Chiusura TMM – Interviene CNA: “Solidarietà a TMM, pronti per un tavolo su tutto l’indotto”

Rolando Pampaloni, Direttore CNA Pisa: “Dobbiamo occuparci del futuro delle produzioni meccaniche in Valdera, oltre che cercare di scongiurare questa chiusura che sarebbe oltremodo drammatica per dimensioni e specializzazione dell’azienda”

“La crisi Tmm segue altre chiusure, altre emergenze ormai alle spalle che testimoniano un progressivo impoverimento di addetti e di aziende che perdura da anni – osserva il Sirettore CNA, Rolando Pampaloni, nel soffermarsi sul tema del tessuto produttivo che ha caratterizzato la Valdera nell’ultimo secolo -. Dobbiamo occuparci del futuro delle produzioni meccaniche in Valdera, oltre che cercare di scongiurare questa chiusura che sarebbe oltremodo drammatica per dimensioni e specializzazione dell’azienda. Per questo siamo assolutamente solidali con i dipendenti della TMM, ma vogliamo anche rivolgere un pensiero ai titolari. Perché per arrivare ad una decisione così drastica e drammatica significa che prima sono state tentate tutte le strade possibili. Per un imprenditore chiudere le proprie porte, è un atto estremo e significa che di porte chiuse, prima di farlo, ne ha trovate parecchie. Di fronte alla impossibilità di andare avanti per mancanza di commesse e di lavoro, ad una impresa non rimane che ammettere la sconfitta e chiudere. Ma siamo certi che la voglia di trovare una soluzione alternativa si può sempre alimentare ed è su questo fronte che occorre concentrare gli sforzi di tutto il territorio e di tutta la comunità”.

“Siamo preoccupati non solo per TMM, ma per tutto l’indotto che si sta lentamente, inesorabilmente dissanguando. Queste sono chiusure annunciate e senza una svolta nelle politiche di approvvigionamento della casa madre, e nel contempo la ricerca di commesse alternative. Crediamo che il futuro riserverà altre amare situazioni che però sarebbe evasivo o peggio ipocrita, qualificare come sorprese. Noi siamo pronti insieme a quello che rimane del tessuto produttivo locale, alle altre organizzazioni imprenditoriali, a metterci ad un tavolo, già proposto in passato purtroppo inascoltati, per individuare le soluzioni che possano nel tempo portare al consolidamento e alla ripresa di un patrimonio di saperi e professionalità che non va disperso”.

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)

Contraffazione e pirateria – Audizione al Comitato Economico e Sociale Europeo

L’industria dei prodotti contraffatti e pirata

Nella giornata di giovedì 6 aprile, la Commissione consultiva sul cambiamento industriale (CCMI) del Comitato Economico e sociale europeo (CESE) ha organizzato un’audizione pubblica sul tema dell’“Industria dei prodotti contraffatti e della pirateria”.

L’audizione è parte della preparazione di un parere di iniziativa del CESE che mira a gettare luce sugli aspetti e le sfide principali in relazione

L’industria globale della contraffazione e della pirateria dei prodotti vale circa il 2,5% del commercio globale, l’equivalente di $461 miliardi. I titolari dei diritti, i governi e l’economia in generale possono soffrire perdite importanti sia a livello economico che di standard sociali. Un’indagine specifica dell’UE mostra che, nel 2013, l’importazione di prodotti pirata e contraffatti valeva per circa il 5% dell’import totale, con una stima equivalente di €85 miliardi. Molti prodotti sono colpiti dalla contraffazione e dalla pirateria, dai beni di lusso a quelli di consumo quotidiano, fino ai prodotti B2B.

Durante l’audizione, sono stati affrontati aspetti specifici della questione attraverso differenti prospettive legate ai settori merceologici di riferimento:

  • Settore del lusso
  • Tessile, abbigliamento
  • Ambito farmaceutico
  • Settore giochi-giocattoli
  • Piattaforme online

In generale, le dimensioni più colpite dal fenomeno possono essere essenzialmente raggruppate in:

  • salute
  • tutele sociali
  • tutela ambientale
  • correttezza e conformità delle informazioni ad uso dei consumatori
  • distorsione della concorrenza
  • tutela della proprietà intellettuale
  • occupazione e introiti fiscali

In questo contesto, se comparate alle imprese di grandi dimensioni, che hanno a disposizione una grande mole di informazioni e capacità concrete di intraprendere azioni legali e attività di pressione, le PMI e il mondo dell’artigianato risultano particolarmente penalizzati e colpiti dai fenomeni della contraffazione e della pirateria.

(FONTE: Ufficio Stampa CNA)

Manifattura 4.0: Quale opportunità per le imprese?

Un  interessante convegno dal titolo“Quale sfida per le PMI?” si è svolto a Milano durante la Design Week 2017 e ospitato negli spazi del Fuorisalone Cna

All’incontro hanno partecipato, tra gli altri, Mario Pagani, responsabile Politiche Industriali Cna, il presidente di Cna Produzione, Gaetano Bergami e l’imprenditore Fabio Massimo, oltre a Marco Calabrò (Mise), Marco Leonardi, consigliere economico della Presidenza del Consiglio dei Ministri e Massimiliano Mandarini, green smart living.

Nel corso dell’incontro, si è parlato di  manifattura urbana e impatto della manifattura 4.0 sull’architettura urbana, a partire dalla location che ha ospitato l’incontro: ex Ansaldo riqualificato. E ancora: fab lab e  cooworking, luoghi simbolo delle istituzioni che credono e investono sulle imprese.

Tanti i temi affrontanti con Leonardi, intervenuto in rappresentanza del Governo: Iri, voucher, decontribuzione, assunzioni di giovani, anche con apprendistato e premi di produttività.

Guarda il racconto, le foto e i video dell’evento sulla pagina Facebook Cna

(FONTE: Ufficio Stampa CNA)

3D Print Hub – Manifestazione Fieristica

Per la prima volta nel nostro Paese si svolgerà una manifestazione fieristica appositamente dedicata alla stampa 3D e alle sue molteplici applicazioni nel campo della prototipazione, progettazione e anche produzione. Si tratta di ”3D PRINT HUB”, che si terrà a FieraMilanoCity dal 5 al 7 Marzo pv.
Grazie alla consolidata esperienza di collaborazione che CNA e più in particolare CNA Produzione, vanta con gli organizzatori, è stato possibile mettere a punto per questo evento un Accordo che prevede sconti per le imprese associate che intendessero essere presenti in fiera in qualità di espositori, con condizioni ulteriormente privilegiate per le imprese.

<< Lettera di presentazione 3D >>
<< Accordo CNA per partecipazione imprese >>
<< Depliant 3D Print >>
<< Domanda di partecipazione >>

L’Unione Produzione ti invita al suo Convegno Nazionale “Manifattura e Mercati”

L’Unione Produzione della CNA di Pisa ti invita a partecipare al suo convegno nazionale, nel quale verranno rese note le proposte per creare una nuova stagione di opportunità per le PMI Italiane.

L’iniziativa, della quale puoi scaricare il PROGRAMMA COMPLETO, intende costruire un’occasione importante di confronto, e nel contempo di proposta, approfondendo l’analisi su quei fattori e azioni da mettere in campo o da accelerare in via primaria per contribuire al consolidamento dei segnali ancora parziali e contraddittori di ripresa produttiva che potrebbero farci considerare davvero chiuso per uil nostro sistema manifatturiero fatto in larga parte di imprese artigiane e PMI, il tempo lunghissimo e pesante della recessione.

In premessa verranno anche presentati e diffusi i risultati dell’indagine effettuata da CNA Produzione su un campione significativo di micro e piccole imprese appartenenti ai principali comparti manifatturieri.

L’evento si terrà:

VENERDI’ 18 SETTEMBRE 2015

ALLE ORE 10.00

PRESSO L’HOTEL HOLIDAY INN EXPRESS

BOLOGNA FIERA

(Via Del Commercio Associato, 23)

Per partecipare contatta il Coordinatore Provinciale dell’Unione Produzione

Graziano Turini – turini@www.cnapisa.it