Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca
 – Contributo sostegno di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale

Il MIUR intende creare e stimolare un ecosistema favorevole allo sviluppo “bottom up” di progetti rilevanti attraverso forme di Partenariato pubblico-privato che integrino, colleghino e valorizzino le conoscenze in materia di ricerca e innovazione. Sono ammissibili progetti di Ricerca Industriale e non preponderante Sviluppo Sperimentale nelle 12 Aree di specializzazione così definite:

  • Aerospazio;
  • Agrifood;
  • Blue Growth; 
  • Chimica;
  • Cultural Heritage; 
  • Design, creatività e Made in Italy; 
  • Energia; 
  • Fabbrica Intelligente; 
  • Mobilità sostenibile;
  • Salute; 
  • Smart;
  • Secure and Inclusive; 
  • Tecnologie per gli Ambienti di Vita.

Ciascun Progetto deve prevedere un totale di costi complessivi ammissibili, come esposti in domanda, compresi tra un minimo di 3.000.000,00 € e un massimo di 10.000.000,00 €.

Entità del contributo

I Progetti sono ammessi all’agevolazione nella forma del contributo alla spesa (fondo perduto), nel rispetto delle seguenti intensità di aiuto:
1. Ricerca Industriale: nel limite massimo del 50% dei costi considerati ammissibili;
2. Sviluppo Sperimentale:  nei limiti del 25% incrementabile sino ad un massimo del 50% per le PMI e del 40% per le Grandi Imprese;  in misura pari al 50% per tutti gli altri soggetti ammissibili.

Termine per la presentazione della domanda

Le domande possono essere presentate fino al 9 novembre 2017.

Ancora un pisano ai vertici CNA, Luca Tavani portavoce Informatica

 “Professione, contaminazione e internazionalizzazione le nostre priorità”

Ancora un successo per la CNA di Pisa che, dopo Ricardo Bolelli eletto portavoce nazionale Bus, incassa un’altra posizione di rilievo negli organigrammi di CNA nazionale.

Luca Tavani è stato eletto portavoce nazionale dell’informatica e del terziario avanzato. Tre i focus su cui si concentrerà l’azione della Unione Comunicazione e Terziario avanzato: professione, contaminazione e internazionalizzazione.

“Parliamo prima di tutto di professione – spiega Luca Tavani – oggi c’è un gran bisogno di una connotazione a livello di rappresentanza, visto che ogni giorno nascono nuove professionalità legate anche alle tecnologie. Molto importante è anche la contaminazione, tra imprese del mondo della comunicazione e imprese di tutti gli altri settori. Infine l’internazionalizzazione, un tema chiave anche per il nostro settore”

“Mapperemo – ha detto ancora Tavani – tutto il territorio per capire quali sono i nuovi mestieri e ragionare sulle azioni da fare per la categoria. Crediamo fortemente nella lobby artigiana per reimmettere risorse nel settore. Sarà un lavoro intenso, ma con la presidenza nazionale eletta oggi porteremo a casa un bel risultato”.

Luca Tavani entra anche di diritto a fare parte della presidenza di CNA Comunicazione e Terziario avanzato.

Riccardo Bolelli eletto portavoce nazionale BUS CNA

Per CNA Pisa una grande soddisfazione

Una settimana ricca di soddisfazione per la CNA di Pisa perchè fra le fila dei suoi dirigenti che riscuotono consensi oltre le rive dell’Arno, c’è da aggiungere Riccardo Bolelli portavoce Ncc Bus per il territorio pisano e anche portavoce regionale che ora è stato eletto dai suoi colleghi Portavoce a livello nazionale del mestiere BUS all’interno della Unione Trasporto FITA CNA, per la quale è entrato a far parte della Presidenza Nazionale .

Riccado Bolelli CNA Pisa

“Il trasporto persone ed in particolare il mestiere che rappresento a livello territoriale, regionale ed ora nazionale, l’NCC BUS, ha un bisogno grandissimo di essere rappresentato per quello che esprime – esordisce Riccardo Bolelli nel presentare la sue idee per i prossimi anni- Importanti potenzialità, in termini organizzativi e progettuali che tutti i giorni in diversi ambiti di mercato contribuiscono insieme agli altri settori ad una migliore mobilità; nel nostro caso, alla mobilità delle persone. Lo facciamo nell’ambito del turismo, dei servizi scuolabus , del Trasporto Pubblico Locale, con una dinamicità e professionalità apprezzabile che non sempre, nostro malgrado, viene riconosciuta da chi ha il compito di legiferare in tema di mobilità”.

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)

 

ARTIGIANATO DIGITALE – Agevolazioni

Prorogata al 4 maggio 2017 la possibilità di presentare le richieste 

La Legge di stabilità 2016 ha istituito una misura per il sostegno di aggregazioni di imprese riunitesi, in numero almeno pari a 5, allo scopo di promuovere attività innovative nell’ambito dell’artigianato digitale e della manifattura sostenibile.

Con il successivo Decreto del Ministro dello sviluppo economico 21 giugno 2016, sono stati definiti i criteri e le modalità di attuazione di tali disposizioni: la domanda di agevolazione e la documentazione da allegare si potevano presentare dal 1° marzo 2017 fino al 30 marzo 2017, mediante invio all’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) dgiai.artigianatodigitale@pec.mise.gov.it.

Tenuto conto delle richieste di proroga inoltrate dalle imprese in considerazione delle difficoltà di predisposizione delle domande, e considerando che alle ore 12 del 29 marzo risultava presentata una sola domanda, il MISE ritiene utile e necessario prorogare il termine finale per la presentazione delle richieste di agevolazione alle ore 12,00 del 4 maggio 2017.

Riferimenti: Decreto MISE 29 marzo 2017 (GU Serie Generale n.83 del 8-4-2017)

Per informazioni: 

 

Maurizio Bandecchi 

bandecchi@cnapisa.it
Tel: 348 7807224

 

 

 


 

CNA ICT – Tavani avanti tutta verso “impresa 4.0”

Luca Tavani  confermato alla guida del settore Informatica e Terziario avanzato della CNA Pisa con un triplice mandato
In primis, lavorare allo sviluppo del rapporto fra ICT e altre Aree Produttive CNA, nel solco della rivoluzione digitale che sta interessando a macchia d’olio tutti i settore i produttivi, unito al consolidamento del rapporto fra ICT e Settore Ricerca & Università.

Inoltre sono previste presenze e partecipazioni agli eventi del settore a partire da un ruolo più marcato del tessuto di imprese locali dentro i programmi dell’Internet Festival a Pisa.

Gli altri componenti della presidenza sono:
  • Federico Ruberti (Net 7 srl)
  • Gontrano Di Santo (Homer3g)
  • Domenico Lo Schiavo (3Logic srl)
  • Carla Sabatini (NKey)

 

Per informazioni: 
Barbara Carli 
carli@cnapisa.it

INDAGINE – PARTECIPA SUBITO ANCHE TU!

 

È partita l’indagine CNA tesa ad analizzare i modelli di innovazione adottati dalle micro e piccole imprese italiane e individuare strategie e strumenti di sostegno ritagliati su misura per te.

Dacci qualche minuto del tuo tempo, partecipa anche tu! CLICCA QUI

 


 

Vieni a conoscere CNA Editoria Toscana, insieme alle opportunità per le imprese del settore EDITORIA!

CNA Editoria Toscana è lieta di invitarvi all’evento di presentazione di CNA Editoria Toscana e del manifesto di CNA Editoria che si svolgerà

MARTEDI’ 21 LUGLIO 2015

ALLE ORE 17.00

PRESSO LA LIBRERIA “BLU BOOK”

VIA PIETRO TOSELLI, 23 – LUNGARNO GAMBACORTI – PISA

In questa occasione CNA avrà il piacere di presentare CNA Editoria Toscana ed il Manifesto di CNA Editoria.

L’iniziativa si pone l’obiettivo di costruire un’intesa strategica tra i vari protagonisti della “filiera dell’editoria”, che mette direttamente in contatto editore, libraio e lettore.

Saranno esposti i servizi, i vantaggi e le proposte di CNA Editoria per favorire l’aggregazione ed il diretto contatto tra autori ed editori al fine di rispondere all’egemonia ed alla concorrenza dei grandi gruppi editoriali.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO!

CNA Editoria si presenta con le idee per il rilancio della piccola Editoria

E’ partito da Pisa il lancio di CNA Editoria Toscana, una nuova articolazione di mestiere creata da CNA e appartenente all’Unione Comunicazione e Terziario Avanzato.

Per la presentazione dell’iniziativa è stata scelta la libreria Blu Book, adiacente allo storico Palazzo Blu sul Lungarno di Pisa.

La Toscana è la culla della cultura, della lingua italiana, e da sempre pullula di importanti autori o iniziative di imprese di settore. Ecco perchè nasce CNA Editoria: per andare incontro ai 650 editori presente nella nostra Regione, che trovano difficoltà nell’accesso alla grande distribuzione, combattono la concorrenza dei grandi marchi per la pubblicazione delle loro opere, e lottano costantemente con i costi di pubblicità e con le difficoltà logistiche di distribuzione.

Nell’era di internet inoltre, gli editori hanno prodotto il 4% di titoli in meno, mentre cresce del 40% la produzione di libri digitali; segno palese di come il lettore si stia avvicinando al prodotto ebook rispetto al classico libro di carta stampata.

Ma quali sono gli obiettivi di CNA Editoria?

CNA Editoria punta alla creazione di una “filiera corta” che colleghi autore, editore e lettore accorciando i passaggi distributivi. Il modo per realizzare questa filiera esiste già ed è ben definito: si tratta del dialogo con le istituzioni locali, in particolare con il Consiglio Regionale, per attivare un’azione legislativa che porti alla creazione di un circolo virtuoso tra chi scrive, chi produce e chi legge.

In occasione della Presentazione di CNA Editoria, Andrea Nannini, Presidente Unione CNA Comunicazione e Terziario Avanzato, ha inoltre presentato il MANIFESTO DI CNA EDITORIA, un documento che spiega in 7 punti come rilanciare l’editoria in un momento in cui internet e i nuovi prodotti digitali la fanno da padrone.

Ettore Cenciarelli ha invece illustrato il progetto “La memoria, il presente del nostro passato”, creato in collaborazione con CNA Pensionati. Grazie a questo progetto, i pensionati appartenenti al mondo CNA possono cimentarsi nella scrittura di un libro e partecipare così ad un concorso che premierà ogni anno quello migliore.

Un modo di coniugare innovazione e tradizione e per riscoprire la cultura dei più anziani che hanno contribuito alla creazione del nostro presente.

Sono intervenuti:

  • Manrico Romano – Presidente Regionale CNA Comunicazione e Terziario Avanzato
  • Marco Basteri – Referente CNA Editoria Toscana
  • Andrea Nannini – Presidente Nazionale Unione CNA Comunicazione e Terziario Avanzato
  • Alessio Stefanoni – Responsabile Progetto Servizi CNA Editoria
  • Ettore Cenciarelli – Responsabile Nazionale CNA Unione Comunicazione e Terziario Avanzato

IN FOTO DA SINISTRA REMO URTI, ETTORE CENCIARELLI, MARCO BASTERI, MANRICO ROMANI, DANIELE CONTI E ANDREA NANNINI

———> SCARICA IL COMUNICATO STAMPA <——–