopping) quanto come hub per raggiungere altre località, facendo da cerniera nel contempo tra il Centro-Nord e il Mezzogiorno, il mare e i borghi.

Il litorale marittimo si è assicurato una fetta del 55% delle presenze con una diffusione omogenea tra Sud, Isole, Liguria, Toscana, Romagna. Importante è stato il ruolo di calamita svolto dal turismo esperienziale: sempre più vacanzieri, insomma, amano “sporcarsi le mani”, partecipare (da protagonista e non da semplice spettatore) ad attività tradizionali, gomito a gomito con artigiani, piccoli produttori, allevatori.

(FONTE: Ufficio Stampa CNA)

 

BANCHI DI GUSTO – Appuntamento con la qualità enogastronomica locale

Sabato 28 e domenica 29 aprile a Pisa, appuntamento con la qualità enogastronomica locale e in più tutto sui fiori commestibili 

Primavera stagione dei fiori e saranno loro, in particolare quelli commestibili e che possono arricchire in molti sensi i piatti della nostra cucina i protagonisti di questa edizione di Banchi di Gusto con prodotti locali, sapori della tradizione e innovativi, cucina ed eventi per l’ultimo fine settimana di aprile dedicato alla qualità ed alle eccellenze alimentari del territorio locale.

Il 28 e 29 aprile torna a Pisa Banchi di Gusto, l’evento organizzato dal Consorzio Toscana Sapori della CNA durante il quale sarà possibile conoscere le aziende del Consorzio, parlare con i produttori e soprattutto degustare ed acquistare alcuni dei migliori prodotti della provincia di Pisa e non solo. Banchi di Gusto ha ottenuto il patrocinio e la collaborazione del Comune di Pisa e dei partners Bottegheria,  Associazione Cuochi Pisani e Az Agr. Carmazzi.

La novità di  questa edizione è rappresentata da una rassegna con degustazioni dei fiori commestibili della azienda agricola Carmazzi di Torre del Lago che porterà i fiori commestibili negli show cooking e insegnare le basi su come poterli utilizzare in cucina.

Il programma propone eventi come gli show cooking alternati a degustazioni guidate e momenti di approfondimento culturale.

La prima parte delle giornate sarà dedicata alle degustazioni di vari prodotti del territorio, offerti dalle aziende partecipanti. Nel pomeriggio invece sarà possibile assistere agli show cooking con chef del nostro territorio che valorizzeranno il prodotto a loro affidato. Queste le aziende presenti:

azienda agricola OLIVODORO

Azienda agricola TUTTISANTI

Antico Pastificio Morelli

Azienda Agricola VALLE DI PININO

Azienda Agricola STEFANO BELLAGOTTI

ARMANDO Marmellate

Olio REAL

Azienda Agricola LA GORA

ARCENNI Tuscany

Formaggi F.lli CARAI

Azienda Agricola RAUGEI ALESSANDRO

STILE DI VINO

PANI E TULIPANI

L’ORO DELLA TOSCANA Roberto Primiceri

BIRRIFICIO DI BUTI

Azienda Agricola PIEVE DE’ PITTI

MALLOGGI LIQUORI

L’ALBERO DEL CIOCCOLATO

FIORI COMMESTIBILI BIO

LIQUORIFICIO MORELLI

Scopri il programma: 

Sabato 28 aprile

Dalle 11.30 – 12.30 ci sarà lo chef Carmine Iovine La Buca.

Dalle 16.30 alle 17.30 chef Montuori Gerolamo della Pergoletta Pisa.

Dalle 18.00 alle 19.00 chef Maurizio Tommasoni del MIRAVALLE di San Miniato affiancato dallo chef freelance Lorenzo Giglioli.

Domenica 29 aprile

Dalle 11.30 alle 12.30 chef Tommasoni e Giglioli.

Dalle 16.30 alle 17.30 Daniele Fagiolini

Dalle 18.00 alle 19.00 chef freelance Pietro Vattiata

Per informazioni: 

Sabrina Perondi 

perondi@cnapisa.it

Artour di Gusto – Sapori e Saperi a Marina

Vieni a trovarci sabato 21 e domenica 22 aprile, Porto di Marina di Pisa, dalle ore 10,00 alle ore 19,00

Un evento organizzato e coordinato da CNA Pisa insieme al Consorzio Toscana Sapori – Italian Food & Wine in collaborazione con Artex Artigianato ArtisticoComune di PisaPorto di Pisa e sotto il brand di Terre di Pisa, Camera di Commercio,
Di cosa si tratta?
Una rassegna di artigianato artistico e cibo di eccellenza sarà protagonista indiscussa al Porto di Pisa, in una cornice di bellezza unica dove l’Arno si ricongiunge al mare.

Una location prestigiosa che vede ospitare per la prima volta ARTour il bello in Piazza, mostra mercato itinerante dell’artigianato artistico, 2 giorni dedicati all’Artigianato di qualità e allo shopping e un’occasione per chi è in cerca di oggetti espressione del saper fare e dei mestieri del territorio.

Accompagneranno i maestri artigiani altrettante eccellenze nel campo dell’enogastronomia, del nostro territorio che presenteranno con degustazioni i loro prodotti tipicamente toscani.

Nelle due giornate, a partire dalle ore 10.00, sarà possibile visitare, acquistare e dialogare direttamente con i maestri artigiani e con i produttori che saranno lieti di far degustare le loro prelibatezze.

Performance e molto altro
Non mancheranno le prestazioni di abili maestri di cucina, con rappresentazioni artistiche elaborate con scalpello per creare sculture di margarina da pasticceria.

Show cooking
Previsti sia il sabato che la domenica, degli show cooking dove i maestri di cucina elaboreranno, trasformando i prodotti presenti in piatti unici ed appetitosi.

Seguici anche su Facebook CLICCANDO QUI

APERIWEDDING – Progetta il tuo matrimonio con Wedding Love Lab

DOMENICA 25 febbraio dalle ore 18 alle ore 21 all’Osteria La Rocca di Vicopisano

APERIWEDDING: una serata insieme alla rete Wedding Love
Un aperitivo in musica per conoscere la rete, i suoi fondatori e i servizi dedicati a matrimoni e eventi.  Nella foto le imprese delle rete con il Presidente CNA Pisa Matteo Giusti 

In casa CNA è nata una nuova rete verticale di piccole imprese: WEDDING LOVE LAB che invita futuri sposi, operatori del settore e amici il 25 marzo 2018 presso l’Osteria La Rocca a Vicopisano (Pi).

Dalle 18 in poi potrete degustare un aperitivo insieme ai fondatori della rete con una prima consulenza gratuita su i servizi dedicati agli sposi e la possibilità di toccare con mano la professionalità dei collaboratori con dimostrazioni di makeup e hair styling dedicato.

L’evento è aperto anche a tutti gli operatori del settore che vogliono ampliare le loro possibilità di ingaggio, come location, catering, drivers, stiliste, intrattenimento e altro. 

Wedding Love Lab?

È una rete di tipo verticale (cioè raccoglie tutte le competenze necessarie e complementari fra loro) e che si sono alleate con una formula innovativa per i nostri territori, ovvero il “contratto di rete”, con lo scopo di organizzare eventi e matrimoni nei nostri territori.

Chi è il pubblico di Wedding Love Lab?

Wedding Love Lab si rivolge alle coppie italiane e straniere che vogliono sposarsi in Toscana, ma non solo. Per quanto riguarda gli eventi la rete spazia dall’organizzazione di congressi, inaugurazioni, feste private, ricorrenze con consulenze personalizzate e ottimizzazione tempi e budget. 

Dopo la presentazione alla stampa nell’autunno del 2017,  la presidente di WLL Ivana Cerato e il presidente di CNA Matteo Giusti auspicano i migliori risultati per il grande coraggio e la determinazione dei fondatori. 

“Per CNA questa esperienza è emblematica – ha affermato Matteo Giusti – per la volontà di lavorare insieme da parte di imprese e professionisti con diverse competenze per metterle insieme e garantire al cliente il massimo della qualità e della flessibilità del servizio. Fare rete è uno degli obiettivi strategici per molte PMI e le strutture CNA sono al servizio del progetto”.  

Wedding Love Lab nasce per cavalcare il positivissimo trend relativo all’esponenziale crescita dei matrimoni, soprattutto di coppie straniere, nel territorio toscano in genere, ma anche pisano e lungo costa. Un trend che, vale oltre 50mila ad evento stima lo studio “Wedding Tourism – L’Italia è per sempre” condotto dal Centro Studi Turistici di Firenze, evidenziano come il 43,5% di coppie straniere scelgono la Toscana come top location per il loro grande giorno e di cui l’84,4% (in provincia di Pisa) che si affida ai professionisti del Wedding Planning. Tra questi, ricordiamo anche nomi celebri come il cantante David Bowie o il calciatore Wesley Sneijder, che hanno contribuito a creare un business che arriva a sfiorare i 300 milioni di euro, concentrati nel periodo da aprile a settembre, con le pianificazioni che ovviamente partono in questi mesi.

Pisa e la sua provincia sono un territorio che offre un’offerta variegata di location e di ambienti perfetti per un matrimonio o per un grande evento. Mare, colline verdeggianti e natura a 360° sono solo alcune delle proposte che Wedding Love Lab potrà sottoporre a chi vuole coronare il suo grande giorno con professionalità e successo. La rete, nata e cresciuta all’interno della CNA di Pisa , si occuperà di accompagnare passo dopo passo chiunque debba organizzare un evento unico ed indimenticabile, studiando soluzioni personalizzate e traendo il massimo risultato da ogni richiesta e necessità del cliente. Un servizio completo e di altissimo livello e un team di professionisti composto da wedding ed event planner, operatori del settore beauty & make up, florist designer, fotografi e video maker, esperti di comunicazione, è pronto per lavorare in sinergia mettendo a disposizione l’esperienza maturata negli anni e il cuore e la passione con le quali portano avanti questo lavoro. 

Le prenotazioni per la consulenza gratuita dovranno essere effettuate entro il 20 marzo via mail, scrivendo a: info@weddinglovelab.com

Sito webwww.weddinglovelab.com 

Facebook: @weddinglovelabitaly  

Instagram: @weddinglovelab

LE IMPRESE DELLA RETE

Stairway to Event – Event planner

É una società che fornisce consulenza per l’organizzazione di qualunque genere di evento. Ne programma il concept e il design, identifica la location, verifica il budget e coordina gli aspetti tecnici. Il settore dei matrimoni è sempre stato un punto forte di questa attività, con lo scopo di inserire questi importanti eventi nella ricchezza paesaggistica e enogastronomica della nostra Toscana.

Carlo Musto – Parrucchieri Uomo – Donna

Da 20 anni si occupa di consulenza orientata alla cura e all’acconciatura dei capelli. L’aggiornamento e la formazione continua di Carlo e dei suoi collaboratori gli permette di effettuare una specifica diagnosi tricologica per il rinfoltimento dei capelli fino alla consulenza orientata al total look. Un lavoro scrupoloso e pignolo anche nella scelta dei prodotti e degli strumenti da utilizzare che devono essere sempre eccellenti.

Michela Ferretti – Estetista

Specializzata in estetica da più di 12 anni, svolge l’attività nel suo centro in provincia di Pisa, dove si prende cura della pelle delle sue clienti e studia il make up giusto per loro e per ogni occasione. Inoltre in questi anni ha avuto modo di collaborare anche nel settore pubblicitario come truccatrice.

AgriColi – Florist Designer

AgriColi nasce dall’attività agricola dei bisnonni delle sorelle Coli, all’epoca coloni, intorno al 1890. Nel 1930, divenuti proprietari terrieri, iniziarono la coltivazione di frutta e verdura e nel 1959 si aggiudicarono il Primo Premio Nazionale per produttività indetto dal Ministero per l’Agricoltura e Foreste. In seguito l’attività si è evoluta con l’inizio della coltivazione di fiori, nel 1963. Ancora oggi, dopo più di 50 anni di esperienza nel settore siamo al servizio della clientela per far sì che le cerimonie abbiano un ricordo davvero speciale.

Stefano Niccolai – Fotografo

Ha sperimentato alla fine degli anni 80, la camera oscura, e la fotografia in Bianco e Nero. Negli anni 90 ha fatto alcuni master di fotografia, messi a disposizione dai vari enti e industrie del settore. Alla fine degli anni 90 ha fondato il suo Studio Fotografico, le sue origini sono nella fotografia analogica ma oggi per realizzare i suoi servizi fotografici si avvale di strumenti digitali di altissimo livello tecnologico, per soddisfare clienti esigenti, e attenti ad un prodotto di qualità.

Fotocreazioni di Riccardo Guidi – Fotografo

Lo studio fotografico Fotocreazioni esegue lavori di: Reportage per matrimoni, cerimonie, teatro, danza ed eventi, ritratto in studio ed in esterni, still-life di piccoli oggetti, ritocco, scansione, stampa, ovvero tutto quello che cerchi per la fotografia, anche la tua macchina fotografica.

 yStudium – Agenzia di Web Marketing

In questa web agency, i collaboratori provengono da varie esperienze e studi, ognuno di loro ha il suo bagaglio di creatività, che, unito a quello dei colleghi e dei clienti, può fare la differenza. Un gruppo di grafici, sviluppatori, web writer, comunicatori, pm tra i quali pescare le carte giuste per sviluppare ogni progetto. yStudium si mette al servizio dei suoi clienti con tutta la sua capacità, rispettando tempi e patti stabiliti insieme. Con grande trasparenza, perché l’onestà premia. Sempre.

Antonella Orsini – Estetista

Il make up e i trattamenti estetici non dipendono solo dalla qualità degli strumenti e dei prodotti usati che tuttavia possono dare davvero un quid in più solo se interpretati in modo creativo ed artistico per ottenere il massimo da ogni persona, situazione, evento. Insomma fantasia, tecnica e qualità: questa è la filosofia che caratterizza questa professionista del settore.

 

TURISMO LENTO – Progetto “Cammini e percorsi” secondo bando dell’Agenzia del Demanio

La Scadenza è fissata al 16 aprile 2018 per il secondo bando del Progetto Cammini e Percorsi inseriti in bandi di concessione di valorizzazione aperti a tutti coloro i quali proporranno un valido progetto di investimento e riqualificazione e un canone d’affitto. Si tratta di un progetto innovativo a rete promosso dall’Agenzia del Demanio, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in collaborazione con gli altri Enti che partecipano all’iniziativa con immobili di proprietà – Anas S.p.A., Comuni, Province, Regioni – e di concerto con le Amministrazioni competenti. Con il progetto Cammini e Percorsi inquadrato nell’ambito del Piano Strategico del Turismo 2017 – 2022 e a supporto del Sistema Nazionale delle Ciclovie Turistiche e del Piano Straordinario della Mobilità Turistica – vengono avviate azioni congiunte volte al recupero e al potenziamento dell’offerta turistica, ricettiva, culturale e alla messa a rete di immobili di interesse storico e paesaggistico presenti sul territorio riconducibili sia al patrimonio minore sia al patrimonio culturale legate al tema del turismo lento, per la scoperta di territori attraverso una mobilità dolce lungo itinerari di livello interregionale e/o regionale.

Per maggiori informazioni: 
http://www.agenziademanio.it/opencms/it/progetti/camminipercorsi/bandoconcessionevalorizzazionecammini/

(Fonte: Ufficio Stampa CNA)

TURISMO ESPERIENZIALE – CNA e Airbnb partner

CNA e Airbnb diventano partner nel turismo esperienziale 

Quarantamila imprese rappresentate dalla CNA nella filiera dell’artigianato legato al turismo saranno invitate a diventare “host di esperienze” di Airbnb. Le imprese di CNA, una volta completato l’iter che le riconoscerà “host”, potranno farsi conoscere dagli oltre 300 milioni di membri della community del portale (7,8 milioni di viaggiatori lo scorso anno).

L’accordo è stato presentato questa mattina a Reggio Emilia in occasione del convegno organizzato da CNA Digitale Emilia-Romagna e da CNA Reggio Emilia sul tema “Digital Way – La via digitale per imprese di turismo e commercio”. Nelle prossime settimane saranno definiti i termini e i dettagli dell’intesa tra l’associazione e Airbnb.

Le “esperienze” di Airbnb sono attività offerte da imprese e persone residenti, non necessariamente legate al soggiorno. La base comune viene da un nuovo modo di viaggiare che sta affermandosi: esperienziale, appunto. Un tipo di vacanza dove il viaggiatore è alla ricerca di qualcosa in più di qualche foto ricordo: le emozioni di un’esperienza unica, legata alle tradizioni locali, e un bagaglio culturale arricchito.

Il turismo esperienziale è un mercato che oggi in Europa vale oltre 40 miliardi di euro (fonte Wit 2016) e un turista su tre (il 33%) vuole essere protagonista del proprio viaggio. Un business enorme, specialmente in Italia, se consideriamo che nel 2016 i consumi turistici nel nostro Paese sono stati pari a 93,9 miliardi di cui 36,4 riconducibili alla domanda straniera, il 38,7% del totale (Fonte XXI Rapporto sul turismo italiano curato da Iriss-Cnr).

Luca Tonini, Presidente nazionale CNA Turismo e Commercio, ha dichiarato: “CNA ed Airbnb diventano partner in  un innovativo accordo mirato  alla promozione delle eccellenze del nostro Paese come volano dell’offerta turistica del territorio. La CNA rappresenta migliaia di artigiani e di imprenditori piccoli e medi che contribuiscono profondamente alla caratterizzazione di un territorio e che rendono la visita e il viaggio una vera e propria esperienza. Si tratta di imprese impegnate nella produzione di eccellenze agroalimentari e di lavorazioni artigianali tipiche, dal legno alla pelletteria, dalla ceramica al ferro battuto, che compongono un autentico patrimonio culturale immateriale del nostro Paese.”

Alessandro Tommasi, Public Policy Airbnb Italia, ha spiegato: “La collaborazione che andiamo ad avviare insieme a CNA ci rende molto orgogliosi e crediamo che possa essere un veicolo importante per promuovere ulteriormente il Made in Italy nel mondo e supportando le attività locali del territorio. CNA è la prima associazione di artigiani e piccoli imprenditori con la quale abbiamo deciso di lavorare sin dal lancio delle esperienze a Firenze, oltre un anno fa: complimenti a un’Associazione che ha colto la possibilità di rilanciare su scala globale i propri associati pur permettendo loro di mantenere una scala autentica e locale”.

Cristiano Tomei, Responsabile nazionale CNA Turismo e Commercio, ha commentato: “L’accordo tra CNA e Airbnb rientra tra le linee guida di CNA Turismo e Commercio e coglie in peno l’obiettivo strategico di potenziare il turismo esperienziale che risponde ad una vasta domanda di turisti, soprattutto stranieri che arrivano in Italia per visitare il nostro Paese ed effettuare delle esperienze uniche nei nostri territori. I 40.000 artigiani del turismo di CNA rappresentano una risorsa per dare una risposta forte a questa domanda”.

Caterina Manzi, Market Manager Airbnb Italia e responsabile del programma esperienze, ha spiegato: “Le Esperienze Italiane hanno riscosso un grande successo dal loro lancio: Roma e Firenze sono tra i primi 10 mercati al mondo per numero di prenotazioni, e per alcuni host Italiani sono stati l’opportunità di avviare o rilanciare il loro business, determinando un vero cambio di vita. Grazie a questa partnership speriamo di offrire questa opportunità a sempre più professionisti, e di allargare la nostra offerta anche ai centri minori.”

(Fonte: Ufficio Stampa CNA)