decreto-crescita

Approvato dal Consiglio dei Ministri il Decreto Crescita

Il 4 aprile 2019, il Consiglio dei Ministri ha approvato il c.d. “decreto crescita” che introduce misure urgenti per la crescita economica.

COSA PREVEDE
Il testo prevede sgravi e incentivi fiscali, disposizioni per il rilancio degli investimenti privati, norme per la tutela del “made in Italy” e ulteriori misure per la crescita.

Tra le novità in ambito fiscale, si segnalano:

  • la reintroduzione del super ammortamento per i beni strumentali nuovi;
  • la revisione della mini-IRES;
  • l’incremento della deducibilità IMU dalle imposte sui redditi;
  • modifiche alla disciplina del patent box;
  • una nuova disciplina del credito di imposta per attività di ricerca e sviluppo;
  • maggiori agevolazioni per gli impatriati e il “rientro dei cervelli“;
  • introduzione dell’obbligo, per il regime dei forfetari, di effettuare la ritenuta alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati;
  • una rivisitazione del “sisma bonus”, con estensione alle zone sismiche 2 e 3 dell’agevolazione prevista per l’acquisto di immobili ricostruiti (attualmente limitata alla zona sismica 1);
  • introduzione della possibilità di optare, in luogo della detrazione per risparmio energetico e rischio sismico, di un contributo sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto, anticipato dal soggetto che ha eseguito i lavori;
  • incentivi alle aggregazioni d’imprese;
  • una nuova disciplina per la vendita di beni tramite piattaforme digitali e fatturazione elettronica;
  • estensione della definizione agevolata alle entrate regionali e degli enti

Per informazioni:

Francesco-Manis-CNA-Pisa- consulenza-fiscale

 

Dott. Francesco Manis
Ufficio Consulenza Fiscale
manis@cnapisa.it