PREMIO PRIMAVERA D’IMPRESA – Il futuro, finalmente

Il premio “Primavera d’Impresa” è un’iniziativa realizzata grazie ad un percorso condiviso, promossa da CRISIS nel settembre scorso, e divenuta patrimonio comune con Enti, Sponsor e Media partner attivi nella realizzazione della prima edizione.

“Primavera d’Impresa”, all’esordio nel 2018 – ma progettata per avere cadenza annuale –, è un appuntamento dedicato alle micro, piccole e medie imprese, cooperative e aziende agricole che siano riuscite, introducendo modifiche significative nel proprio sistema produttivo, a raggiungere una maggiore competitività.

CATEGORIE E RICONOSCIMENTI – Creatività e visibilità

Le categorie di premio sono tre: “Premio processo e servizi”, rivolto a coloro che hanno sviluppato nuovi processi o servizi alternativi ai loro tradizionali, “Premio prodotto”, riferito a chi ha ideato nuovi prodotti o innovato quelli già realizzati, “Premio marketing e comunicazione”, rivolto infine a quelli che abbiano attivato strategie di penetrazione commerciale per loro innovatrici e che abbiano comportato un vantaggio di mercato.

La Giuria è composta dal Comitato Tecnico Scientifico di CRISIS, composto da docenti e ricercatori degli Atenei di Pisa e Firenze, della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e da professionisti dall’ampio curriculum internazionale.

Alle aziende vincitrici verrà offerto:

– Un piano di sviluppo, profilato sui bisogni della società, in grado di accompagnarne la crescita con una pianificazione strategica integrata per il biennio 2018/2019.

– Un voucher del valore di 3.000 euro per servizi e attività turistico-culturali, da scegliere in elenco in continuo aggiornamento, realizzato in collaborazione con i comuni patrocinatori e valorizzante le eccellenze del territorio.

Verrà inoltre offerto un progetto di candidatura all’esame del Fondo Rotativo per le Imprese: lo strumento finanziario mediante il quale la Camera di Commercio di Pisa partecipa al capitale di rischio di impresa, sottoscrivendo quote di capitale fino a 200.000 euro, utili a dare maggior solidità e liquidità alle società in crescita.

COME ADERIRE

Aderire a Primavera d’Impresa è semplice, così com’è possibile richiedere informazioni di dettaglio o un incontro illustrativo dedicato alla vostra azienda.

Visita il nostro sito www.primaveraimpresa.it per ogni informazioni e per partecipare

PIANO DI COMUNICAZIONE

Tutte le aziende partecipanti saranno coinvolte in un piano di comunicazione del valore complessivo di 50.000 euro con azioni di comunicazione online e offline e con media partner di grande prestigio nazionale e locale.

È UN’INIZIATIVA

LegaCoop – Toscana
Crisis Scarl
CNA
Confcommercio
Confesercenti

CON IL PATROCINIO DI

Regione Toscana
Provincia di Pisa

Camera di Commercio di Pisa

Polo Tecnologico di Navacchio

Comune di Pisa, Comune Calci, Comune Castellina, Comune Castelnuovo, Comune Crespina, Comune Lorenzana, Comune Fauglia, Comune Guardistallo, Comune Montecatini, Comune Montescudaio, Comune Monteverdi, Comune Pomarance, Comune Ponsacco, Comune Riparbella, Comune san Giuliano Terme, Comune Santa Luce, Comune Vecchiano, Comune Vicopisano, Comune Volterra, Parco Altavaldera, Unione dei Comuni della Valdera.

CON IL PATROCINIO DELLE ISTITUZIONI DI RICERCA

Università di Pisa
Università di Firenze
Scuola Superiore Sant’Anna – Pisa

MEDIA PARTNER

Fondazione Sistema Toscana – InToscana
Gruppo Monrif – La Nazione
Canale 50
Radio Cuore
Radio Sportiva

CONTATTI ORGANIZZATORI

C.R.I.S.I.S. scarl
Via delle Bocchette, 1 – 56121 Pisa
Tel: +39 050 982623
info@primaveraimpresa.it
www.primaveraimpresa.it

ACCORDO CNA – IIS DA VINCI-FASCETTI: Formare i professionisti del futuro

Firmata convenzione alla sede CNA

CNA e Istituto Istruzione Superiore Leonardo Da Vinci-Fascetti hanno stretto un accordo per formare le professionalità che servono alle imprese. La convenzione fra CNA di Pisa e ITI Da Vinci è stata firmata venerdì 9 marzo presso la sede CNA de La Fontina. Alla base di questo innovativo accordo fra scuola e mondo delle imprese l’introduzione di conoscenze di base indispensabili per entrare in sintonia con il mondo del lavoro nel settore dell’Information Comunication Tecnology a partire dalle prime esperienze concrete come l’alternanza scuola-lavoro, cui hanno aderito già 25 imprese.

“Il nostro obiettivo – ha spiegato il presidente CNA Matteo Giusti – è di proporre alle imprese del settore ICT studenti che abbiano quelle competenze di base indispensabili a entrare subito nei processi produttivi delle nostre aziende: innovazione digitale, impresa 4.0, comunicazione, tecnologie web-based, linguaggi di programmazione. Sono queste le materie che i ragazzi dell’ITI affronteranno a scuola per essere pronti a entrare in contatto con le imprese dell’ICT pisane,  e fare così una esperienza utile a loro, professionalizzante e che permette anche alle imprese di testare le nuove leve. Si consideri infatti che troppo spesso l’offerta di lavoro c’è specie per profili molto specializzati e con alto standard di professionalità. Ma non si trovano candidati adatti. Ed ecco che percorsi di formazione che partono da lontano, possono colmare questo gap. Noi ci proviamo e siamo fiduciosi che questo accordo possa portare risultati per tutti : giovani in cerca di lavoro e di futuro e aziende in cerca di persone che le facciano crescere”.

Alla conferenza stampa seguita alla firma della convenzione  hanno partecipato il preside dell’ITI Da Vinci  Prof. Ing. Fortunato Nardelli; il Presidente CNA Pisa Matteo Giusti; il portavoce CNA ICT locale e Nazionale Luca Tavani, Barbara Carli coordinatrice ICT CNA, con il direttore generale CNA Rolando Pampaloni.

Luca Tavani ha così illustrato i contenuti  dell’accordo: “nella Convenzione con l’istituto ITI Da Vinci di Pisa, abbiamo concordato di anticipare alla classe 4° gli insegnamenti relativi alle tecnologie web based: HTML, Javascript e PHP, in modo che gli alunni abbiano delle basi concrete per poter essere inseriti in alternanza scuola-lavoro nelle aziende del settore ICT. L’inserimento avverrà a giugno di ogni anno per un massimo di 3/4 settimane. L’Istituto Da Vinci è interessato, per l’alternanza scuola-lavoro, a conoscere anche realtà legate al settore della comunicazione on line e su questo ci saranno pure dei percorsi specifici.

 Inoltre è stata anche prevista la possibilità di pianificare durante il corso dell’anno degli storytelling degli imprenditori del territorio, per far conoscere ai ragazzi la realtà socio economica che li circonda, in modo da aiutarli a scegliere il loro percorso formativo prima e lavorativo, poi. Con i titolari di imprese che per una lezione faranno i professori” . La conclusione del Preside del Da Vinci Fascetti Fortunato Nardelli è che “sono preziose opportunità per gli studenti di cui ringraziamo CNA e le imprese del settore ICT; l’alternanza scuola lavoro deve essere orientata sempre più verso la concretezza dell’esperienza lavorativa. Il nostro compito è trasmettere cultura certo e riteniamo un dovere che nella costruzione del percorso formativo ci si confronti con le realtà produttive”.

(FONTE – Ufficio Stampa CNA Pisa)

#ABDigital – Il digitale per le imprese il 14 e 15 dicembre a Prato

Alla sua terza edizione #ABDigital diventa un appuntamento regionale realizzato da CNA Toscana Centro e CNA Toscana

2 giorni di aggiornamento professionale, di formazione e di B2B per imprese ICT e imprese tradizionali che vogliano capire gli orizzonti dell’innovazione digitale e tecnologica.

L’ingresso gratuito ma è richiesta l’iscrizione CLICCANDO QUI

QUANDO? 

14 e 15 dicembre 2017

DOVE? 

Prato | Camera di Commercio – Via del Romito, 71

Scopri adesso il programma CLICCANDO QUI

LAVORO – Dodici mesi positivi per l’occupazione nelle piccole imprese

+ 3,7% tra settembre 2016 e settembre 2017

Tra settembre 2016 e settembre 2017 l’occupazione nelle piccole imprese italiane è cresciuta del 3,7%. Un anno fa l’incremento su settembre 2015 si era fermato al 2,8%. Rispetto a dicembre 2014, alla vigilia dell’entrata in vigore delle riforme che hanno significativamente modificato il mercato del lavoro, l’aumento è pari al 9,3%.

Lo rileva l’Osservatorio mercato del lavoro CNA, curato dal Centro studi della Confederazione, che analizza mensilmente l’andamento dell’occupazione su un campione di oltre 20.500 imprese associate con circa 135mila dipendenti.

A settembre rispetto ad agosto l’occupazione ha segnato il passo. Tra un mese e l’altro, infatti, si registra un calo dello 0,2%, il medesimo decremento riscontrato nel 2016. Una variazione congiunturale legata soprattutto alla stagione: a settembre si esauriscono le eventuali esigenze straordinarie legate al lavoro estivo ed è ancora presto per la crescita della domanda stimolata dalle festività natalizie.

In un anno l’aumento delle assunzioni e delle cessazioni è proceduto in parallelo: del 31,3% e del 30,8% rispettivamente. L’incremento delle assunzioni è stato trainato dai contratti a tempo determinato (+27,8%), dall’apprendistato (+13,6%) e dal lavoro intermittente (+388%), un dato quest’ultimo dovuto al limitato numero di casi. I contratti a tempo indeterminato hanno registrato, invece, una riduzione del 3,1%.

Ti interessa? Continua a leggere cliccando QUI

PREMIO CAMBIAMENTI 2017 – Il 21 ottobre la tappa pisana

PREMIO CAMBIAMENTI 2017
Premio al Pensiero Innovativo delle Imprese Italiane
Torna per il secondo anno consecutivo “CambiaMenti” il Premio che CNA dedica alle neoimprese di micro e piccole dimensioni, nate negli ultimi tre anni (dopo il 1° gennaio 2014), che hanno saputo riscoprire le tradizioni, promuovere il proprio territorio e la comunità, innovare prodotti e processi e costruire il futuro.Il 21 ottobre, presso la Sala Pacinotti della Camera di Commercio di PIsa, si terrà la tappa pisana dell’evento dedicato all’innovazione

PROGRAMMA DELL’EVENTO

ore 9.30 registrazione dei partecipanti
ore 10.00 saluti del presidente Provinciale della CNA di Pisa, Matteo Giusti
ore 10.10 inizio auto presentazione delle 9 imprese candidate

Ciascun imprenditore avrà a propria disposizione massimo 10 minuti per presentare la propria impresa davanti alla giuria di imprenditori composta dal Presidente e Direttore generale CNA Pisa, PRESIDENTE Giovani CNA PISA e PRESIDENTE GIOVANI REGIONALE

Per informazioni:
Barbara Carli 
carli@cnapisa.it

INDUSTRIA 4.0 E INNOVAZIONE DIGITALE – Progetto formativo gratuito

CNA Pisa in collaborazione con l’Agenzia formativa Copernico scarl sta preparando un progetto formativo rivolto alle imprese (PMI ed artigiani) relativamente a Industria 4.0 ed innovazione digitale

CNA Pisa sta promuovendo l’adesione al progetto da parte delle imprese interessate all’argomento e che già stanno realizzando attività o stanno per farlo o che sono semplicemente interessate all’argomento e stanno valutando l’applicabilità del paradigma 4.0 all’interno della propria impresa.

La partecipazione al progetto è gratuita

Le imprese potranno aderire al progetto compilando un semplice format (qui: MODULO ADESIONE IMPRESA) da inviare compilato acarli@cnapisa.it oppure al fax 050 876595.

Cosa prevede questo progetto?

Il progetto formativo prevede un percorso di iniziative territoriali nelle Province di Pisa e di Lucca per illustrare le finalità di Industria 4.0 ed inoltre la realizzazione di:

  1. corsi di formazione in aula
  2. interventi di accompagnamento personalizzato per ogni singola azienda
  3. consulenza persnalizzata agli imprenditori
  4. oltre a iniziative di animazione territoriali

Di cosa parlerà?

Le tematiche oggetto dei corsi e delle consulenze saranno:

  • Innovazione Tecnologica
  • Innovazione Organizzativa
  • Innovazione Gestionale
  • Innovazione di Processo/Prodotto
  • Modelli di business innovativi
  • Sviluppo di un sistema di Commerciale Digitale

Ancora più nello specifico i corsi tecnologici riprenderanno i filoni delle “tecnologie abilitanti” di Industria 4.0 (Advanced manufacturing solution, Additive manufacturing, Augmented reality, Simulation,Horizontal e vertical integration, Industrial internet, Cloud, Cyber-security, Big Data Analytics).

A cosa serve? 

Si tratta di una buona occasione per conoscere nel dettaglio le opportunità che le aziende possono avere con l’applicazione del paradigma di industria 4.0, con particolare attenzione alla possibilità:
  1. acquisto nuovi macchinari e possibilità di applicare un iperammortamento fino al 250% (purchè i macchinari abbiano determinate caratteristiche)
  2. inserimento in azienda di nuovi sw (gestionali, archivi digitalizzati, e-commerce..etc) con super ammortamento
  3. possibilità di cumulare queste agevolazioni con altre agevolazioni dia del sistema dei contributi a fondo perduto che con altre agevolazioni fiscali come il credito di imposta

Si tratta di misure particolarmente interessanti ed il corso, copo una breve parte d’aula, prevede dei percorsi personalizzati in azienda, quindi con rilascio di un documento che descriverà cosa sarà possibile realizzare e cosa sarà possibile ottenere come contributo/credito imposta.

Come si aderisce?

Le imprese potranno aderire al progetto compilando un semplice forma (qui: MODULO ADESIONE IMPRESA) da inviare compilato acarli@cnapisa.it oppure al fax 050 876599 – la prenotazione NON è vincolante, quindi chi non potrà partecipare al corso nel momento della sua organizzazione non avrà alcun problema.

Per ulteriori informazioni: 

 

Barbara Carli 

cari@cnapisa.it
348 7807228

 

 

 

PUBBLICITÀ SULLA STAMPA LOCALE – Una nuova legge permette di avere un credito di imposta fino al 90% della spesa sostenuta

Sì, da giugno è possibile fare pubblicità sulla stampa locale e accedere ad un vantaggioso credito d’imposta

Sulla Gazzetta Ufficiale (Supplemento ordinario n. 31 alla G.U. n. 144 del 23 giugno 2017) è stata pubblicata la Legge 21 giugno 2017, n. 96 di conversione in legge, con modificazioni, del Decreto legge n. 50/2017, che stabilisce, tra le altre cose, incentivi fiscali sulle campagne pubblicitarie.

A quanto ammontano gli incentivi? 

Gli incentivi sono:

  • del 75% per le grandi imprese
  • del 90% per le PMI (piccole e medie imprese), microimprese e start up innovative

A chi è rivolta questa misura? 

Imprese e lavoratori autonomi, inclusi i liberi professionisti.

Cosa riguarda?  

Investimenti in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica, sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, il cui valore superi almeno dell’1% quelli, di analoga natura, effettuati nell’anno precedente.

A quanto ammontano gli incentivi

Dal 75% per le grandi imprese elevato al 90% per le microimprese, piccole e medie imprese e start up innovative, calcolato sul valore incrementale degli investimenti effettuati.

Periodo interessato da questa misura 

Investimenti pubblicitari effettuati dal 24 giugno 2017 a fine anno, incrementali rispetto a quelli di analoga natura fatti nell’anno precedente.

Come vengono erogati gli incentivi? 

Credito d’imposta utilizzabile in compensazione nella dichiarazione redditi dell’anno 2018.

Come? 

Mancano ancora delle norme applicative con dei decreti che dovranno uscire nelle prossime settimane.

Per maggiori informazioni: 

 

Maurizio Bandecchi 

bandecchi@cnapisa.it
348 780 7224

 

 

 

 

 

PREMIO CAMBIAMENTI – CNA premia le imprese innovative

Le iscrizioni sono aperte fino al 30 settembre

Sono aperte fino al prossimo 30 settembre le iscrizioni a “Cambiamenti”, premio indetto dalla CNA dedicato alle neo-imprese di micro e piccole dimensioni nate negli ultimi tre anni (dopo il 1° gennaio 2014) che hanno saputo riscoprire le tradizioni, promuovere il proprio territorio e la comunità, innovare prodotti e processi e costruire il futuro.

Gli imprenditori interessati a concorrere si devono iscrivere su  www.premiocambiamenti.it

In Toscana il Premio Cambiamenti si articolerà in tappe provinciali, in ognuna delle quali saranno premiate 3 imprese, e una tappa regionale alla quale parteciperanno i premiati delle tappe provinciali.

La finale nazionale si terrà il 30 novembre a Roma. In palio ci saranno ventimila euro e un viaggio a Dublino per incontrare i maggiori esperti di Facebook e di Google, oltre a un insieme di servizi, consulenze e opportunità di confronto. Tante opportunità quindi per le imprese che, candidandosi al Premio Cambiamenti, entreranno a far parte di una rete che offrirà loro, anche alla chiusura del contest nazionale, possibilità di confronto e workshop di approfondimento. Il Premio  Cambiamenti ha infatti l’obiettivo di premiare e riconoscere il merito delle imprese, incoraggiando, dando visibilità e offrendo concrete possibilità di formazione e di supporto alle aziende che parteciperanno.

Per partecipare all’edizione 2017 i candidati devono iscriversi al premio entro il 30 settembre raccontando la propria attività, secondo modalità indicate e per mezzo di un form di partecipazione.

Tutte le informazioni le troverai CLICCANDO QUI

Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca
 – Contributo sostegno di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale

Il MIUR intende creare e stimolare un ecosistema favorevole allo sviluppo “bottom up” di progetti rilevanti attraverso forme di Partenariato pubblico-privato che integrino, colleghino e valorizzino le conoscenze in materia di ricerca e innovazione. Sono ammissibili progetti di Ricerca Industriale e non preponderante Sviluppo Sperimentale nelle 12 Aree di specializzazione così definite:

  • Aerospazio;
  • Agrifood;
  • Blue Growth; 
  • Chimica;
  • Cultural Heritage; 
  • Design, creatività e Made in Italy; 
  • Energia; 
  • Fabbrica Intelligente; 
  • Mobilità sostenibile;
  • Salute; 
  • Smart;
  • Secure and Inclusive; 
  • Tecnologie per gli Ambienti di Vita.

Ciascun Progetto deve prevedere un totale di costi complessivi ammissibili, come esposti in domanda, compresi tra un minimo di 3.000.000,00 € e un massimo di 10.000.000,00 €.

Entità del contributo

I Progetti sono ammessi all’agevolazione nella forma del contributo alla spesa (fondo perduto), nel rispetto delle seguenti intensità di aiuto:
1. Ricerca Industriale: nel limite massimo del 50% dei costi considerati ammissibili;
2. Sviluppo Sperimentale:  nei limiti del 25% incrementabile sino ad un massimo del 50% per le PMI e del 40% per le Grandi Imprese;  in misura pari al 50% per tutti gli altri soggetti ammissibili.

Termine per la presentazione della domanda

Le domande possono essere presentate fino al 9 novembre 2017.

Ancora un pisano ai vertici CNA, Luca Tavani portavoce Informatica

 “Professione, contaminazione e internazionalizzazione le nostre priorità”

Ancora un successo per la CNA di Pisa che, dopo Ricardo Bolelli eletto portavoce nazionale Bus, incassa un’altra posizione di rilievo negli organigrammi di CNA nazionale.

Luca Tavani è stato eletto portavoce nazionale dell’informatica e del terziario avanzato. Tre i focus su cui si concentrerà l’azione della Unione Comunicazione e Terziario avanzato: professione, contaminazione e internazionalizzazione.

“Parliamo prima di tutto di professione – spiega Luca Tavani – oggi c’è un gran bisogno di una connotazione a livello di rappresentanza, visto che ogni giorno nascono nuove professionalità legate anche alle tecnologie. Molto importante è anche la contaminazione, tra imprese del mondo della comunicazione e imprese di tutti gli altri settori. Infine l’internazionalizzazione, un tema chiave anche per il nostro settore”

“Mapperemo – ha detto ancora Tavani – tutto il territorio per capire quali sono i nuovi mestieri e ragionare sulle azioni da fare per la categoria. Crediamo fortemente nella lobby artigiana per reimmettere risorse nel settore. Sarà un lavoro intenso, ma con la presidenza nazionale eletta oggi porteremo a casa un bel risultato”.

Luca Tavani entra anche di diritto a fare parte della presidenza di CNA Comunicazione e Terziario avanzato.

Riccardo Bolelli eletto portavoce nazionale BUS CNA

Per CNA Pisa una grande soddisfazione

Una settimana ricca di soddisfazione per la CNA di Pisa perchè fra le fila dei suoi dirigenti che riscuotono consensi oltre le rive dell’Arno, c’è da aggiungere Riccardo Bolelli portavoce Ncc Bus per il territorio pisano e anche portavoce regionale che ora è stato eletto dai suoi colleghi Portavoce a livello nazionale del mestiere BUS all’interno della Unione Trasporto FITA CNA, per la quale è entrato a far parte della Presidenza Nazionale .

Riccado Bolelli CNA Pisa

“Il trasporto persone ed in particolare il mestiere che rappresento a livello territoriale, regionale ed ora nazionale, l’NCC BUS, ha un bisogno grandissimo di essere rappresentato per quello che esprime – esordisce Riccardo Bolelli nel presentare la sue idee per i prossimi anni- Importanti potenzialità, in termini organizzativi e progettuali che tutti i giorni in diversi ambiti di mercato contribuiscono insieme agli altri settori ad una migliore mobilità; nel nostro caso, alla mobilità delle persone. Lo facciamo nell’ambito del turismo, dei servizi scuolabus , del Trasporto Pubblico Locale, con una dinamicità e professionalità apprezzabile che non sempre, nostro malgrado, viene riconosciuta da chi ha il compito di legiferare in tema di mobilità”.

(Fonte: Ufficio Stampa CNA Pisa)